Filologia Romanza - 2017-2018 - Modulo B - Laurea triennale

Tu sei qui

Italiano
Prerequisiti: 

Conoscenza dei fondamenti di critica testuale; nozioni di linguistica romanza.

Programma: 

I Trovatori e la poesia trobadorica.
 
1) La lirica provenzale: inquadramento storico-culturale. 2) La tradizione manoscritta della lirica provenzale: i canzonieri. 3) La lingua provenzale.
4) Analisi di alcuni fondamentali testi trobadorici, dal punto di vista linguistico, stilistico, contenutistico e della critica testuale. 
Il punto 1) mira a soddisfare principalmente il primo descrittore di Dublino (comprendere le tematiche fondamentali della disciplina attraverso l'uso di bibliografia aggiornata). I punti 2) e 3) mirano a soddisfare principalmente il secondo descrittore di Dublino (capacità di argomentare e organizzare le conoscenze). Il punto 4) mira a soddisfare il riconoscimento e la capacità di interpretare e utilizzare i dati proposti, secondo il terzo descrittore di Dublino. Le conoscenze previste dall'insegnamento sono necessarie per l'autonomo proseguimento degli studi nel settore della filologia (Descrittore di Dublino 5). L'esame (prova orale) mira a valutare l'evidenza espositiva dello studente (descrittore di Dublino 4).

Testi adottati: 

Testi adottati
1) C. Di Girolamo, "I Trovatori", Torino, Bollati Boringhieri, 1989
2) Au. Roncaglia "La lingua dei Trovatori. Profilo di grammatica storica del provenzale antico"
3) Il componimento di Peire d’Alvernhe Chantarai d’aquestz trobadors (qui in allegato)
Gli studenti non frequentanti, invece del componimento di Peire d’Alvernhe Chantarai d’aquestz trobadors, analizzato durante le lezioni, potranno studiare il volume di L. Lazzerini "Letteratura medievale in lingua d'oc", Modena, Mucchi, 2010.

Modalità di erogazione: 
Tradizionale
Frequenza: 
Consigliata
Valutazione: 
Prova orale
Allegati: 
AllegatoDimensione
PDF icon Chantarai d’aquestz trobadors.pdf48.2 KB
Anno Accademico: 
2017-2018
Ore: 
30
CFU: 
6
Semestre: 
Secondo semestre