Didattica della Geografia - 2018-2019 - Laurea triennale

Tu sei qui

Italiano
Prerequisiti: 

Conoscenza essenziale della distribuzione dei principali oggetti e fenomeni geografici, così come del contesto storico contemporaneo. È altresì fondamentale possedere una cognizione dei concetti di base della geografia fisica ed antropica. Come ulteriore prerequisito indispensabile si ritiene il comprendere l’organizzazione degli spazi geografici. Tali prerequisiti verranno valutati con apposito test. Il non superamento del test comporta la necessità di seguire un apposito corso di Geografia zero.

Obiettivi: 

1. Obiettivi formativi: il modulo intende fornire le basi concettuali e tematiche della disciplina geografica in quanto tale e le nozioni fondamentali delle più utili metodologie di trasmissione dei temi di pertinenza della Geografia stessa. In tal modo lo studente potrà acquisire conoscenze e competenze utili ad una lettura del mondo che potranno divenire strumento di insegnamento per un’educazione di cittadinanza al territorio.
2. Risultati di apprendimento attesi: coerentemente con gli obiettivi formativi del Corso di Studio erogante, l’attività formativa di questo modulo si propone di fornire allo studente le seguenti conoscenze e abilità:
- Conoscenza e capacità di comprensione: al termine del modulo, lo studente avrà acquisito le conoscenze dei temi propri della disciplina e dei metodi principali per l’insegnamento della Geografia, come pure la capacità di comprendere le tematiche affrontate dal sapere geografico, con particolare riferimento alle questioni territoriali e ambientali. Più nello specifico, lo studente sarà in grado di: padroneggiare i temi e i problemi connessi alla disciplina, come pure i nessi esistenti fra ricerca geografica e didattica della Geografia; di utilizzare gli strumenti e le tecniche impiegati, da un lato, per l’indagine geografica e, dall’altra, per l’insegnamento del sapere geografico; sarà in grado di elaborare percorsi di apprendimento/insegnamento della Geografia, facendo ricorso ad un approccio di tipo interdisciplinare; inoltre, saprà utilizzare, almeno a livello teorico e finalizzato a scopi didattici, gli strumenti e le metodologie propri dell’indagine geografica.
- Capacità di applicare conoscenza e comprensione: l’acquisizione delle conoscenze e delle capacità di comprensione suddette permetteranno allo studente di poter progettare e sviluppare attività didattiche sia in aula, sia su campo. Inoltre sarà in grado di utilizzare linguaggio appropriato e strumenti di lavoro propri dell’insegnamento della Geografia, unitamente alla capacità di comprendere in maniera autonoma specifici problemi, almeno di media entità, legati all’insegnamento/apprendimento della disciplina e trovare soluzioni agli stessi.
- Autonomia di giudizio: al termine del modulo, lo studente avrà avuto la possibilità di maturare la capacità di riflettere e di discutere criticamente in merito ai concetti e alle teorie propri della disciplina, nonché sulle metodologie di insegnamento/apprendimento della Geografia, in funzione delle diverse strutture e finalità dei sistemi educativi di riferimento. Tale autonomia di giudizio sarà verificata durante il confronto e le esercitazioni in aula, oltre che mediante gli esami di profitto e le prove valutative in itinere.
- Abilità comunicative: considerando la necessità di saper comunicare in modo chiaro ed efficacie con diverse categorie di soggetti in formazione, oltre che con gli specialisti della disciplina, al termine del corso, lo studente dovrà dimostrare di aver maturato la padronanza dei temi trattati durante il modulo, delle principali metodologie di insegnamento/apprendimento più consone alla trasmissione dei saperi geografici e di uno specifico linguaggio, che dovrà essere tarato in funzione delle suddette categorie di soggetti in formazione.
L’abilità comunicativa verrà verificata durante il confronto e le esercitazioni in aula e attraverso le prove in itinere e l’esame di profitto.
- Capacità di apprendere: la capacità di apprendimento riguarderà tanto le nozioni fondamentali e i problemi connessi alla Geografia, quanto e soprattutto le metodologie collegate al processo di insegnamento/apprendimento, al fine di mettere in evidenza conoscenze e competenze metodologiche proprie della Didattica della Geografia. Una particolare attenzione verrà riservata al metodo di studio, che garantisca la comprensione, l’autonomia di giudizio e le abilità comunicative relative ai temi trattati. Ciò comporta che, alla fine del corso, lo studente avrà avuto modo di elaborare una propria metodologia di apprendimento, sviluppata anche attraverso il coinvolgimento attivo dello studente stesso durante il corso. L’elaborazione di una propria metodologia di apprendimento rende lo studente autonomo nello studio delle varie tematiche affrontate dal modulo.
L’acquisizione della capacità di apprendere verrà verificata tanto durante il confronto e le esercitazioni in aula, quanto mediante le prove in itinere e l’esame di profitto.
 

Programma: 

L’insegnamento porrà attenzione sia ai concetti e ai temi fondamentali della Geografia umana, sia alle basi metodologiche della didattica disciplinare. Più nello specifico si considereranno, oltre alle nozioni di base, i temi di più immediata attualità, unitamente agli strumenti utili alla comprensione dei temi trattati, che saranno ulteriormente sviluppati attraverso laboratori didattici, parte integrante del corso.
Il modulo prevede sia lezioni frontali interattive con il confronto in aula fra docente e studenti, sia dei laboratori didattici, che, parimenti, prevedono l’interazione con un docente di scuola.
La verifica dei risultati di apprendimento verrà effettuata:
- esclusivamente per i frequentanti, sia mediante il confronto in aula, sia mediante due prove scritte in itinere con domande a risposta aperta; 
- per frequentanti e non frequentanti, mediante una prova orale, che si terrà durante gli appelli d’esame. 
Coloro, fra i frequentanti, che conseguiranno un risultato positivo alle prove scritte, saranno esonerati dalla prova orale. 

Testi adottati: 

- Giacomo Zanolin, Thomas Gilardi, Rossella De Lucia (a cura di), Geo-didattiche per il futuro. La geografia alla prova delle competenze, Milano, Franco Angeli, 2017, relativamente ai capitoli seguenti: introduzione (La geografia alla prova delle competenze); 1 (Il curricolo verticale: le competenze geografiche per comprendere e abirtare il mondo contemporaneo); 7 (Orientarsi nel tempo e nello spazio: la geografia localizzativa dalle conoscenze alla competenza); 10 (incontarre ed incontrarsi con la egografia); 11 (Guareschi e il Mondo piccolo: percorsi didattici tre geografia e letteratura)13 (Esplorare con la geografia). 
Il manuale, pubblicato in open access, è accessibile on line e scaricabile collegandosi al seguente link: http://ojs.francoangeli.it/_omp/index.php/oa/catalog/book/218

- Jerome D. Fellmann, Mark D. Bjelland, Arthur Getis, Judith Getis (edizione italiana a cura di Enrico Squarcina), Geografia umana (III edizione), Milano, Mc Graw Hill Education, 2016, relativamente al capitolo 13 (La cartografia)

- Erin H. Fouberg, Alexander B. Murphy, H.J. de Blij, Geografia umana - Cultura, spazio, società (terza edizione italiana condotta sulla nona edizione americana), Milano, Zanichelli, 2015, relativamente al capitolo 9 (Geografia urbana)

Relativamente ai laboratori si consiglia vivamente di riprendere i contenuti di Geografia procurandosi un buon manuale. Un testo essenziale, ma rigoroso, che può essere utilizzato come base e che deve essere arricchito con approfondimenti personali è il volume della De Agostini per le scuole secondarie di secondo grado dal titolo" Geostart". 
Si faccia poi riferimento ai documenti del Ministero, facilmente reperibili sul sito Miur, per quanto riguarda l'insegnamento a scuola della Geografia. Si cerchi: Indicazioni nazionali sul curricolo e Linee guida. Sarà possibile trovare materiale utile, specialmente per quanto riguarda gli obiettivi di studio declinati in conoscenze ed abilità. 

Inglese
Prerequisites: 

Basic knowledge of the distribution of the main objects and geographical phenomena, as well as of the contemporary historical context. It is also essential to have a knowledge of the basic concepts of physical and anthropogenic geography. As a further indispensable prerequisite, the understanding of the organization of geographical spaces is considered essential. These prerequisites will be evaluated with a specific test. The Failure of the test involves the need to follow a specific course in Geography zero

Aims: 

1. Educational objectives: the module intends to provide the conceptual and thematic foundations of the geographical discipline as such and the fundamental notions of the most useful methodologies of transmission of the themes pertaining to the Geography itself. In this way the student will be able to acquire knowledge and skills useful for a reading of the world that can become a teaching tool for an education of citizenship to the territory.
2. Expected learning outcomes: consistently with the training objectives of the granting study course, the training activity of this module aims to provide the student with the following knowledge and skills:
Knowledge and understanding: at the end of the module, the student will have acquired the knowledge of the themes of the discipline and the main methods for teaching Geography, as well as the ability to understand the issues addressed by geographical knowledge, with particular reference to territorial and environmental issues. More specifically, the student will be able to: master the issues and problems related to the discipline, as well as the links between geographic research and geography; to use the tools and techniques used, on the one hand, for the geographic survey and, on the other, for the teaching of geographical knowledge; will be able to elaborate paths of learning / teaching of Geography, making use of an interdisciplinary approach; moreover, it will be able to use, at least at a theoretical level and for educational purposes, the tools and methodologies proper for the geographic survey.

Applying knowledge and understanding: the acquisition of the above knowledge and comprehension skills will allow the student to be able to design and develop teaching activities both in the classroom and in the field. It will also be able to use appropriate language and work tools of the teaching of Geography, together with the ability to autonomously understand specific problems, at least of medium size, related to teaching / learning the discipline and find solutions to them.

Making judgements: at the end of the module, the student will have had the opportunity to develop the ability to reflect and discuss critically about the concepts and theories of the discipline, as well as the teaching / learning methods of Geography, according to the different structures and aims of the educational systems of reference. This autonomy of judgment will be verified during the confrontation and the exercises in the classroom, as well as through the exams of profit and the evaluative tests in itinere.

Communication skills: considering the need to be able to communicate clearly and efficiently with different categories of subjects in training, as well as with specialists of the discipline, at the end of the course, the student must demonstrate that he has mastered the topics covered during the module, the main teaching / learning methodologies most suited to the transmission of geographical knowledge and a specific language, which must be calibrated according to the aforementioned categories of subjects in training.The communication skills will be verified during the comparison and the exercises in the classroom and through the tests in progress and the examination of profit.

Learning skills: the learning ability will cover both the fundamentals and problems related to Geography, and especially the methodologies related to the teaching / learning process, in order to highlight the knowledge and methodological skills of the Didactics of Geography. Particular attention will be paid to the method of study, which guarantees understanding, autonomy of judgment and communication skills related to the topics covered. This means that, at the end of the course, the student will have had the opportunity to develop his own learning methodology, developed also through the active involvement of the student during the course. The elaboration of an own learning methodology makes the student autonomous in the study of the various topics addressed by the module.
The acquisition of the ability to learn will be verified both during the comparison and the exercises in the classroom, as well as through the tests in itinere and the examination of profit.

Programme: 

The teaching will pay attention both to the fundamental concepts and themes of human geography and to the methodological basis of disciplinary teaching. More specifically, in addition to the basics, the topics of immediate relevance will be considered, together with the tools useful for understanding the topics dealt with, which will be further developed through educational workshops, an integral part of the course.
The module includes both interactive lectures with classroom discussions between lecturer and students, and educational workshops, which also involve interaction with a school teacher.
The verification of the learning outcomes will be carried out:
- exclusively for attending students, either by means of the classroom comparison, or by means of two written tests in progress with open-ended questions;
- for attending and non-attending students, through an oral exam, which will take place during the exam sessions.
Those attending, who will achieve a positive result in the written tests, will be exempted from the oral examination.

Texts adopted: 

- Giacomo Zanolin, Thomas Gilardi, Rossella De Lucia (a cura di), Geo-didattiche per il futuro. La geografia alla prova delle competenze, Milano, Franco Angeli, 2017, relativamente ai capitoli seguenti: introduzione (La geografia alla prova delle competenze); 1 (Il curricolo verticale: le competenze geografiche per comprendere e abirtare il mondo contemporaneo); 7 (Orientarsi nel tempo e nello spazio: la geografia localizzativa dalle conoscenze alla competenza); 10 (incontarre ed incontrarsi con la egografia); 11 (Guareschi e il Mondo piccolo: percorsi didattici tre geografia e letteratura)13 (Esplorare con la geografia). 
Il manuale, pubblicato in open access, è accessibile on line e scaricabile collegandosi al seguente link: http://ojs.francoangeli.it/_omp/index.php/oa/catalog/book/218

- Jerome D. Fellmann, Mark D. Bjelland, Arthur Getis, Judith Getis (edizione italiana a cura di Enrico Squarcina), Geografia umana (III edizione), Milano, Mc Graw Hill Education, 2016, relativamente al capitolo 13 (La cartografia)

- Erin H. Fouberg, Alexander B. Murphy, H.J. de Blij, Geografia umana - Cultura, spazio, società (terza edizione italiana condotta sulla nona edizione americana), Milano, Zanichelli, 2015, relativamente al capitolo 9 (Geografia urbana)

With regard to the laboratories, it is strongly recommended that you take the Geography content again and obtain a good manual. An essential but rigorous text that can be used as a basis and which must be enriched with personal insights is the volume of De Agostini for secondary schools of the second degree entitled "Geostart".
Then refer to the Ministry documents, easily available on the Miur website, regarding the teaching of Geography at school. Look for: National Curriculum Indications and Guidelines. It will be possible to find useful material, especially regarding the study objectives declined in knowledge and skills.

Modalità di erogazione: 
Tradizionale
Frequenza: 
Consigliata
Valutazione: 
Prova scritta
Prova orale
Valutazione in itinere
Anno Accademico: 
2018-2019
Ore: 
30
CFU: 
6
Semestre: 
Secondo semestre