Emergenza Erasmus coronavirus
Da sottoporre all’approvazione dei due Dipartimenti
Provvedimenti relativi alla didattica nel secondo semestre 2019-20 (corsi seguiti in presenza e/o on line dagli studenti Eramus outgoing presso gli Atenei stranieri)
A livello di Ateneo non ci sono al momento direttive specifiche in merito ai corsi che in questo semestre i nostri studenti in Erasmus hanno seguito in presenza fino all’interruzione del soggiorno per cause di forza maggiore. E’ data facoltà alle singole Macroaree di fornire agli studenti indicazioni in merito.
Tenendo conto del fatto che i vari Atenei stranieri stanno erogando corsi on line, si propone quanto segue:
1. Se lo studente è autorizzato dall’Ateneo straniero a seguire il corso e sostenere l’esame relativo on line, il transcript of records che riporta i singoli esami superati con i relativi voti verrà trasmesso direttamente dall’Ateneo straniero e dunque gli esami sostenuti verranno riconosciuti a tutti gli effetti, tramite delibera del nostro Ateneo, come esami Erasmus;
2. Se lo studente è autorizzato dall’Ateneo straniero a seguire il corso on line ma NON a sostenere l’esame relativo on line, verrà esaminato sul programma del corso dell’Ateneo straniero dal / dalla docente dalla Macroarea di Lettere e Filosofia di Tor Vergata. Poiché l’esame verrà verbalizzato dal nostro Ateneo , non potrà essere riconosciuto come esame Erasmus. Se il corso prevedeva un numero di crediti non equivalente (ossia inferiore) al numero di crediti richiesto dal corso corrispondente di Tor Vergata, verrà richiesta ad integrazione dal / dalla docente una relazione scritta sul tema del corso. Ove i crediti corrispondano, non potrà essere richiesta alcuna integrazione. Ove possibile, per integrare il numero di crediti da conseguire in una singola disciplina si ricorrerà ad eventuali crediti in esubero conseguiti dallo studente in altra disciplina ritenuta affine;
3. Il punto di maggiorazione sulla media di laurea previsto per il soggiorno Erasmus all’estero di un semestre verrà in ogni caso attribuito per il secondo semestre 19-20, anche se lo studente, per cause di forza maggiore dovute all’emergenza sanitaria, è rientrato dopo soltanto qualche settimana di permanenza all’estero. Analogamente, gli studenti all’estero dall’autunno 2019 che prevedevano di restare per entrambi i semestri avranno i due punti di maggiorazione, anche se rientreranno prima rispetto a quanto programmato.

28.03.2020

Prof. Anna Fattori
Delegata Erasmus Interdipartimentale