Filologia slava - 2017-2018 - Modulo B - Laurea magistrale

Tu sei qui

Italiano
Prerequisiti: 

È indispensabile una buona conoscenza della grammatica del paleoslavo (fonetica, morfologia, sintassi), ovvero aver già maturato 18 CFU di Filologia slava. 

Obiettivi: 

Obiettivo del corso è fornire elementi di storia della lingua russa e avvicinare lo studente alla comprensione dei testi medievali. 

Programma: 

Dal paleoslavo allo slavo ecclesiastico. Il corso tratterà in generale dell’evoluzione dello slavo ecclesiastico di redazione slava orientale e dello spazio letterario della Slavia ortodossa. In particolare, verrà messo a confronto un passo di Marco, già analizzato nella sua versione normalizzata nel corso del triennio, così come attestato nell’Ostromirovo Evangelie (1056), nell’Archangel’skoe Evangelie (1092), nel Vangelo del Monastero del Miracolo (Čudovskij Novyj Zavet, 1354) e nella Gennadievskaja Biblija (1499). 

Testi adottati: 

N. Marcialis, Introduzione alla lingua paleoslava, FUP, Firenze 2007
A.A. Alekseev, Tekstologija slavjanskoj Biblii, Spb. 1999

Inglese
Prerequisites: 

A good knowledge of Paleoslavic grammar (phonetics, morphology, and syntax) is required – i.e., at least 18 CFU in Slavic Philology. 

Aims: 

OBJECTIVES: to acquire knowledge of elements of Russian language history and improve the understanding of Medieval texts. 

Programme: 

The course will focus on the general development of Old Church Slavonic (in the Eastern Slavic form), and of the Orthodox Slavia literary space. In particular, the fifteenth chapter of the Gospel of Mark in the Ostromirovo Evangelie (1056), Archangel’skoe Evangelie (1092), Čudovskij Novyj Zavet, 1354) and Gennadievskaja Biblija (1499) will be analyzed and compared.

Texts adopted: 

N. Marcialis, Introduzione alla lingua paleoslava, FUP, Firenze 2007
A.A. Alekseev, Tekstologija slavjanskoj Biblii, Spb. 1999

Modalità di erogazione: 
Tradizionale
Frequenza: 
Consigliata
Valutazione: 
Prova orale
Anno Accademico: 
2017-2018
Ore: 
30
CFU: 
6