Laboratorio di Metrica - 2018-2019 - Laboratori

Tu sei qui

Italiano
Prerequisiti: 

Conoscere gli elementi fondamentali della prosodia

Conoscere le principali strutture metriche recitate/recitative: esametro dattilico, distico elegiaco, trimetro giambico

Conoscere la composizione strofica di base (strofe, antistrofe ed epodo) della lirica corale 

Conoscere le parti strutturali della tragedia greca

Obiettivi: 

Obiettivi formativi 

Sviluppare adeguate abilità per la lettura consapevole e articolata di un testo poetico, riconoscendone le strutture metrico-ritmiche e il loro valore semantico.

Risultati di apprendimento attesi

Coerentemente con gli obiettivi formativi del Corso di Studio in Lettere previsti dalla scheda SUA-CdS (quadri A.4.b.2, A.4.c), l'attività formativa di questo laboratorio si propone di fornire allo studente conoscenze approfondite sui principali metri della lirica greca e metterlo in grado di scandire e leggere in modo autonomo una sezione lirica della tragedia, individuando i singoli elementi compositivi; di renderlo capace di interpretare le sezioni liriche sulla base dell’interazione tra codice metrico e codice verbale.

Programma: 

La lirica della tragedia greca: strutture, forme, ritmi

  • I metri lirici della tragedia greca
  • La semantica dei metri: il rapporto tra codice verbale e codice metrico e la sua valenza comunicativa (presentazione e discussione di esempi)
  • La varietà della composizione strofica nei canti corali e nei canti dalla scena (analisi delle principali strutture strofiche: presentazione di esempi)
  • La lirica di Eschilo, di Sofocle e di Euripide: caratteri generali e specifici di ciascun poeta
  • Lettura metrica delle parti corali delle Baccantidi Euripide

 

Metodi didattici: lezione frontale, lezione interattiva

Metodi e criteri di verifica dei risultati di apprendimento: nel corso del lavoro laboratoriale si procederà ad una verifica in itineredei risultati di apprendimento attraverso la lettura individuale di testi scelti; alla fine del laboratorio, ciascuno studente presenterà un lavoro individuale che consiste nella scansione, e interpretazione metrico-ritmica e semantica di un brano lirico di tragedia a scelta

Testi adottati: 

M.C. Martinelli, Gli strumenti del poeta, Bologna 19972(al quale si rimanda anche per la bibliografia specifica) 

Il testo è consultabile nella nostra biblioteca (libro di testo 852); purtroppo non è più in commercio, ma circola una versione e-book.

Una possibile alternativa, per le basi della prosodia e della metrica: 

M. Lenchantin de Gubernatis, Manuale di prosodia e metrica greca, Milano 1978

 

Altre indicazioni bibliografiche relative a studi più recenti verranno fornite nel corso del seminario

Inglese
Prerequisites: 

Knowledge of main recitative metres (dactylic exameter, elegiac, iambic trimester);

Knowledge of the strophic construction of choral lyric

Knowledge of the structure of the greek tragedy

Aims: 

Educational objectives 

To develop skills of reading and analysis of lyric texts, recognizing the rhythmic structures and their semantic value.

Expected resultsin line with the educational objectives of the Study Program stated in the SUA-CdS (sections A.4.b.2, A.4.c), the training activity of the workshop proposes to give extensive knowledge and experience in the field of lyric metres of Greek drama; to make student able to read  the lyric of tragedy and to understand the interaction between metric code and semantic code.

Programme: 

The Lyric Metres of Greek Tragedy

Classification and terminology (metroncolon, verse, period)

Strophic construction and notes on the performance

The Lyric metres of Aeschylus, Sophocles, Euripides

Reading of choral odes of Euripides’ Bacchae

 

Didactic methods: lectures, interactive lessons, practical lessons in the classroom, analysis and comment of texts.

Methods and criteria for verification of learning outcomes: 

Verificationin itinere: reading and interpretation of lyric metres.

Final verification: exposure of personal work, which consists in metrical analysis and comment of a tragic ode to choice.

Texts adopted: 

M.C. Martinelli, Gli strumenti del poeta, Bologna 19972

or: M. Lenchantin de Gubernatis, Manuale di prosodia e metrica greca, Milano 1978

Further readings will be suggested during the workshop

Modalità di erogazione: 
Tradizionale
Frequenza: 
Facoltativa
Valutazione: 
Prova orale
Valutazione in itinere
Anno Accademico: 
2018-2019
Insegnato a: 
Docente: 
Carico didattico a: 
Ore: 
30
CFU: 
6
Semestre: 
Primo semestre