Filologia slava 1 - 2017-2018 - Modulo A - Laurea triennale

Tu sei qui

Italiano
Prerequisiti: 

 
 La conoscenza di una o più lingue slave è gradita, ma non indispensabile. Sono invece indispensabili competenze di linguistica generale. 

Obiettivi: 

 
 Il corso si prefigge di fornire una buona competenza relativa alla fonetica del paleoslavo e delle lingue slave moderne (palatalizzazioni, vocali mobili, vocali nasali etc.), nonché una adeguata comprensione del significato della lingua paleoslava nella storia delle lingue e delle culture slave. 

Programma: 

 Introduzione alla lingua paleoslava. La fonetica del paleoslavo. 
Il corso verterà sui mutamenti linguistici che hanno concorso a individuare i dialetti slavi tra gli altri dialetti dell’indoeuropeo, sulla evoluzione del protoslavo e infine sulle caratteristiche dello slavo comune del IX secolo, sulla cui base venne elaborata la prima lingua scritta della storia slava, il paleoslavo. Particolare attenzione sarà dedicata al significato della lingua paleoslava nella storia della cultura linguistica e letteraria dei popoli slavi e all’operato dei fratelli missionari Cirillo e Metodio. 

Testi adottati: 

 
 N. Marcialis, Introduzione alla lingua paleoslava, FUP, Firenze 2007 

Inglese
Prerequisites: 

 
 Knowledge of one or more Slavic languages is welcome, but not essential. Some competence in General Linguistics is required. 

Aims: 

 
To acquire a good competence of Paleoslavic and modern Slavic languages’ phonetics, as well as an adequate understanding of the significance of the Paleoslavic language to the history of Slavic languages and cultures. 

Programme: 

The course will focus on the following topics: the linguistic changes that contributed to distinguish the Slavic dialects among all the other Indo-European dialects; the evolution of the Protoslavic language; the characteristics of the 9th century Common Slavic Language, which served as a basis for Old Church Slavonic (OCS), the first written Slavic language. Special attention will be devoted to the meaning of the OCS in the linguistic and literary culture of the Slavic populations and to the mission of Cyril and Methodius. 

Texts adopted: 

 
 N. Marcialis, Introduzione alla lingua paleoslava, FUP, Firenze 2007 

Modalità di erogazione: 
Tradizionale
Frequenza: 
Consigliata
Valutazione: 
Prova orale
Anno Accademico: 
2017-2018
Carico didattico a: 
Ore: 
30
CFU: 
6
Semestre: 
Primo semestre