Antropologia dei patrimoni culturali e gastronomici - 2017-2018 - Modulo A - Laurea triennale

Tu sei qui

Italiano
Obiettivi: 

Obiettivo del modulo è quello di fornire una conoscenza ragionata delle problematiche inerenti i patrimoni culturali immateriali e della complessità teorica-normativa che ne disciplina salvaguardia e promozione. Particolare attenzione riflessiva verrà rivolta all'analisi dei patrimoni eno-gastronomici in ottica regionale, nazionale e internazionale al fine di comprenderne le pratiche di destinazione nei quadri delle moderne forme di food tourism di successo.

Programma: 

Il  corso  è  suddiviso  in  una  parte  generale  e  in  una monografica.  Nella  prima  saranno  indagati  i  nodali  orientamenti  teorici  che  improntano  la storia  degli  studi  disciplinari. Verranno  inoltre  sottoposti  a  vaglio  critico  i  più importanti  strumenti  metodologici  e  concettuali  con  i  quali  l’Antropologia  culturale si rapporta  ai  suoi  oggetti  specifici  di  studio.  Nella  parte  monografica  si procederà nel decodificare la poliedricità degli usi e dei significati assunti dal “cibo” nella dimensione della quotidianità e nella sfera dei comportamenti individuali e collettivi, con specifico riferimento alle pratiche gastronomiche contemporanee e alle piu diffuse pratiche del turismo eno-gastronomico.

Testi adottati: 

- E. Di Renzo, "Mangiare l'autentico", Roma, Universitalia, 2015;
- E. Di Renzo (a cura di), "La problematizzazione antropologica del cibo. Letture disciplinari e percorsi teorico-riflessivi", dispense del corso reperibili presso la libreria Universitalia.
  Gli studenti non frequentanti dovranno studiare aggiuntivamente il seguente libro:
- M. Franchi, "Il cibo flessibile", Roma, Carocci, 2009. 

Inglese
Aims: 

The main purpose of the module is to provide a reasoned knowledge of the issues related to intangible cultural heritages and the normative and theoretical complexity that governs its protection and promotion. A particular refelective attention will be directed to the analysis of food and wine heritages in a local, national and international level in order to understand the practices of destination concerning the successful modern forms of food tourism.

Programme: 

The course is made up of a general part and a monographic one . The former aims to the examination of the nodal theoretical approaches that characterize the history of the disciplinary studies . The most important methodological and conceptual tools through which the  Cultural Anthropology is connected to its specific subjects of study will be carefully examinated. The latter will decipher the multiplicity of the different uses and meanings assumed by the word " food ", in the field of everyday life and in individual and collective behavior , with specific reference to contemporary gastronomic procedures as well as to the widespread practices of food and wine tourism.

Modalità di erogazione: 
Tradizionale
Frequenza: 
Consigliata
Valutazione: 
Prova orale
Valutazione in itinere
Altre informazioni

E' prevista la partecipazione a eventi culturali che si svolgeranno, nel periodo interessato dal corso, nei principali contesti dell'enogastronomia romana, con particolare riferimento a quelli che avranno luogo presso Eataly, Il Mercato contadino di San Teodoro e il Centro Servizi per i prodotti Tipici e Tradizionali dell'Azienda Roma Mercati, (via dè Burrò, 144, Roma)
Tutte le informazione aggiornate relative al corso, alle attività integrative, nonchè agli avvisi riguardanti eventi e appuntamenti con il docenter potranno essere appresi collegandosi al seguente link: http://studifolklorici.blogspot.it/
 

Allegati: 
AllegatoDimensione
PDF icon CV Ernesto Di Renzo965.16 KB
Anno Accademico: 
2017-2018
Insegnato a: 
Carico didattico a: 
Ore: 
30
CFU: 
6
Semestre: 
Secondo semestre