Filosofia politica - 2017-2018 - Modulo B - Laurea triennale

Tu sei qui

Italiano
Programma: 

Una ricostruzione dei lemmi fondamentali della filosofia politica – fra cui “giustizia”, “libertà” “eguaglianza”, “libertà”, “potere”, “sovranità”, “obbligo”, “legittimazione”, “cittadinanza”, “diritti”, “costituzione”, “pubblico/privato”, “democrazia”, “moderno”, “normatività” – con riferimento agli autori principali della tradizione filosofico-politica a partire da Locke e con particolare attenzione dedicata agli sviluppi recenti del liberalismo.  Come approfondimento verrà ricostruita, infatti,  la proposta rawlsiana di un “liberalismo politico” e in particolare la nozione di “ragione pubblica”. 

 

Testi adottati: 

 

  • J.Rawls,  Liberalismo politico, Milano, Einaudi, 2012, (Capitoli  1-2 e 4-5-6)
  • un altro a scelta fra i seguenti:

         Locke, Il secondo trattato sul governo civile
         Montesquieu, Lo spirito delle leggi (Libri da 1 a 19 compreso)
         Rousseau, Il contratto sociale
 I non frequentanti* porteranno inoltre il testo di Hannah Arendt, Che cos’è la politica?, Edizioni di Comunità, Milano, 2001, oppure Bruce Ackerman, La costituzione di emergenza, Roma, Meltemi, 2005, o Jürgen Habermas, L’Occidente diviso, Roma Laterza, 2005, oppure Robert Dahl, Sulla democrazia, Roma, Laterza, 2010, oppure Mariano Croce e Andrea Salvatore, Filosofia politica, Roma, Laterza 2012.
Nota sulla frequenza:  la frequenza è definita da un numero minimo di 10 firme di presenza durante lo svolgimento del corso. In mancanza, si è tenuti a portare il programma dei non-frequentanti. All’esonero saranno ammessi non più di 5 non-frequentanti, in base all’ordine delle richieste pervenute.

 

Modalità di erogazione: 
Tradizionale
Frequenza: 
Consigliata
Valutazione: 
Prova scritta
Prova orale
Anno Accademico: 
2017-2018
Carico didattico a: 
Ore: 
30
CFU: 
6