Letteratura francese 1 - 2018-2019 - Modulo B - Laurea triennale

Tu sei qui

Italiano
Prerequisiti: 

 Conoscenza di base della lingua francese. Aver frequentato il corso di Letteratura francese 1 (modulo A) 

Obiettivi: 

1Obiettivi formativi: capacità di tradurre e analizzare testi letterari; conoscenza della poetica dell'autore considerato e del panorama storico-letterario di riferimento.  

 

2 . Risultati di apprendimento attesi:

Al termine del corso lo studente, mediante la lettura e la traduzione dal francese in italiano di alcuni testi letterari, dimostrerà una capacità di comprensione, di analisi e interpretazione dei testi medesimi. Dimostrerà inoltre di saper inquadrare concettualmente la poetica dell’autore (temi, forme, finalità) all’interno del panorama letterario di riferimento.

La conoscenza di alcune nozioni fondamentali della storia letteraria francese permetterà di applicare ed estendere, anche con autonomia di giudizio, tali conoscenze ai vari ambiti trattati durante il corso. Al momento della verifica (esame orale) lo studente mostrerà un incremento delle sue abilità comunicative imbastendo, oltre al commento dei testi presi in esame, un discorso più ampio entro cui inserire idee, temi e aspetti formali connessi al fatto letterario.

Programma: 

Introduzione all’opera poetica di Henri Michaux. Michaux è un poeta inclassificabile. La maggior parte delle sue opere è scritta con uno stile enigmatico e ironico. A partire dalla sua prima raccolta, Qui je fus (1927), il mondo di Michaux risulta denso di aggressività e ostilità. Nei suoi scritti trovano spazio paure e ansie generalmente rimosse. Come emerge dalla lettura de L'Espace du dedans, la sua principale antologia poetica, la poesia di Michaux è una forma di auto-analisi: grazie a essa egli esorcizza i demoni che si celano nella sua interiorità.  Metodo didattico: lezioni frontali.Metodo e criteri di verifica dei risultati di apprendimento: - Esame orale (colloquio della durata di circa 30 minuti sui contenuti del programma). Verranno valutate: la qualità dell'espressione, la capacità di analisi critica, la conoscenza dei contenuti previsti dal programma, il quale comprende una parte monografica e una istituzionale (storia della poesia francese dell’800).- Criteri di valutazione: Per ottenere un voto tra il 27 e il 30 e lode lo studente dovrà saper analizzare approfonditamente il testo letterario seguendo le indicazioni metodologiche acquisite a lezione (o, per i non frequentanti, con la lettura di manuali indicati in programma); possedere e sapere comunicare una visione organica; dimostrare una eccellente capacità di espressione e argomentazione orale. Una votazione complessiva tra il 23 e il 26 sarà attribuita a coloro che dimostreranno: una buona conoscenza del programma; la capacità di svolgere un’analisi dei testi complessivamente corretta, anche se segnata da alcune imperfezioni di metodo e contenuto; una buona proprietà di linguaggio con qualche incertezza nell’esposizione e/o imprecisione nell’uso del linguaggio tecnico. Una conoscenza accettabile ma sommaria del programma, una comprensione superficiale dei testi, una limitata capacità di analisi e un’espressione non sempre appropriata condurranno a valutazioni appena sufficienti (tra il 18 e il 22). Scarsa conoscenza dei testi critici e letterari, inadeguata capacità di analisi; espressione scritta e orale scorretta o inappropriata daranno luogo a una valutazione negativa. 

Testi adottati: 

1. Henri Michaux, L’Espace du dedans, Paris, Gallimard («Poésie»). 2. Luca Bevilacqua, La creazione furiosa. Michaux e l’antiletteratura, Pisa, Pacini, 2012. 3. Luca Bevilacqua, Profilo della poesia francese del secondo Ottocento, Roma, Universitalia, 2013.

Modalità di erogazione: 
Tradizionale
Frequenza: 
Consigliata
Valutazione: 
Prova orale
Anno Accademico: 
2018-2019
Ore: 
30
CFU: 
6
Semestre: 
Secondo semestre