Fondamenti di geografia umana - 2018-2019 - Laurea triennale

Tu sei qui

Italiano
Prerequisiti: 

Conoscenza essenziale della distribuzione dei principali oggetti e fenomeni geografici, così come del contesto storico contemporaneo. È altresì fondamentale possedere una cognizione dei concetti di base della geografia fisica ed antropica. Come ulteriore prerequisito indispensabile si ritiene il comprendere l’organizzazione degli spazi geografici. Tali prerequisiti verranno valutati con uno specifico test. Il non superamento del test comporta la necessità di seguire un apposito corso di Geografia zero. 

Obiettivi: 

1. Obiettivi formativi: il modulo prenderà in considerazione i fondamentali concetti di luogo, territorio, spazio, ambiente, paesaggio e regione, elaborati nell’ambito della Geografia umana. Saranno, inoltre, considerati i rapporti tra i contesti culturali e gli ambiti naturali con specifico riguardo alle principali formazioni insediative. Verranno, infine, prese in considerazione le variazioni demografiche ed il fenomeno migratorio.2. Risultati di apprendimento attesi: coerentemente con gli obiettivi formativi del Corso di Studio erogante, l’attività formativa di questo modulo si propone di fornire allo studente le seguenti conoscenze e abilità:- Conoscenza e capacità di comprensione: al termine del modulo, lo studente avrà acquisito le conoscenze basilari previste dallo statuto epistemologico della disciplina. Più nello specifico avrà maturato adeguate conoscenze dell’origine, dello sviluppo e dei temi di interesse della Geografia umana, oltre che delle metodologie di indagine messe in campo dalla ricerca geografica e dell’interazione con le altre scienze. Sarà, quindi, in grado di comprendere i fenomeni antropici in prospettiva spaziale secondo i metodi propri della Geografia e intenderne i risvolti.- Capacità di applicare conoscenza e comprensione: al termine del modulo, lo studente, sulla base delle conoscenze acquisite e delle capacità maturate in termini di comprensione dei fenomeni antropici in prospettiva spaziale, avrà maturato la capacità di utilizzare, almeno a livello medio, metodologie di indagine, linguaggio appropriato e strumenti di lavoro propri della disciplina e sarà in grado di comprendere autonomamente specifici problemi di media complessità ai quali potrà cercare di dare autonome risposte.- Autonomia di giudizio: al termine del modulo, lo studente che avrà maturato conoscenze e competenze adeguate relativamente ai temi e alle questioni fondamentali della Geografia, sarà in grado di formulare giudizi autonomi che gli permetteranno un livello medio di lettura critica, in prospettiva spaziale, dei fenomeni considerati dalla disciplina. Tale autonomia di giudizio sarà verificata durante gli esami di profitto e le prove valutative in itinere. - Abilità comunicative: al termine del modulo, lo studente avrà avuto la possibilità di elaborare un linguaggio scientifico appropriato e avrà conseguito, pertanto, una capacità comunicativa, sia verbale sia scritta, che gli permetterà di dimostrare, almeno a livello medio, attitudini argomentative e facilità di illustrazione dei temi fondanti della Geografia, sia nei confronti di specialisti, sia nell’ambito della divulgazione.L’abilità comunicativa verrà verificata attraverso le prove in itinere e l’esame di profitto.- Capacità di apprendere: la capacità di apprendimento riguarderà tanto le nozioni fondamentali della Geografia, quanto e soprattutto le metodologie di indagine e delle buone partiche proposte dalla disciplina. Una particolare attenzione verrà riservata al metodo di studio, fattore fondamentale di un apprendimento genuino, che garantisca la comprensione, l’autonomia di giudizio e le abilità comunicative dei temi trattati dalla Geografia. Ciò comporta che, alla fine del corso, lo studente avrà avuto modo di elaborare una propria metodologia di apprendimento attraverso il coinvolgimento attivo dello studente stesso durante il corso. L’elaborazione di una propria metodologia di apprendimento rende lo studente autonomo nello studio delle varie tematiche affrontate dalla disciplina.L’acquisizione della capacità di apprendere verrà verificata durante le prove in itinere e l’esame di profitto. 

Programma: 

Il modulo A (Fondamenti di Geografia umana), intende ripercorrere l’evoluzione del pensiero geografico, analizzando i momenti che più hanno influito nella determinazione dello statuto epistemologico della disciplina, come pure particolare attenzione sarà riservata alla componente antropica, attraverso lo studio della popolazione e dei flussi migratori. Un’ulteriore attenzione meritano anche i concetti di scala e di rappresentazione cartografica, ai quali sarà dedicato un apposito seminario.Le principali metodologie didattiche messe in campo sono rappresentate da lezioni frontali e seminari.La verifica dei risultati di apprendimento è rappresentata da 2 prove scritte, che si terranno in itinere, con domande a risposta aperta e una prova orale alla fine del corso. Il superamento delle prove scritte permette, eventualmente, l’esonero dalla prova orale.

Testi adottati: 

Letture vivamente raccomandate per la preparazione delle prove di esame del Corso di GeografiaModulo A «Fondamenti di Geografia umana»:- Barbina G., La Geografia umana nel mondo contemporaneo, Roma, Carocci, 2010, pp. 15-32 (Le basi teoriche della geografia umana); - Squarcina E. (edizione italiana a cura di), Geografia umana (testo originale: Fellmann J. D., Bjelland M. D., Getis A., Getis J., Human geography: landscapes of human activities), Milano, McGraw-Hill, 2016, pp. 1-15 (Introduzione: alcune nozioni di base), pp. 65-102 (La popolazione: modelli mondiali e tendenze regionali); - Dagradi P., Geografia della popolazione, Bologna, Patron, 2006, pp. 65-105 (Migrazioni di massa; Migrazioni per infiltrazione; Migrazioni interne; Migrazioni temporanee);- Caritas e Migrantes, XXVI Rapporto Immigrazione 2016. Nuove generazioni a confronto. Sintesi, Todi, Tau Editrice, 2017. Seminario del modulo A «Cartografia»:- Dispense a cura del docente

Inglese
Prerequisites: 

Basic knowledge of the distribution of the main objects and geographical phenomena, as well as of the contemporary historical context. It is also essential to have a knowledge of the basic concepts of physical and anthropogenic geography. As a further indispensable prerequisite, the understanding of the organization of geographical spaces is considered essential. These prerequisites will be evaluated with a specific test. The Failure of the test involves the need to follow a specific course in Geography zero.

Aims: 

1. Educational objectives: the module will take into consideration the fundamental concepts of place, territory, space, environment, landscape and region, developed in the context of human geography. Furthermore, the relationships between the cultural contexts and the natural areas will be considered with specific regard to the main settlement formations. Finally, demographic variations and the migration phenomenon will be taken into consideration.2. Expected learning outcomes: consistently with the training objectives of the granting study course, the training activity of this module aims to provide the student with the following knowledge and skills:Knowledge and understanding: at the end of the module, the student will have acquired the basic knowledge required by the epistemological status of the discipline. More specifically, he will have acquired adequate knowledge of the origin, development and themes of interest of human geography, as well as of the methods of investigation put into place by geographical research and interaction with other sciences. It will therefore be able to understand the anthropic phenomena in spatial perspective according to the methods proper to geography and understand the implications.Applying knowledge and understanding: at the end of the module, the student, on the basis of the acquired knowledge and skills gained in terms of understanding anthropogenic phenomena in spatial perspective, will have gained the ability to use, at least at medium level, investigation, appropriate language and work tools of the discipline and will be able to autonomously understand specific problems of medium complexity to which they can try to give independent answers.Making judgements: at the end of the module, the student who will have acquired adequate knowledge and skills regarding the fundamental issues and issues of Geography will be able to formulate independent judgments that will allow him a critical level of critical reading, from a spatial perspective. of the phenomena considered by the discipline. This independence of judgment will be verified during the profit examinations and the evaluation tests in progress.Communication skills: at the end of the module, the student will have had the opportunity to develop an appropriate scientific language and will therefore have a communicative ability, both verbal and written, which will allow him / her to demonstrate, at least at medium level, argumentative skills and ease of illustration of the basic themes of Geography, both towards specialists and in the field of dissemination. The communication skills will be verified through the ongoing tests and the profit exam.Learning skills: the learning ability will cover both the fundamentals of Geography, and especially the methodologies of investigation and the good particle proposed by the discipline. Particular attention will be paid to the study method, fundamental factor of a genuine learning, which guarantees the understanding, the autonomy of judgment and the communication skills of the topics covered by Geography. This means that, at the end of the course, the student will have had the opportunity to develop his own learning methodology through the active involvement of the student during the course. The elaboration of an own learning methodology makes the student autonomous in the study of the various topics addressed by the discipline.The acquisition of the ability to learn will be verified during the tests in progress and the examination of profit. 

Programme: 

Module A (Foundations of Human Geography), aims to retrace the evolution of geographical thought, analyzing the moments that have most influenced the determination of the epistemological status of the discipline, as well as particular attention will be given to the anthropic component, through the study of the population and of migratory flows. Further attention must also be paid to the concepts of scale and cartographic representation, to which a special seminar will be dedicated.The main teaching methodologies put in place are represented by lectures and seminars.The verification of learning outcomes is represented by 2 written tests, which will be held in itinere, with open-ended questions and an oral exam at the end of the course. The passing of the written tests allows, eventually, the exemption from the oral examination.

Texts adopted: 

Highly recommended readings for the preparation of the exam of the Geography Course
Modulo A «Fondamenti di Geografia umana»:
- Barbina G., La Geografia umana nel mondo contemporaneo, Roma, Carocci, 2010, pp. 15-32 (Le basi teoriche della geografia umana); 
- Squarcina E. (edizione italiana a cura di), Geografia umana (testo originale: Fellmann J. D., Bjelland M. D., Getis A., Getis J., Human geography: landscapes of human activities), Milano, McGraw-Hill, 2016, pp. 1-15 (Introduzione: alcune nozioni di base), pp. 65-102 (La popolazione: modelli mondiali e tendenze regionali); 
- Dagradi P., Geografia della popolazione, Bologna, Patron, 2006, pp. 65-105 (Migrazioni di massa; Migrazioni per infiltrazione; Migrazioni interne; Migrazioni temporanee);
- Caritas e Migrantes, XXVI Rapporto Immigrazione 2016. Nuove generazioni a confronto. Sintesi, Todi, Tau Editrice, 2017.
 
Seminar of the A part on «Cartography»:
- The teacher will furnish the handouts

Modalità di erogazione: 
Tradizionale
Frequenza: 
Consigliata
Valutazione: 
Prova scritta
Prova orale
Valutazione in itinere
Altre informazioni

  

Anno Accademico: 
2018-2019
Insegnato a: 
Carico didattico a: 
Ore: 
30
CFU: 
6
Semestre: 
Primo semestre