Archeologia tardoantica - 2017-2018 - Modulo A+B - Laurea triennale

Tu sei qui

Italiano
Prerequisiti: 

 
Per un adeguato itinerario didattico allo studente si richiede una buona acquisizione dei parametri storici entro i quali si inquadrano i fenomeni oggetto di analisi.
 

Obiettivi: 

 
I due moduli dell’insegnamento, destinato agli studenti della Laurea triennale e a quelli della Laurea magistrale che non abbiano già sostenuto l'esame nel triennio, mirano a fornire un quadro complessivo delle tematiche storico-archeologiche inerenti la tarda antichità (III-VII secolo), a coglierne i cambiamenti sostanziali rispetto all’età classica, ricercandone le cause profonde, e a individuarne le specificità nell’ambito degli assetti urbani e rurali, nei modelli abitativi e nell’architettura pubblica, nelle sepolture del potere, nella forma artistica e nelle produzioni.

Programma: 

 
MODULO A (inizio 9 ottobre 2016)
Tematiche generali specifiche dell’archeologia tardoantica (1)
1. Introduzione. Problemi di definizione e di periodizzazione; un approccio alla tarda antichità attraverso le fonti letterarie. 2. Caratteri e linee evolutive dell’urbanesimo: città “capitali” e sedi imperiali; centri urbani a continuità di vita; città «effimere»; città di nuova fondazione. 3. L’edilizia residenziale: palatia, praetoria e domus. 4. Le sepolture del potere.
 
 
MODULO B (inizio 13 novembre 2016)
Tematiche generali specifiche dell’archeologia tardoantica (2)
1. Dinamiche di insediamento nel territorio rurale: agglomerati secondari e insediamento sparso; le ville. Il limes: i centri fortificati. 2. Caratteri della forma artistica. 3. Produzioni e commerci. 4.Produzioni di élite e codici di rango: argenterie e dittici.
 
Entrambi i  Moduli prevedono visite a complessi monumentali di Roma.
 

Testi adottati: 

Testi per sostenere l'esame/ disponibili in fotocopie e in pdf a UNIVERSITALIA; in mancanza di un manuale di “Archeologia tardoantica”, il repertorio complessivo delle tematiche affrontate nel corso delle lezioni può essere composto con i seguenti studi:
Modulo A
 
(1). R. BIANCHI BANDINELLI, voce "Spätantike", in Enciclopedia dell’Arte Antica, Vol. VII, 1966, pp. 426-427; R. BIANCHI BANDINELLI, voce "Riegl, Alois", in Enciclopedia dell’Arte Antica, Vol. VI, 1965, pp. 683-686; B. WARD-PERKINS, La caduta di Roma e la fine della civiltà, Bari (Laterza) 2008, pp. 105-229. G.P. BROGIOLO, Le origini della città medievale, Mantova (SAP società archeologica) 2011, pp. 9-76; Milano capitale dell’Impero (286-402). Catalogo della mostra, Milano (Silvana Editoriale) 1990, pp. 193-208; Storia di Roma III. L’età tardoantica, 2. I luoghi e le culture, Torino (Einaudi) 1993, pp. 41-51, 69-83, 93-174; Aurea Roma. Dalla città pagana alla città cristiana (a cura di S. ENSOLI e E. LA ROCCA), Roma (L’Erma di Bretschneider) 2000, pp. 41-48, 52-54, 91-112, 116-167, F. Coarelli, L’edilizia pubblica a Roma in età tetrarchica, in, The Transformations of Urbs Roma in Late Antiquity (a cura di W.V. Harris), Portsmouth 1999, pp. 23-33, F. Guidobaldi, L'edilizia abitativa unifamiliare nella Roma Tardoantica, in Società Romana e Impero tardoantico, II, Roma: politica, economia, paesaggio urbano, Bari 1986, pp. 165-237, L. Spera, La cristianizzazione di Roma: forme e tempi, in Lezioni di archeologia cristiana, a cura di F. Bisconti, O. Brandt, Città del Vaticano 2014, pp. 210-220, G. Dagron, Costantinopoli. Nascita di una capitale, Torino 1991. I. BALDINI LIPPOLIS, L’architettura residenziale nelle città tardoantiche, Roma (Carocci) 2005, pp. 7-101. E. Jastrzebowska, "Proprietari" dei mausolei imperiali a Roma nel IV secolo, in Rendiconti della Pontificia Accademia Romana di Acheologia, 79 (2006-2007), pp. 35-55, M.J. Johnson, The Roman Imperial Mausoleum in Late Antiquity, Cambridge 2009.
Modulo B
 
G.P. BROGIOLO – A. CHAVARRÍA ARNAU, Aristocrazie e campagne nell’Occidente da Costantino a Carlo Magno, Firenze (All’Insegna del Giglio) 2005, pp. 7-87, C. Sfameni, Ville residenziali nell'Italia tardoantica, Bari 2006, pp. 9-73. Aurea Roma. Dalla città pagana alla città cristiana (a cura di S. ENSOLI e E. LA ROCCA), Roma (L’Erma di Bretschneider) 2000, pp. 1-37, pp. 66-90, 174-178, 237-243. C. PANELLA, Le merci. Produzioni, itinerari e destini, in Società romana e impero tardoantico, 3. Le merci, gli insediamenti, Bari-Roma (Laterza), pp. 431-459. R.E Leader-Newby, Silver and Society in Late Antiquity. Functions and Meanings of Silver Plate in the Fourth to Seventh Centuries, Aldershot 2004, pp. 1-59, C. Panella, I segni del potere. Realtà e immaginario della sovranità nella Roma imperiale, Bari 2011, pp. 13-76, M. Abbatepaolo, Parole d'avorio. Fonti letterarie e testi per lo studio dei dittici eburnei, Bari (Edipuglia) 2012, pp. 5-65.
 

Inglese
Prerequisites: 

For an appropriate teaching route It need a good acquisition of historical parameters within which the archaeological phenomena are placed.

Aims: 

The Modulo A aims to provide an overview of historical and archaeological issues relating to Late Antiquity (III-VII century), to reap the substantial changes respect to "classic"age, seeking the root causes, and to identify the specific in the context of urban and rural areas, in architecture and public housing models, in the burial of power, in the form of art and produce.

Programme: 

Topics of Late Antique Archaeology

Texts adopted: 
Modalità di erogazione: 
Tradizionale
Frequenza: 
Facoltativa
Valutazione: 
Prova orale
Altre informazioni

Il corso è destinato anche agli studenti della Laurea Magistrale che non abbiano già sostenuto nel triennio l'esame di  Archeologia tardoantica.

Anno Accademico: 
2017-2018
Docente: 
Carico didattico a: 
Ore: 
60
CFU: 
12