Epigrafia romana - 2018-2019 - Modulo A+B - Laurea magistrale

Tu sei qui

Italiano
Prerequisiti: 

EPIGRAFIA ROMANA - 2018-2019 - MODULO A - LAUREA MAGISTRALE  PREREQUISITI  Conoscenza delle linee generali della storia romana e dello sviluppo delle istituzioni pubbliche e private del mondo romano; conoscenza di base della lingua latina.  EPIGRAFIA ROMANA - 2018-2019 - MODULO B - LAUREA MAGISTRALE  PREREQUISITI  Conoscenza del metodo dell’Epigrafia, ovvero capacità di descrivere, trascrivere, commentare, datare e schedare un monumento epigrafico.

Obiettivi: 

EPIGRAFIA ROMANA - 2018-2019 - MODULO A - LAUREA MAGISTRALE  OBIETTIVI  Obiettivi formativi  Acquisizione del metodo dell’Epigrafia, ovvero degli strumenti base per descrivere, trascrivere, commentare, datare, schedare e pubblicare i monumenti epigrafici.  Obiettivi di apprendimento attesi  Coerentemente con gli obiettivi formativi del Corso di Studio erogante previsti dalla scheda SUA-CdS (quadri A.4.b.2, A.4.c), al termine del corso, grazie alle conoscenze e alle abilità acquisite, gli studenti apprenderanno il metodo dell'Epigrafia e saranno quindi in grado di descrivere, trascrivere, commentare, datare e catalogare i monumenti epigrafici e, soprattutto, applicando in autonomia la metodologia appresa, potranno utilizzarli criticamente come fonti per la ricostruzione di molteplici aspetti del mondo romano (religione, usi e costumi sepolcrali, società, istituzioni pubbliche e private, economia, ecc.).   EPIGRAFIA ROMANA - 2018-2019 - MODULO B - LAUREA MAGISTRALE  OBIETTIVI  Obiettivi formativi  Studio dei monumenti epigrafici di Roma nel loro contesto archeologico, topografico e storico-prosopografico.  Obiettivi di apprendimento attesi  Coerentemente con gli obiettivi formativi del Corso di Studio erogante previsti dalla scheda SUA-CdS (quadri A.4.b.2, A.4.c), al termine del corso, grazie alle conoscenze e alle abilità acquisite con lo studio in contesto dei principali monumenti epigrafici di Roma, gli studenti avranno piena contezza dello stretto rapporto dell’Epigrafia con le altre discipline dell’antichità e, in particolare, degli utili contributi che un approccio interdisciplinare può fornire allo studio del mondo romano.  

Programma: 

EPIGRAFIA ROMANA - 2018-2019 - MODULO A - LAUREA MAGISTRALE  PROGRAMMA  Il modulo è articolato nei seguenti punti:1. Definizione della disciplina e suoi rapporti con le altre scienze dell'antichità (paleografia, filologia, archeologia e storia). 2. Strumenti di lavoro (Corpus Inscriptionum Latinarum; corpora di aggiornamento al CIL: Ephemeris epigraphica, L'Année èpigraphique, ecc.; le banche dati epigrafiche). 3. Classificazione dei monumenti epigrafici. 4. Classificazione dei testi epigrafici (iscrizioni funerarie, sacre, onorarie, ecc.). 5. Scrittura e tecniche di scrittura. 6. Trascrizione del testo epigrafico. 7. Sistema onomastico romano.  8.  Nomenclatura e titolatura imperiale. 9. Le principali carriere (senatoria, equestre, municipale). 10. Esercitazioni sui testi epigrafici (lettura, traduzione e commento) durante le lezioni e in occasione della visita al museo epigrafico di Roma (Museo Nazionale Romano alle Terme di Diocleziano).   Metodi didattici  Lezioni frontali e interattive con l'uso di dispense, proiezioni (power point) e strumenti informatici (banche dati epigrafiche): tutto il materiale didattico sarà reso disponibile on-line sulla pagina web del corso. Sarà richiesto agli studenti di partecipare attivamente alle lezioni, leggendo, traducendo, analizzando e commentando i documenti epigrafici selezionati. La lezione al museo epigrafico di Roma sarà un'occasione per avere un rapporto diretto con i documenti epigrafici e verificare le conoscenze acquisite, scegliendo un documento da esaminare, studiare e schedare secondo i moderni criteri scientifici. Sono previste esercitazioni in biblioteca (ricerca sui principali corpora) e nel laboratorio di epigrafia (modalità di realizzazione del calco di un’iscrizione).  Metodi e criteri di verifica dei risultati di apprendimento  Prova orale. Gli studenti dovranno dimostrare di aver acquisito gli obiettivi formativi del corso, rispondendo a domande che riguardano sia gli argomenti sviluppati nei manuali (e articoli) adottati, sia quelli emersi dallo studio dei documenti epigrafici esaminati durante le lezioni. Gli studenti frequentanti, almeno una settimana prima del loro esame, dovranno consegnare al docente la scheda epigrafica del documento scelto in occasione della visita al museo epigrafico.   I criteri di verifica dei risultati dell'apprendimento saranno i seguenti:- chiarezza di esposizione; - capacità di espressione e di argomentazione orale; - capacità di usare in modo appropriato la terminologia e il linguaggio specifico della disciplina;- conoscenza del metodo dell'Epigrafia, capacità di leggere e commentare le iscrizioni e, soprattutto, di usarle come fonti per la ricostruzione degli avvenimenti storici e per lo studio delle antichità pubbliche e private romane, inserendole nella loro cornice storica, istituzionale, sociale ed economica;- capacità di sintesi, analisi critica e collegamento degli argomenti e dei problemi trattati a lezione attraverso la lettura e il commento dei documenti epigrafici.  Il raggiungimento da parte degli studenti della capacità di leggere e commentare in maniera chiara, sintetica, esauriente e critica i documenti epigrafici, mostrando un'approfondita conoscenza della storia, delle istituzioni e delle antichità romane, una visione organica dei temi affrontati a lezione e una completa padronanza della terminologia, del linguaggio e del metodo della disciplina, sarà valutato con voti molto buoni, ottimi o di eccellenza (27-30 con lode). Una conoscenza mnemonica dei documenti epigrafici e degli argomenti ad essi correlati, una corretta capacità di espressione, di sintesi e di analisi e una sufficiente o soddisfacente padronanza della terminologia, del linguaggio e del metodo della disciplina saranno valutate con voti discreti o buoni (24-26). Una conoscenza sommaria, una limitata capacità di espressione e di analisi, lacune formative e/o una terminologia e un linguaggio non sempre appropriati condurranno a valutazioni appena sufficienti o sufficienti (18-23). Lacune nella conoscenza dei monumenti epigrafici e dei correlati temi, incapacità di espressione e di argomentazione, una terminologia e un linguaggio inappropriati o non corretti determineranno, infine, una valutazione negativa e insufficiente dell'esame.  EPIGRAFIA ROMANA - 2018-2019 - MODULO B - LAUREA MAGISTRALE  PROGRAMMA  Attraverso un percorso interdisciplinare tra epigrafia, archeologia, topografia, storia e prosopografia, il corso si propone di esaminare nel loro contesto originario le principali iscrizioni incise su edifici pubblici (come terme, anfiteatri, archi trionfali e commemorativi, ponti, porte, acquedotti, ecc.) e privati di Roma (come sepolcri individuali, familiari e collettivi), valorizzando il contributo che le fonti epigrafiche possono offrire ai diversi campi della ricerca storica (politica, sociale, culturale, istituzionale, amministrativa, ecc.) e allo studio dello spazio cittadino.   Metodi didattici  Lezioni frontali e interattive con l'uso di dispense, proiezioni (power point) e strumenti informatici (banche dati epigrafiche): tutto il materiale didattico sarà reso disponibile on-line sulla pagina web del corso. Sarà richiesto agli studenti di partecipare attivamente alle lezioni, leggendo, traducendo, analizzando e commentando i monumenti epigrafici selezionati. L'organizzazione di visite ai principali monumenti trattati durante le lezioni sarà un'occasione utile per esaminarli nel loro contesto archeologico e topografico e verificare le conoscenze acquisite.   Metodi e criteri di verifica dei risultati di apprendimento  Prova orale. Gli studenti dovranno dimostrare di aver acquisito gli obiettivi formativi del corso, rispondendo a domande che riguardano sia gli argomenti sviluppati nei manuali (o articoli) adottati, sia quelli emersi dallo studio dei monumenti epigrafici esaminati durante le lezioni.   I criteri di verifica dei risultati dell'apprendimento saranno i seguenti:- chiarezza di esposizione; - capacità di espressione e di argomentazione orale; - capacità di usare in modo appropriato la terminologia e il linguaggio specifico della disciplina;- capacità di ri-contestualizzare i monumenti epigrafici nella loro cornice storica, politica, sociale, culturale, archeologica e topografica, evidenziando i diversi apporti che l'Epigrafia fornisce al loro studio e i suoi fecondi scambi con le altre discipline dell'antichità;- capacità di sintesi, analisi critica e collegamento degli argomenti e dei problemi trattati a lezione attraverso l'esame dei monumenti epigrafici.  Il raggiungimento da parte degli studenti della capacità di esaminare in maniera chiara, sintetica, esauriente e critica i monumenti epigrafici, mostrando un'approfondita conoscenza del contesto storico, politico e sociale cui appartenevano e dei luoghi di Roma in cui furono realizzati, una visione organica dei temi affrontati a lezione e una completa padronanza della terminologia, del linguaggio e del metodo della disciplina, sarà valutato con voti molto buoni, ottimi o di eccellenza (27-30 con lode). Una conoscenza mnemonica dei documenti epigrafici e degli argomenti ad essi correlati, una corretta capacità di espressione, di sintesi e di analisi e una sufficiente o soddisfacente padronanza della terminologia, del linguaggio e del metodo della disciplina saranno valutate con voti discreti o buoni (24-26). Una conoscenza sommaria, una limitata capacità di espressione e di analisi, lacune formative e/o una terminologia e un linguaggio non sempre appropriati condurranno a valutazioni appena sufficienti o sufficienti (18-23). Lacune nella conoscenza dei monumenti epigrafici e dei correlati temi, incapacità di espressione e di argomentazione, una terminologia e un linguaggio inappropriati o non corretti determineranno, infine, una valutazione negativa e insufficiente dell'esame.  

Testi adottati: 

EPIGRAFIA ROMANA - 2018-2019 - MODULO A - LAUREA MAGISTRALE  TESTI ADOTTATI  1. Appunti delle lezioni; 2. I. Di Stefano Manzella, Mestiere di epigrafista. Guida alla schedatura del materiale epigrafico lapideo, Quasar, Roma 1987; 3. S. Panciera, Voce ‘epigrafia’ per un’enciclopedia archeologica, in Epigrafi, Epigrafia ed Epigrafisti. Scritti vari editi e inediti (1956-2005) con note complementari e indici (Vetera 16), II, Roma 2006, pp. 1794-1808;4.  A. Buonopane, Manuale di epigrafia latina, Carocci, Roma 2009; 5.  F. Jacques - J. Scheid, Roma e il suo Impero. Istituzioni, economia, religione, Laterza, Bari 2016 (6a ed.).  Gli studenti non frequentanti sostituiranno il punto 1 con bibliografia specifica, concordata direttamente con il docente.  EPIGRAFIA ROMANA - 2018-2019 - MODULO B - LAUREA MAGISTRALE  TESTI ADOTTATI  1. Appunti delle lezioni; 2. A. Buonopane, Manuale di epigrafia latina, Roma 2009; 3.  I. Calabi Limentani, Epigrafia latina, Milano 1991 (4a ed.); 4. F. Coarelli, Roma, Roma-Bari 2011 (6a ed.); 5. E.M. Steinby (a cura di), Lexicon Topographicum Urbis Romae, I-VI, Roma 1993-2000 (limitatamente alle voci dedicate ai monumenti esaminati durante le lezioni).  Gli studenti non frequentanti sostituiranno il punto 1 con bibliografia specifica, concordata direttamente con il docente.

Inglese
Prerequisites: 

EPIGRAFIA ROMANA - 2018-2019 - MODULO A - LAUREA MAGISTRALE  PREREQUISITES  Knowledge of the general lines of Roman history and of the development of Roman world’s public and private institutions; basic knowledge of Latin language.  EPIGRAFIA ROMANA - 2018-2019 - MODULO B - LAUREA MAGISTRALE  PREREQUISITES  Knowledge of the method of Epigrafy, i.e. ability to describe,  transcribe, comment, date and record an epigraphic monument.

Aims: 

EPIGRAFIA ROMANA - 2018-2019 - MODULO A - LAUREA MAGISTRALE AIMS  Educational objectives  Acquisition of the method of Epigraphy, i.e. the basic tools for describing, transcribing, commenting, dating, recording and editing the epigraphic monuments.  Expected resultsIn line with the educational objectives of the Study Program stated in the SUA-CdS (sections A.4.b.2, A.4.c), at the end of the course, thanks to the knowledge and skills acquired, the students will learn the method of Epigraphy and will therefore be able to describe, transcribe, comment, date and record the epigraphic monuments and, above all, by applying independently and appropriately the methodology learned, they can use them critically as sources for the reconstruction of many aspects of the Roman world (religion, burial customs and traditions, society, public and private institutions, economy, etc.).  EPIGRAFIA ROMANA - 2018-2019 - MODULO B - LAUREA MAGISTRALE  AIMS  Educational objectives  Study of epigraphic monuments of Rome in their archaeological, topographical and historical-prosopographic context.  Expected results  In line with the educational objectives of the Study Program stated in the SUA-CdS (sections A.4.b.2, A.4.c), at the end of the course, thanks to the knowledge and skills acquired with the study in context of the main epigraphic monuments of Rome, the students will have full knowledge of the close relationship between Epigraphy and the other disciplines of antiquity and, in particular, of the useful contributions that an interdisciplinary approach can provide to the study of the Roman world.  

Programme: 

EPIGRAFIA ROMANA - 2018-2019 - MODULO A - LAUREA MAGISTRALE  PROGRAM   The course is articulated in the following points:1. Definition of the discipline and its connections with other antiquity’s branches (philology, paleography, archeology and history). 2. Tools of work  (Corpus Inscriptionum Latinarum; updating corpora to CIL: Ephemeris epigraphica, L'Année èpigraphique, ecc.; epigraphic databases). 3. Classification of epigraphic monuments. 4. Classification of epigraphic texts (sacred, buried, honorary inscriptions, etc.). 5. Writing and writing techniques. 6. Transcription of epigraphic text.  7.  Roman onomastic system. 8. Nomenclature and imperial titles. 9. The main careers (senatorial, equetrian, municipal). 10. Exercises on epigraphic texts (reading, translation and commentary) during the lectures and during the visit at the epigraphic museum of Rome (Museo Nazionale Romano alle Terme di Diocleziano).  Teaching methods  Frontal and interactive lectures with use of handouts, projections (power point) and computer tools (epigraphic databases): all the teaching material will be made available online on the web-page of the course. The students will be asked to participate actively in the lectures, reading, translating, analysing e commenting on the selected epigraphic documents. The lecture at the epigraphic museum in Rome will be an opportunity to have a direct relationship with the epigraphic documents and verify the acquired knowledges, choosing a document to be examined, studied and recorded according to the modern scientific criteria. There will be exercises in the library (research into the main corpora) and in the epigraphic laboratory (how to cast an inscription’s mould).  Methods and criteria for verification of learning outcomes  Oral examination. Students will have to demonstrate that they have acquired the educational objectives of the course, answering some questions concerning both the subjects developed in the adopted handbooks (and articles) and those emerging from the study of epigraphic documents analysed during the lectures. Attending students, at least one week before their examination, will have to consign to the teacher the epigraphic record of the document chosen during the visit at the epigraphic museum.  The criteria for verifying the learning outcomes will be the following: - clearness of exposition; - oral expression and argumentation skills;-  ability to use properly the terminology and the specific language of the discipline;- knowledge of the method of Epigraphy, ability to read and comment on the inscriptions and, above all, to use the epigraphic documents as sources for the reconstruction of the historical events and for the study of the Roman public and private antiquities, including them in their historical, institutional, social and economic framework;- ability to summarise, critically analyse and connect the topics and the problems discussed during the lectures through reading and commenting on the epigraphic documents.   Top marks (27-30 with honours) will be awarded to the students displaying an ability to provide a clear, concise, exhaustive and critical description of the epigraphic sources, showing an in-depth knowledge of the Roman history, institutions and antiquities, an organic vision of the topics discussed during the lectures and a complete mastery of the appropriate terminology, language and method of the discipline. Average marks (24-26) will be awarded to the students who have acquired a mnemonic knowledge of the epigraphic documents and related topics, a correct capacity for expression, synthesis and analysis and a sufficient or satisfactory mastery of the terminology, language and method of the discipline. Low marks (18-23) will be awarded to the students who have a summary knowledge, limited expression and analysis skills, training gaps and/or not always appropriate terminology and language. Finally, lacks in knowledge of the epigraphic documents and related themes, absence of oral expression and argumentation skills, inappropriate or incorrect terminology and language will lead to a negative and insufficient evaluation of the examination.  EPIGRAFIA ROMANA - 2018-2019 - MODULO B - LAUREA MAGISTRALE  PROGRAM  Through an interdisciplinary pathway between epigraphy, archeology, topography, history and prosopography, the course aims to examine in their original context the main inscriptions engraved on public (such as baths, amphitheatres, triumphal and commemorative arches, bridges, gates, aqueducts, etc.) and private buildings of Rome (as individual, family and collective tombs), valorizing the contribution that epigraphic sources can offer to the various fields of historical research (political, social, cultural, institutional, administrative, etc.) and to the study of the urban space.   Teaching methods  Frontal and interactive lectures with use of handouts, projections (Power Point) and computer tools (epigraphic databases): all the teaching material will be made available online on the web-page of the course. The students will be asked to participate actively in the lectures, reading, translating, analysing e commenting on the selected epigraphic monuments. The organization of visits to the main monuments discussed during the lectures will be an useful opportunity to examine them in their archaeological and topographical context and verify the acquired knowledges.  Methods and criteria for verification of learning outcomes  Oral examination. Students will have to demonstrate that they have acquired the educational objectives of the course, answering some questions concerning both the subjects developed in the adopted handbooks (and articles) and those emerging from the study of epigraphic documents analysed during the lectures.   The criteria for verifying the learning outcomes will be the following: - clearness of exposition; - oral expression and argumentation skills;-  ability to use properly the terminology and the specific language of the discipline;- ability to re-contextualise the epigraphic monuments in their historical, political, social, cultural, archaeological and topographical context, highlighting the different contributions that Epigraphy can provide to their study and its fruitful exchanges with the other disciplines of antiquity;- ability to summarise, critically analyse and connect the topics and the problems discussed during the lectures through reading and commenting on the epigraphic documents.   Top marks (27-30 with honours) will be awarded to the students displaying an ability to provide a clear, concise, exhaustive and critical description of the epigraphic sources, showing an in-depth knowledge of the historical, political and social context to which they belonged and of the places of Rome in which they were built, an organic vision of the topics discussed during the lectures and a complete mastery of the appropriate terminology, language and method of the discipline. Average marks (24-26) will be awarded to the students who have acquired a mnemonic knowledge of the epigraphic documents and related topics, a correct capacity for expression, synthesis and analysis and a sufficient or satisfactory mastery of the terminology, language and method of the discipline. Low marks (18-23) will be awarded to the students who have a summary knowledge, limited expression and analysis skills, training gaps and/or not always appropriate terminology and language. Finally, lacks in knowledge of the epigraphic documents and related themes, absence of oral expression and argumentation skills, inappropriate or incorrect terminology and language will lead to a negative and insufficient evaluation of the examination.

Texts adopted: 

EPIGRAFIA ROMANA - 2018-2019 - MODULO A - LAUREA MAGISTRALE  TEXTS ADOPTED   1. Lectures notes; 2. I. Di Stefano Manzella, Mestiere di epigrafista. Guida alla schedatura del materiale epigrafico lapideo, Quasar, Roma 1987; 3. S. Panciera, Voce ‘epigrafia’ per un’enciclopedia archeologica, in Epigrafi, Epigrafia ed Epigrafisti. Scritti vari editi e inediti (1956-2005) con note complementari e indici (Vetera 16), II, Roma 2006, pp. 1794-1808;4.  A. Buonopane, Manuale di epigrafia latina, Carocci, Roma 2009; 5.  F. Jacques - J. Scheid, Roma e il suo Impero. Istituzioni, economia, religione, Laterza, Bari 2016 (6a ed.).  Non-attending students will replace the point 1 with a specific bibliography agreed directly with the teacher.  EPIGRAFIA ROMANA - 2018-2019 - MODULO B - LAUREA MAGISTRALE  TEXTS ADOPTED  1. Lectures notes; 2. A. Buonopane, Manuale di epigrafia latina, Roma 2009; 3.  I. Calabi Limentani, Epigrafia latina, Milano 1991 (4a ed.); 4. F. Coarelli, Roma, Roma-Bari 2011 (6a ed.); 5. E.M. Steinby (a cura di), Lexicon Topographicum Urbis Romae, I-VI, Roma 1993-2000 (only the items dedicated to the monuments examined during the lectures).  Non-attending students will replace the point 1 with a specific bibliography agreed directly with the teacher.  

Modalità di erogazione: 
Tradizionale
Frequenza: 
Facoltativa
Valutazione: 
Prova orale
Anno Accademico: 
2018-2019
Ore: 
60
CFU: 
12
Semestre: 
Primo semestre