Pesce Mario

Tu sei qui

A contratto

Altre informazioni

Introduzione allo studio comparato delle religioni
SSD M-STO/06
Programma 2017-2018
Lezioni
martedì ore 9-11 AULA T20
mercoledì ore 9-11 AULA T34
giovedì ore 9-11 AULA P22

 
 
 
 
I fenomeni di globalizzazione e la complessità delle società contempornee porta a una evidente “diversità culturale” che vede come protagonisti uomini e donne che migrano con aspirazioni, sogni e istanze. Proprio questa “diversità” nel paese di approdo diviene “campo” di indagine sia teorico che pratico per una critica e una riflessione iterculturale per permettere un riflesso nel sociale.
 
Il corso di Introduzione allo studio comparato delle religioni intende dare agli studenti le capacità critiche proprie della disciplina attraverso due direttrici: una teorica e una per una pratica della teoria. La direttrice teorica sarà sviluppata attraverso la metodologia della Scuola Romana di Storia delle Religioni e i suoi principali interpreti: Raffaele Pettazzoni, Angelo Brelich, Ernesto De Martino, Dario Sabbatucci e Gilberto Mazzoleni. La seconda direttrice, per una pratica della teoria, prenderà in esame un autore della Scuola Romana in particolare, Vittorio Lanternari, e i suoi studi sul folklore e la dinamica culturale e sui fenomeni di riscatto dei movimenti nativisti africani. Per una pratica della teoria intendiamo una modalità che permette alle conoscenze toriche di trovare uno sfogo, un riflesso nel mondo sociale.
 
Durante il corso si darà agli studenti la possibilità di interagire dando delle parti del programma d'esame per una lettura critica condivisa.
Si pensa, nei limiti delle esigenze accademiche degli studenti, a visite nei luoghi di culto o alla partecipazione a riti, sia autoctoni che di gruppi migranti, per “praticare” le categorie discusse in aula.
 
 
Esame: orale
Testi d'esame:
 
A. Brelich, Introduzione alla storia delle religioni, Edizioni dell'ateneo Roma, ultima edizione, da pag. 1 a pag. 73.
V. Lanternari, Antropologia Religiosa. Etnologia, Storia, Folklore, Dedalo Editore, Bari, 1997.
V. Lanternari, Folklore e dinamica culturale, Liguori Editore, Napoli 1976, da pag. 101 a pag. 134.
V. Lanternari, Movimenti religiosi di libertà e salvezza, Editori Riuniti, Roma 2003, da pag. 47 a pag. 119.
 
 
Non ci sono differenze tra testi d'esame per i frequentanti e i non frequentanti.