Filologia della letteratura italiana - 2017-2018 - Modulo A - Laurea magistrale

Tu sei qui

Italiano
Prerequisiti: 

Capacità di comprendere e analizzare un testo letterario nei suoi diversi aspetti formali e sostanziali. Capacità di collocare un testo letterario nel relativo contesto storico-culturale. Conoscenza generale della storia e dei testi della letteratura italiana, con particolare riferimento all'epoca moderna e alla poetica di Giacomo Leopardi. Conoscenza dei principi e delle problematiche fondamentali della critica del testo.

Obiettivi: 

Conoscenza dei principi, dei metodi e delle problematiche della filologia d'autore. Capacità di leggere ed esaminare le diverse stesure autografe ed edizioni a stampa dei Canti di Giacomo Leopardi. Conoscenza delle diverse fasi della formazione del libro dei Canti. Capacità di analizzare criticamente le liriche leopardiane, riconoscendone i valori linguistici e testuali.

Programma: 

I Canti di Giacomo Leopardi
Il corso si propone di introdurre gli studenti alla filologia d'autore attraverso lo studio della genesi dei Canti di Giacomo Leopardi. In primo luogo verrà ricostruita la storia della variantistica leopardiana, prendendo in esame i differenti approcci critici e soluzioni editoriali. Quindi si leggerano ed esamineranno alcune delle poesie leopardiane più rappresentative, analizzandone, in prospettiva sincronica e diacronica, i processi correttori e variantistici attestati nelle redazioni autografe e nelle edizioni a stampa.   

Testi adottati: 
  • Giacomo Leopardi, Canti, a cura di Emilio Peruzzi, Milano, Rizzoli, BUR, 1998.
  • Giacomo Leopardi, Canti, a cura di A. Campana, Roma, Carocci, 2014.
  • P. Italia, G. Raboni, Che cos’è la filologia d’autore, Roma, Carocci, 2016.
  • R. Rea, Il sogno, in Giacomo Leopardi. Il libro dei Versi del 1826: «poesie originali», «L’Ellisse» 9/2 (2014), a c. di P. Italia, pp. 81-96 (PDF reso disponibile dal docente)
  • R. Rea, Variantistica leopardiana. Origini, orientamenti, problemi, in «Filologia Antica e Moderna» X, 19 (2000), pp. 119-161 (PDF reso disponibile dal docente)
  • R. Rea, Bruto e la sovversione dell’ideologia dei «Sepolcri», in «Italianistica» XXVIII (1999), 3, pp. 427-439 (PDF reso disponibile dal docente)
  • Materiali distribuiti a lezione dal docente per i frequentanti.

 
Gli studenti non frequentanti dovranno aggiungere:

  • P. Italia, Il metodo di Leopardi. Varianti e stile nella formazione delle Canzoni, Roma, Carocci, 2016.
Inglese
Prerequisites: 

Ability to understand and analyze a literary text in its formal and substantial aspects. Ability to place a literary text in its historical and cultural context. General knowledge of the history and texts of Italian literature, with particular reference to the modern era and the poetics of Giacomo Leopardi. Knowledge of the principles and fundamental issues of textual criticism.

Aims: 

Knowledge of the fundamental principles, methods and problems of the authorial philology. Ability to read and examine the different autographs and print editions of Giacomo Leopardi's Canti. Knowledge of the different phases of the genesis of the book of the Canti. Ability to analyze Leopardi's Canti, recognizing linguistic and textual values.

Programme: 

The course aims to introduce students to authorial philology through the study of the genesis of the Canti di Giacomo Leopardi. The history of Leopardian philology will be re-constructed, by examining the different critical approaches and editorial solutions. Leopardi's poems will be analyzed by examinig corrections and variants in manuscripts and print editions.

Modalità di erogazione: 
Tradizionale
Frequenza: 
Facoltativa
Valutazione: 
Prova orale
Anno Accademico: 
2017-2018
Docente: 
Ore: 
30
CFU: 
6
Semestre: 
Primo semestre