Estetica - 2018-2019 - Modulo A+B - Laurea triennale

Tu sei qui

Italiano
Prerequisiti: 

nessuno

Obiettivi: 

Obiettivi Formativi: Coerentemente con gli obiettivi formativi del Corso di Studio erogante previsti dalla scheda SUA-CdS (quadri A.4.b.2, A.4.c), l'attività formativa di questo modulo si propone di fornire allo studente le seguenti conoscenze e abilità nell’ambito dell’estetica Risultati di apprendimento attesi:Conoscenza e capacità di comprensione dell’argomento trattatoCapacità di applicare conoscenza e comprensione dell’argomento trattato a problemi similiAutonomia di giudizio nel valutare casi specificiAbilità comunicative nell’esporre quanto compreso in forma anche divulgativa

Programma: 

Estetica 2018-2019 Modulo A (primo semestre)

 

L’estetico come compensazione: l’approccio di Odo Marquard

Il corso, sullo sfondo di una ricostruzione degli snodi essenziali dell’estetica moderna, mira a presentare agli studenti alcuni testi del filosofo tedesco Odo Marquard e in particolare a focalizzare la sua teoria, mutuata dal suo maestro Joachim Ritter, della funzione compensativa dell’estetica, svolta tanto nel momento della sua genesi moderna quanto nel suo attuale valore di reazione all’eccelerazione tecnico-scientifica.  

Estetica 2018-2019 Modulo B  (secondo semestre)

La prima estetica fenomenologica: Moritz Geiger

Il corso mira a presentare agli studenti alcuni testi del fenomenologo tedesco Moritz Geiger come primo esempio di un approccio estetico che è ispirato alla fenomenologia di Edmund Husserl e che si focalizza soprattutto sull’idea di un godimento estetico non dilettantistico e soggettivistico ma fondato sui valori immanenti all’arte stessa 

Testi adottati: 

Mod. A; 1) T. Griffero, Storia dell'estetica moderna, La nuova cultura, Roma 2012 2) Odo Marquard, Apologia del caso, Il Mulino, Bologna3) Odo Marquard, Estetica e anestetica, Il Mulino, Bologna; Testo aggiuntivo per non frequentanti: Tonino Griffero, Il pensiero dei sensi. Atmosfere ed estetica patica, Guerini & Associati, Milano 2016  Mod. B; 1) Moritz Geiger, Contributi alla fenomenologia del godimento estetico, Clueb, Bologna 2012 2) Moritz Geiger, Vie all’estetica. Studi fenomenologici, Clueb, Bologna 20053) Moritz Geiger, Sul problema dell’empatia degli stati d’animo, in Il realismo fenomenologico. Sulla filosofia dei circoli di Monaco e Gottinga, Quodlibet, Macerata 2000, pp. 153-188; Testo aggiuntivo per studenti non frequentanti: T. Griffero, Atmosferologia. Estetica degli spazi emozionali, Mimesis, Milano 20172

Inglese
Prerequisites: 

no prerequisites

Aims: 

Training Objectives: Consistent with the training objectives of the granting course provided by the SUA-CdS (frameworks A.4.b.2, A.4.c), the training activity of this module aims to provide the student with the following knowledge and skills in the field of aesthetics Expected learning outcomesKnowledge and ability to understand the topicAbility to apply knowledge and understanding of the subject treated to similar problemsAutonomy of judgment in evaluating specific casesCommunication skills in exposing what studied in a divulgative form

Programme: 

Estetica 2018-2019 Modulo A
The aesthetic as compensation: Odo Marquard’s Approach

The course, on the background of a reconstruction of the essential stages of modern aesthetics, aims to present to the students some texts of the German philosopher Odo Marquard and in particular to focus his theory, borrowed from his teacher Joachim Ritter, of the compensatory function of aesthetics, which would explain both its modern genesis and its current value of reaction to temporal acceleration.
Estetica 2018-2019 Modulo B
The first phenomenological aesthetics: Moritz Geiger
The course aims to introduce students with some texts by the German phenomenologist Moritz Geiger as the first example of an aesthetic approach inspired by the phenomenology of Edmund Husserl and which focuses mainly on the idea of ​​a non-dilettante and subjectivistic aesthetic enjoyment but based on the immanent values of art itself.

Texts adopted: 

Mod. A 1) T. Griffero, Storia dell'estetica moderna, La nuova cultura, Roma 20122) Odo Marquard, Apologia del caso, Il Mulino, Bologna3) Odo Marquard, Estetica e anestetica, Il Mulino, Bologna Additional text for non-attending students: Tonino Griffero, Il pensiero dei sensi. Atmosfere ed estetica patica, Guerini & Associati, Milano 2016 Mod. B 1) Moritz Geiger, Contributi alla fenomenologia del godimento estetico, Clueb, Bologna 2012 2) Moritz Geiger, Vie all’estetica. Studi fenomenologici, Clueb, Bologna 2005 3) Moritz Geiger, Sul problema dell’empatia degli stati d’animo, in Il realismo fenomenologico. Sulla filosofia dei circoli di Monaco e Gottinga, Quodlibet, Macerata 2000, pp. 153-188 Additional text for non-attending students: T. Griffero, Atmosferologia. Estetica degli spazi emozionali, Mimesis, Milano 20172

Modalità di erogazione: 
Tradizionale
Frequenza: 
Facoltativa
Valutazione: 
Prova orale
Anno Accademico: 
2018-2019
Docente: 
Carico didattico a: 
Ore: 
60
CFU: 
12
Semestre: 
Primo semestre
Secondo semestre