Letteratura italiana per il turismo - 2017-2018 - Modulo A - Laurea triennale

Tu sei qui

Italiano
Prerequisiti: 

Conoscenza di base della Letteratura Italiana dalle Origini al Novecento

Obiettivi: 

La Letteratura Italiana costituisce un patrimonio ricchissimo e vario cui attingere anche in ambito turistico-culturale. Partendo da una conoscenza della Letteratura Italiana, preliminare e imprescindibile, l’obiettivo del presente corso sarà quello di illustrare le potenzialità e le possibilità di utilizzo e di valorizzazione di questa risorsa a fini turistico-culturali.

Programma: 

La conoscenza degli autori della Letteratura Italiana e l'analisi critica delle loro opere, non solo da una prospettiva storico-letteraria ma anche e soprattutto da una nuova prospettiva spaziale e territoriale, costituirà la base del programma del corso e delle relative esercitazioni. 

Il Turismo letterario è, infatti, un fenomeno che attualmente sta riscuotendo sempre più successo da parte di un certo mercato e progetti in tal senso sono già molti e interessanti: dai più tradizionali “parchi letterari” alle più moderne app – cui si potrebbero aggiungere i blog, le mappe letterarie digitali e collaborative ecc. –, tutti ‘strumenti’ ideati appositamente per guidare il turista nelle sue “passeggiate” letterarie. Queste esperienze saranno oggetto di studio e di approfondimento, un punto di partenza concreto per ideare e/o sviluppare anche percorsi letterari in nome di un turismo culturale consapevole che possa sempre più valorizzare e fare apprezzare la nostra Letteratura e il nostro Territorio.         

 

Testi adottati: 

Testi adottati: 

1. Dionisotti C., Geografia e storia della letteratura italiana, Torino, Einaudi, 1967 (in particolare i saggi: Geografia e storia della letteratura italiana e Chierici e laici).
2. «Quaderni del ’900», IX, 2009: Letteratura e Geografia: Parchi letterari®, spazi geografici e suggestioni poetiche nel ’900 italiano, a cura di Simona Mancini e Laura Vitali (in particolare i saggi: De Marsanich S., I parchi letterari, spazi geografici e suggestioni poetiche, pp. 13-30; e Maggioli M., Morri R., Tra geografia e letteratura: Realtà finzione e territorio, pp. 53-70).
3. Jakob M., Paesaggio e letteratura, Olschki, Firenze, 2005.
4. Sorrentino F. (a cura di), Il senso dello spazio. Lo spatial turn nei metodi e nelle teorie letterarie, Armando editore, Roma, 2010.
Ulteriori indicazioni bibliografiche e materiale didattico saranno forniti nel corso delle lezioni.
 
Per lo studio della Letteratura italiana dalle origini a oggi, si consiglia: La bussola della Letteratura, a cura di C. Marazzini, S. Fornara, Casa editrice G.D'Anna, Messina-Firenze, 2003.  
Di consultazione generale: Pedullà G., Luzzatto S., Atlante della letteratura italianaEinaudi, Torino, 3 voll., 2010-2012.
 

Lo studente è tenuto, inoltre, a presentare un elaborato di massimo 6000 battute (spazi inclusi, circa tre cartelle di Word) da concordare con la docente (breve ipotesi di progetto-percorso letterario – su un’opera e/o un autore della Letteratura Italiana - per la valorizzazione del territorio a fini turistico-culturali).
 
Programma per studenti non frequentanti:
Gli studenti non frequentanti dovranno integrare il programma sopra indicato con l’aggiunta di uno dei seguenti testi: 
Luoghi della letteratura italiana, a cura di Anselmi M., Ruozzi G. et alii, Bruno Mondadori, Milano, 2003.
Eraldo Affinati, Peregrin d’amore. Sotto il cielo degli scrittori d’Italia, Mondadori, Milano, 2010.

Inglese
Prerequisites: 

Basic Knowledge of Italian Literature

Aims: 

Italian Literature is a rich and varied heritage to be drawn in the tourist-cultural field as well. Starting from a knowledge of Italian Literature, preliminary and indispensable, the aim of this course will be to illustrate the possibilities of using and enhancing this resource for tourism-cultural purposes.

Programme: 

The knowledge of the authors of Italian Literature and the critical analysis of their works, not only from a historical-literary perspective, but also and above all from a new spatial and territorial perspective will form the basis of the program of the course and its exercises.

Modalità di erogazione: 
Tradizionale
Frequenza: 
Facoltativa
Valutazione: 
Prova orale
Altre informazioni

Lo studente è tenuto a presentare un elaborato di massimo 6000 battute (spazi inclusi, circa tre cartelle di Word) da concordare con il docente (breve ipotesi di progetto-percorso letterario – su un’opera e/o un autore della Letteratura Italiana - per la valorizzazione del territorio a fini turistico-culturali).

Anno Accademico: 
2017-2018
Insegnato a: 
Docente: 
Carico didattico a: 
Ore: 
30
CFU: 
6
Semestre: 
Secondo semestre