Fondamenti di Glottologia e Linguistica - 2018-2019 - Modulo A+B - Laurea triennale

Tu sei qui

Italiano
Prerequisiti: 

Nessuno

Obiettivi: 

MODULO A 1. Obiettivi formativi. Il corso mira a fornire agli studenti gli strumenti fondamentali per lo studio della linguistica generale. 2. Risultati di apprendimento attesi. Coerentemente con gli obiettivi formativi del Corso di Studio questo modulo si propone di fornire allo studente le seguenti conoscenze e abilità:- Conoscenza e capacità di comprensione: Al termine del modulo lo studente dovrà possedere una sufficiente conoscenza dei principi fondamentali della fonetica, della fonologia, della morfologia e della semantica. - Capacità di applicare conoscenza e comprensione: Al termine del corso lo studente dovrà essere in grado di utilizzare correttamente i simboli e le norme della trascrizione fonetica della lingua italiana e delle principali lingue europee, utilizzare livelli concreto ed astratto di analisi del linguaggio, identificare i meccanismi morfologici della flessione e della formazione delle parole, conoscere i metodi di classificazione delle lingue naturali.- Autonomia di giudizio: Pur nei limiti dati dalla complessità degli argomenti trattati, si incoraggiano gli studenti ad affrontare le questioni fondamentali della linguistica generale e teorica con autonomia critica di giudizio e analisi. - Abilità comunicative: Lo studente sarà chiamato a dimostrare di poter spiegare quanto appreso a lezione, elaborato nello studio individuale, utilizzando correttamente il metalinguaggio della disciplina.- Capacità di apprendere: Gli studenti dovranno mostrare di saper utilizzare il materiale bibliografico consigliato e organizzare autonomamente e/o in collaborazione lo studio, anche con l’aiuto di fonti elettroniche autorevoli, per approfondire gli argomenti in programma, creare mappe concettuali o altre forme di sintesi che rendano efficace e attivo l’apprendimento.MODULO B1. Obiettivi formativi. Il corso mira a fornire agli studenti gli strumenti fondamentali per lo studio della linguistica storico-comparativa.2. Risultati di apprendimento attesi. Coerentemente con gli obiettivi formativi del Corso di Studio questo modulo si propone di fornire allo studente le seguenti conoscenze e abilità:- Conoscenza e capacità di comprensione: Al termine del corso lo studente dovrà possedere una adeguata conoscenza dei metodi della linguistica storico-comparativa e della storia del pensiero linguistico. - Capacità di applicare conoscenza e comprensione: Al termine del corso lo studente dovrà essere in grado di operare elementari processi di ricostruzione linguistica e di motivare le proprie operazioni all’interno di un determinato orientamento teorico.- Autonomia di giudizio: Pur nei limiti dati dalla complessità degli argomenti trattati, si incoraggiano gli studenti ad affrontare i testi oggetto di studio con una certa autonomia critica di giudizio e analisi, purché circostanziata da evidenze testuali e da eventuale ricerca autonoma di materiale critico. - Abilità comunicative: Lo studente sarà chiamato a dimostrare di poter spiegare quanto appreso a lezione, ed elaborato nello studio individuale, fornendo un commento efficace ai testi analizzati.- Capacità di apprendere: Gli studenti dovranno mostrare di saper utilizzare il materiale bibliografico consigliato e organizzare autonomamente e/o in collaborazione lo studio, anche con l’aiuto di fonti elettroniche autorevoli, per approfondire gli argomenti in programma, creare mappe concettuali o altre forme di sintesi che rendano efficace e attivo l’apprendimento.

Programma: 

Programma di Fondamenti di Glottologia e Linguistica A (I semestre):FONDAMENTI DI LINGUISTICA GENERALEIl modulo verterà sullo studio dell'aspetto descrittivo del linguaggio. Particolare attenzione sarà rivolta alla fonetica (con esercitazioni di trascrizione utilizzando l'Alfabeto Fonetico Internazionale) ed alla fonologia, alla morfologia ed alla semantica. Verranno inoltre fornite informazioni sui principali indirizzi del pensiero linguistico, in particolare tra la seconda metà dell'Ottocento e la prima del Novecento. Gli argomenti affrontati nel modulo A forniscono allo studente gli strumenti fondamentali per conoscere e comprendere le tematiche fondamentali della disciplina (DD1).Programma di Fondamenti di Glottologia e Linguistica B (II semestre):FONDAMENTI DI LINGUISTICA STORICAIl modulo esaminerà le dinamiche del mutamento linguistico nei vari livelli del linguaggio, sottolineandone le correlazioni e considerando adeguatamente le condizioni storiche e areali che del mutamento sono il teatro. Per ogni fenomeno verrà fornita un'ampia ed imprescindibile esemplificazione tratta da lingue indeuropee antiche e moderne quali greco, latino, sanscrito, italiano, inglese, francese, spagnolo, tedesco, russo. Il modulo B mira all'applicazione da parte dello studente delle conoscenze assunte attraverso il modulo A in funzione della risoluzione di problemi linguistici di carattere fonetico, morfologico ed etimologico (DD2)in chiave diacronica, attraverso l'identificazione degli strumenti da utilizzare e l'interpretazione dei dati linguistici proposti (DD3).Le conoscenze e le abilità interpretative previste dall'insegnamento sono necessarie per l'autonomo proseguimento degli studi nel settore della linguistica (DD5) 

Testi adottati: 

MODULO ABIBLIOGRAFIA1. G. Graffi - S. Scalise, Le lingue e il linguaggio*. Bologna, il Mulino, 2002 (o successive edizioni)* Nelle pagine del volume alcune parti sono contrassegnate da *asterisco, che vale per “approfondimento”. Le parti asteriscate da studiare sono le seguenti (sono indicate il capitolo e il paragrafo, seguite dal numero della pagina per l’edizione “blu” /“rossa”/III edizione  2013 (dove può cambiare anche il paragrafo di riferimento, che in tal caso viene indicato): 3.4 68-69/70-72/70-72; 4.5.6 91-92/93-94/93-94; 4.6 92-93/94-95/94-95;4.8.1 98-100/100-102/100-102; 4.12 105-106/107-109/107-109 5.5.1 124-125/129/5.8 134-135; 5.6 125-127/129-131; 5.11.2 134-135/138-139; 5.11.6 138-139/142-143; 7.5.1 179-181/192-194/198-200; 7.5.2 181-182/194-195/200-201; 7.5.3 182-186/195-199/201-205; 9.8 224-225/238-239/244-245; 10.1.3 237-240/251-254/257-260; 10.2.1 242-243/256-257/262-263; 10.2.2 243-245/257-259/263-265; 10.2.3 245/259/265;10.2.4 245/259/265; 10.2.5 245-246/259-260/265MODULO BBIBLIOGRAFIA1. Uno a scelta traa) W. P. Lehmann, Manuale di linguistica storica, Bologna, il Mulino, 1998 (o successive edizioni)b) F. Fanciullo, Introduzione alla linguistica storica. Bologna, il Mulino, 2008 (o successive edizioni)2. B. Malmberg, La linguistica contemporanea. Bologna, il Mulino, 1974 (il testo è fuori commercio: le parti relative all’esame sono reperibili presso la copisteria CP Copy, via di Tor Vergata 163/165)

Inglese
Prerequisites: 

None

Aims: 

MODULE AAIMS1. Educational objectives.The course is intended to give to the students an outline of the descriptive study of language. 2. Learning outcomes.In line with the educational objectives of the Study Program the course aims to provide students with the following knowledge and skills: - Knowledge and understanding: At the end of the course, students are expected to show sufficient knowledge of phonetics, phonology, morphology and semantics. - Applying knowledge and understanding: Students will be required to show their knowledge of phonetic transcriptions of the principal European languages; to use -etic and -emic analysis of language; to know inflectional and derivational morphology mechanisms and the methods of natural languages classification.  - Making judgements: Within the limits of a very complex subject, students are encouraged to form autonomous critical opinions on the basic problems of general and theoretical linguistics. - Communication skills: Students will be able to critically examine and explain the contents learned during the course, and further elaborated in individual study with a correct use of the disciplinary metalanguage. - Learning skills: Students will be able to work autonomously and/or in groups, and to search for information from a variety of up-to-date, academically relevant electronic sources, including standard reference works on the course contents in order to create conceptual maps or other forms of individual elaboration enabling active and effective learning. MODULE B  AIMS1. Educational objectives.The course is intended to give to the students an outline of the historical/comparative study of language.2. Learning outcomes.In line with the educational objectives of the Study Program the course aims to provide students with the following knowledge and skills: - Knowledge and understanding: At the end of the course, students are expected to show a good knowledge of the historical-comparative method and of the history of linguistics.- Applying knowledge and understanding: Students will be required to make linguistic recontruction operations, showing consciousness of the theorical bases of their work. - Making judgements: Within the limits of a very complex subject, students are encouraged to from autonomous critical opinions on the topics they study, provide these opinions are supported by textual evidence or by individual independent research. - Communication skills: Students will be able to critically examine and explain the contents learned during the course, and further elaborated in individual study. - Learning skills: Students will be able to work autonomously and/or in groups, and to search for information from a variety of up-to-date, academically relevant electronic sources, including standard reference works on the course contents in order to create conceptual maps or other forms of individual elaboration enabling active and effective learning. 

Programme: 

Programma di Fondamenti di Glottologia e Linguistica A (I semester):PRINCIPLES OF GENERAL LINGUISTICSThe course focuses on descriptive linguistics. A particular attention will be given to phonetics (with phonetic transcriptions using the IPA symbols), phonology, morphology, and semantics. The main directions of language theory also will be focused. The Module A matter gives student the basic working tools to know and understand  the fundamental themes of linguistics (DD1).Programma di Fondamenti di Glottologia e Linguistica B (II semester):PRINCIPLES OF HISTORICAL LINGUISTICSThe course will consider linguistic change in his interrelations, studying historical and geographical parameters of his development. Each phenomenon will be illustrated  by examples drawn from Greek, Latin, Sanskrit (and other ancient Indo-European languages), English, German (or other Germanic languages), Italian, French, Spanish (or other Romance languages), and Russian (or other Slavonic languages). The Module B will enable the student to employ the Module A matter in order to solve phonetic, morphological and etymological problems (DD2) in a diachronic perspective, choosing the tools suitable for the interpretation of the linguistic data.Discipline’s subjects are necessary to undertake further studies in the field of linguistics (DD5)

Texts adopted: 

MODULO ABIBLIOGRAPHY1. G. Graffi - S. Scalise, Le lingue e il linguaggio*. Bologna, il Mulino, 2002* The parts of this book marked by *star to be studied are as follows [legenda: chapter.paragraph pages from-to (“blue” edition)/from-to (“red” edition)]: 3.4 68-69/70-72; 4.5.6 91-92/93/94; 4.6 92-93/94-95; 4.8.1 98-100/100-102; 4.12 105-106/107-109; 5.5.1 124-125/129; 5.6 125-127/129-131; 5.11.2 134-135/138-139; 5.11.6 138-139/142-143; 7.5.1 179-181/192-194; 7.5.2 181-182/194-195; 7.5.3 182-186/195-199; 9.8 224-225/238-239; 10.1.3 237-240/251-254; 10.2.1 242-243/256-257; 10.2.2 243-245/257-259; 10.2.3 245/259; 10.2.4 245/259; 10.2.5 245-246/259-260MODULO BBIBLIOGRAPHYYou can choose between:a) W. P. Lehmann, Manuale di linguistica storica, Bologna, il Mulino, 1998 (o successive edizioni)b) F. Fanciullo, Introduzione alla linguistica storica. Bologna, il Mulino, 2008 (o successive edizioni)2. B. Malmberg, La linguistica contemporanea. Bologna, il Mulino, 1974 (il testo è fuori commercio: le parti relative all’esame sono reperibili presso la copisteria CP Copy, via di Tor Vergata 163/165)

Modalità di erogazione: 
Tradizionale
Frequenza: 
Consigliata
Valutazione: 
Prova orale
Valutazione in itinere
Altre informazioni

Modalità e criteri di verifica dei risultati dell'apprendimento:MODULO AEsame scritto della durata di due ore che prevede una serie di domande a scelta multipla e una serie di domande aperte e che verterà sugli argomenti del programma del modulo. La prova si svolgerà al termine delle lezioni del modulo; il risultato (punteggio: da 0 a 30/30) farà media con il voto conseguito nella prova orale relativa al modulo B.  Gli studenti che avranno ottenuto un risultato insufficiente (<18/30) nella prova scritta dovranno sostenere, per il modulo A, l’esame orale contestualmente a quello relativo al modulo B.Criteri di valutazione: per ottenere un voto complessivo tra il 27 e il 30 e lode studentesse e studenti dovranno:

  • possedere e saper comunicare una visione organica dei temi affrontati a lezione e/o studiati sui manuali e i testi critici;
  • dimostrare una eccellente capacità di argomentazione scritta;
  • servirsi con competenza del linguaggio tecnico della linguistica.
  • La lode è riservata a prove particolarmente brillanti.

  Una votazione tra il 23 e il 26 sarà attribuita a chi dimostrerà:

  • una buona conoscenza del programma;
  • una buona proprietà di linguaggio scritto con qualche incertezza nell’esposizione e/o imprecisione nell’uso del linguaggio tecnico.

 Una valutazione appena sufficiente (tra il 18 e il 22) sarà il risultato di:

  • una conoscenza accettabile ma sommaria del programma;
  • una comprensione superficiale dei testi e una limitata capacità di analisi;
  • un’espressione sufficiente ma non sempre appropriata anche nell’uso dei termini tecnici.

 Scarsa conoscenza e comprensione dei contenuti del programma, incapacità di stabilire collegamenti, espressione scritta scorretta o inappropriata daranno luogo a una valutazione negativa.MODULO BModalità e criteri di verifica dei risultati dell'apprendimento:Esame orale che consiste in colloquio della durata di circa 20 minuti sui contenuti del programma.  Criteri di valutazione: Per ottenere un voto complessivo tra il 27 e il 30 e lode studentesse e studenti dovranno:

  • possedere e saper comunicare una visione organica dei temi affrontati a lezione e/o studiati sui manuali e i testi critici;
  • dimostrare una eccellente capacità di argomentazione orale;
  • servirsi con competenza del linguaggio tecnico della linguistica storico-comparativa.
  • La lode è riservata a prove particolarmente brillanti.

 Una votazione tra il 23 e il 26 sarà attribuita a chi dimostrerà:

  • una buona conoscenza del programma;
  • una buona proprietà di linguaggio con qualche incertezza nell’esposizione e/o imprecisione nell’uso del linguaggio tecnico.

 Una valutazione appena sufficiente (tra il 18 e il 22) sarà il risultato di:

  • una conoscenza accettabile ma sommaria del programma;
  • una comprensione superficiale e una limitata capacità di analisi;
  • un’espressione sufficiente ma non sempre appropriata anche nell’uso dei termini tecnici.

 Scarsa conoscenza e comprensione dei contenuti del programma, incapacità di stabilire collegamenti, espressione scritta e orale scorretta o inappropriata daranno luogo a una valutazione negativa.

Anno Accademico: 
2018-2019
Ore: 
60
CFU: 
12
Semestre: 
Primo semestre
Secondo semestre