Seleziona una pagina

Territorial Impact Assessment della coesione territoriale delle regioni italiane.

Territorial Impact Assessment della coesione territoriale delle regioni italiane.
TITOLO DEL PROGETTO Territorial Impact Assessment della coesione territoriale delle regioni italiane. Modello, su base place evidence, per la valutazione di policy rivolte allo sviluppo della green economy in aree interne e periferie metropolitane
ENTI COINVOLTI Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”; Università degli Studi di Sassari; Università Cattolica del Sacro Cuore; Università degli Studi di Salerno; Università del Sannio; Università del Salento; Università degli Studi di Catania; Università degli Studi di Trieste; Università degli Studi di Genova; Università degli Studi di Firenze
ENTE FINANZIATORE O BANDO DI RIFERIMENTO MIUR su bando PRIN 2015
DURATA 18 novembre 2016 – 17 novembre 2019
RESPONSABILE SCIENTIFICO GENERALE prof.ssa Maria Prezioso
COORDINAMENTO SCIENTIFICO LOCALE
SITO WEB http://www.det.uniroma2.it/
BREVE DESCRIZIONE La ricerca si inserisce nel dibattito UE sulla Territorial Cohesion-TC, base per conseguire i risultati Europe2020.
Sul tema, legato alla scelta di indicatori e di un modello di Territorial Impact Assessment-TIA per misurare l’uso appropriato dei fondi 2020 destinati alla crescita e all’occupazione, pesa, in Italia, un approccio spaziale, che la ricerca intende superare a favore di una dimensione geografica nelle scelte e nell’attuazione delle politiche di coesione, come richiesto dall’UE, individuando e misurando il valore aggiunto offerto dai capitali territoriali (ambiente-economia-società-cultura).
Utilizzando il quadro metodologico dello STeM Approach (Prezioso©2006-2011), la ricerca svilupperà uno specifico metodo di misura e stima TIA ex ante-ex post della TC e un tool-GIS, applicandolo alle regioni e sub-regioni italiane secondo parametri quali-quantitativi comparabili in UE (GAV, BES). Le Unità raccoglieranno ed elaboreranno criticamente dati territorializzati secondo avanzati protocolli UE (ESPON DB2013) individuando differenti tipologie e cluster geografici e policy correlate. L’approccio già applicato in UE alle strategie di Lisbona/Gothenburg 2000-2011 verrà implementato e applicato alla TC delle regioni e sub-regioni italiane in risposta alle aree di interesse prioritario di L. Delrio 2014, PON Metro 2015 (periferie metropolitane) e Program DPS 2015 (aree interne), distinguendo inner e internal areas con il supporto della letteratura internazionale. L’efficacia delle policy regionali verrà testata delimitando, clusterizzando, dimensionando e mappando regioni, inner e internal areas italiane, a supporto del policy making. Le 10 Unità misureranno, con un nuovo STeMA-TIA tool GIS, la distanza dagli obiettivi target 2020 raggiungibili attraverso la Politica di Coesione territoriale. Il PI, condividendo prodotti e processi innovativi acquisti in progetti transnazionali 2002-2015 nelle Human Sciences, nelle attività di policy testing di CE,DG Regio,CoR e,nel caso dell’Italia, di MIT, MATTM e DPS, trasferirà a livello nazionale e UE una strumentazione registrabile e adottabile capace di sostenere:
– una Direttive CE2018 finalizzata all’adozione della TIA per la stima territorializzata nell’uso della Politica e dei fondi di Coesione da parte di PON e POR destinati all’offerta differenziata di Servizi di Interesse Generale in inner e internal areas;
– la misura della TC e il rilancio della Cohesion Policy post2020;
– l’integrazione di TIA e TC in una comune metodologia di territorial planning sostenibile (NL Precidency2016) per la Territorial Agenda-EU2020;
– lo sviluppo di nuovi indicatori di misura dei potenziali offerti dalla green economy nelle inner e internal areas inserendoli in un dataset complessivo dei territori locali, regionali e nazionale comparabile con le realtà europee
– policy recommendations di indirizzo strategico e territorial evidence formulate attraverso il processo di TIA e disseminate nel confronto con main stakeholders.
Partecipanti per l’Unità di Roma “Tor Vergata” Lettere e Filosofia sono: prof. Franco Salvatori; prof.ssa Marina Faccioli; prof. Simone Bozzato; dott. Alessandro Ricci; dott.ssa Lydia Postiglione.
Competenze

Postato il

Febbraio 19, 2018