Linguistica generale e Sociolinguistica - 2018-2019 - Modulo A+B - Laurea triennale

Tu sei qui

Italiano
Prerequisiti: 

MODULO A

Buona conoscenza della propria lingua e, nel caso di parlanti italiano come L2 o LS, della lingua italiana.

MODULO B

Aver sostenuto un modulo propedeutico di linguistica generale

    Obiettivi: 

    MODULO A

    Obiettivi

    Obiettivi formativi:

    • conoscenza delle proprietà fondamentali del linguaggio verbale, come facoltà della mente umana e come strumento di comunicazione e interazione sociale;
    • conoscenza basica dei componenti delle lingue naturali, delle loro funzioni e delle caratteristiche della variazione interlinguistica e intralinguistica;
    • acquisizione degli strumenti fondamentali per l'analisi delle lingue naturali, dei loro livelli di organizzazione e del lessico.

    Risultati di apprendimento attesi: coerentemente con gli obiettivi formativi del Corso di Studio erogante previsti dalla scheda SUA-CdS (quadri A.4.b.2, A.4.c), l'attività formativa di questo modulo si propone di fornire allo studente le seguenti conoscenze e abilità:

    • conoscenza e capacità di comprensione dei principali meccanismi di organizzazione e di funzionamento delle lingue e degli strumenti a disposizione della disciplina per la loro analisi;
    • capacità di applicare conoscenza e comprensione delle strutture e delle funzioni linguistiche fondamentali all’analisi di ogni genere di testo;
    • autonomia di giudizio nella scelta degli strumenti di analisi più adatti al testo da analizzare;
    • capacità di comunicare quanto osservato attraverso l’analisi linguistica e metalinguistica di un testo;
    • capacità di apprendere le possibili ragioni (almeno le più evidenti) alla base della fattura con cui un testo si offre a chi lo osserva

    MODULO B

    Obiettivi

    Obiettivi formativi:

    • conoscenza delle caratteristiche fondamentali della variazione linguistica;
    • conoscenza delle principali tendenze e autori della linguistica del Novecento.

    Risultati di apprendimento attesi: coerentemente con gli obiettivi formativi del Corso di Studio erogante previsti dalla scheda SUA-CdS (quadri A.4.b.2, A.4.c), l'attività formativa di questo modulo si propone di fornire allo studente le seguenti conoscenze e abilità:

    • conoscenza e capacità di comprensione dei principali meccanismi della variazione linguistica;
    • capacità di applicare conoscenza e comprensione delle cause e degli effetti della variazione linguistica all’analisi di ogni genere di testo;
    • autonomia di giudizio nella scelta degli strumenti di analisi più adatti al testo da analizzare;
    • capacità di comunicare quanto osservato attraverso l’analisi sociolinguistica di un testo;
    • capacità di apprendere le possibili ragioni (almeno le più evidenti) alla base della fattura con cui un testo si offre a chi lo osserva
    Programma: 

    MODULO A

    Lingue, linguaggi, comunicazione.

    Il corso, di introduzione alla linguistica, sfruttando una didattica di tipo induttivo condurrà gli/le studenti ad acquisire dimestichezza con i principali concetti e strumenti delle discipline metalinguistiche. Traendo spunto da testi di varia natura, in primis pubblicitari per via della loro natura, si analizzeranno le basi biologiche della comunicazione, il ruolo della lingua e dei linguaggi nell'esperienza umana, le principali componenti linguistiche e comunicative dei testi, unità minime della comunicazione nell'ambito della nostra specie. Chi debba conseguire attraverso questo esame 12 cfu (per es. c.l. in LINFO) dovrà seguire anche il modulo B, coincidente con il corso di Linguistica generale e sociolinguistica 2A (per es. c.l. in Scienze della comunicazione), le cui lezioni si svolgeranno nel I semestre a partire dalla prima data utile a seguito della conclusione del modulo A. Saranno previsti esoneri (preceduti da simulazione di esonero) riservate a chi, in aggiunta allo studio dei testi, frequenterà o acquisirà i contenuti delle lezioni attraverso i file delle stesse.

    MODULO B

    La variabilità sociolinguistica del e nel testo.

    Dopo una introduzione specifica sui temi della sociolinguistica e sulla collocazione storica dei principali autori e concetti, saranno analizzati casi di studio. Oggetto di approfondimento sarà la categoria cognitiva e linguistica di genere, con le sue implicazioni comunicative e testuali.

    Testi adottati: 

    MODULO A

    G. Yule, Introduzione alla linguistica, Il Mulino

    F. Dragotto, Non solo marketing. L’altro modo di comunicare (la) pubblicità, Egea (anche e-book)

     

    Chi fosse impossibilitato a frequentare ma desiderasse comunque seguire il corso potrà scaricare i file audio delle lezioni da una cartella Cloud apposita.

    I non frequentanti potranno inoltre reperire informazioni supplementari su F. Dragotto (a cura di), O réclame... o reclamo, Universitalia, Roma

     

    Metodi didattici: le lezioni in aula, seppur frontali per necessità connesse con l’alto numero di partecipanti, saranno condotte cercando di privilegiare un approccio induttivo, fondato sull’analisi guidata e interattiva di testi eterogenei. Saranno inoltre previste lezioni pratiche ed esercitazioni in vista degli esoneri, che si svolgeranno nei mesi di novembre e dicembre.

    Metodi e criteri di verifica dei risultati di apprendimento: la prova d’esame, così come gli esoneri per chi, frequentando, decidesse di sostenerli, sarà esclusivamente scritta. Il compito sarà costituito da una batteria di quesiti (il cui numero può variare tra 15 e 30 a seconda del grado di difficoltà) comprendenti: domande sul linguaggio verbale, sulle sue caratteristiche e sul rapporto con altri linguaggi, trascrizione fonetica e domande su fonetica e fonologia, scomposizione morfologica e domande su morfologia e morfotassi, domande su lessico e semantica, analisi sintagmatica e domande sulla sintassi, 2-3 domande aperte sull’analisi di un testo non presente nella bibliografia d’esame, domande su altri argomenti presenti nella bibliografia d’esame e/o trattati nel corso delle lezioni.

    MODULO B

    G. Berruto - M. Cerruti, Manuale di Sociolinguistica, Utet

    G.C. Lepschy, La linguistica del Novecento, Il Mulino, Bologna

    6 saggi da F. Dragotto , Grammatica e sessismo I e II, Universitalia  

    Metodi didattici: le lezioni in aula per lo più di tipo seminariale, mirate all’analisi guidata e interattiva di testi. Dopo la metà del corso, chi frequenterà dovrà aver raggiunto un grado di autonomia sufficiente per saper raccogliere in rete materiali utili all'elaborazione del progetto finale, da integrare con i contenuti trattati nel corso delle lezioni e con quelli forniti dai testi.

    Metodi e criteri di verifica dei risultati di apprendimento:

    • frequentanti: esonero e discussione di un project work collettivo, su un argomento da concordare nel corso delle lezioni
    • non frequentanti: esame scritto
    Inglese
    Prerequisites: 

    Good knowledge of one’s own native language and of the Italian one, either as first or as second or foreign language

    MODULE A

    Aims

    Educational objectives

    • knowledge of the essential properties of language as a faculty of the human mind and as an instrument for the human communication;
    • basic knowledge of the components of natural languages, of the principles governing their structures and of the properties of the interlinguistic and intralinguistic variation;
    • acquisition of basic tools for the analysis of natural languages.

    Expected results:

    in line with the educational objectives of the Study Program stated in the SUA-CdS (sections A.4.b.2, A.4.c), the training activity aims to provide the student with the following knowledge and skills:

    - knowledge and understanding of the primary mechanisms of organization and functioning of the languages and tools available for their analysis;

    - ability to apply knowledge and understanding of the basic linguistic structures and functions to the analysis of every kind of text;

    - autonomy of judgment in the choice of the analytical tools best suited to the specimen to be analyzed;

    - ability to communicate what the linguistic and metalinguistic analysis of text allows to observe;

    - ability to learn the possible fundamental reasons because a text owns its properties and features

    MODULE B

    Aims

    Educational objectives

    • knowledge of the essential properties of the linguistica variation;
    • basic knowledge of the history of Linguistics, referring particularly to 20th and 21th century authors and theories.

    Expected results:

    in line with the educational objectives of the Study Program stated in the SUA-CdS (sections A.4.b.2, A.4.c), the training activity aims to provide the student with the following knowledge and skills:

    - knowledge and understanding of the primary mechanisms of the languages variation and tools available for its analysis;

    - ability to apply knowledge and understanding of the basic sociolinguistic features and functions to the analysis of every kind of text;

    - autonomy of judgment in the choice of the analytical tools best suited to the specimen to be analyzed;

    - ability to communicate what the sociolinguistic analysis of text allows to observe;

    - ability to learn the possible fundamental reasons because a text owns its sociolinguistic properties and features

    Programme: 

    MODULE A

    Languages, languages and their role in the human communication.

    This course, introductive to linguistics, aimed to facilitate students becoming familiar with the fundamental concepts and tools of the metalinguistic disciplines.

    Teaching methods will privilege the inductive didactics applied to various kind of texts, primarily advertising (due to its peculiar features). Lessons will be focused on the biological basis of communication,on the role of verbal language and the non-verbal languages in the human experience, on the main linguistic and communicative components of texts, basically the real brick of the Sapiens sapiens communication.

    Who needs 12 credits (so as LINFO students) will also follow the B module, which coincides with the Linguistics and sociolinguistic 2A course (so named for Communication Sciences students). B module lessons will take place in I semester starting from the first schedule following the module A end. Attending students may also give two partial written exams (preceded by simulations) instead of the final written exam.

    MODULE B

    Sociolinguistic variation: a textual perspective.

    After a specific introduction to the themes of sociolinguistics and on the historical location of the leading authors and concepts, case studies will be considered. Some lessons will be focused on the gender category, its cognitive and linguistic essence and its communicative and textual implications.

    Texts adopted: 

    MODULE A

    G. Yule, Introduzione alla linguistica, Il Mulino (available also in English)

    F. Dragotto, Non solo marketing. L’altro modo di comunicare (la) pubblicità, Egea (e-book available)

    Non-attending students who would like to study as the attending ones, could download the lessons audio-file from a specific Cloud folder.

    They can also find more on F. Dragotto (a cura di), O réclame... o reclamo, Universitalia, Roma

    Teaching methods.

    Lectures, with students participation (if possible) aimed to increase theoretical knowledge through the practice. Non-attending students can sum the study of bibliography with the contents suggested for attending students (available in the Cloud folder).

    Assessment methods.

    Both the final exam and the partial ones, reserved to the attending students, will be written and organized as a test (not multiple choise).

    The task will consist of a battery of questions (whose number can vary between 15 and 30 depending on the degree of difficulty)
    including: items on verbal language, on its characteristics and the relationship with other languages, phonetic transcription and questions on phonetics and phonology, morphological decomposition and questions on morphology and
    morphotaxis, questions on lexicon and semantics, syntagmatic analysis and syntax questions, 2-3 discoursive questions, items on other topics in the bibliography exam and / or treated during the course.

    MODULE B

    G. Berruto - M. Cerruti, Manuale di Sociolinguistica, Utet

    G.C. Lepschy, La linguistica del Novecento, Il Mulino, Bologna

    A selection of six papers from F. Dragotto , Grammatica e sessismo I e II, Universitalia  

    Teaching methods.

    Lectures and seminars. Halfway through the course, attending students will be expected to be able to collect on the Internet some papers useful to their project work, to integrate with the lessons and books content.

    Assessment methods.

    Attending students exam will consist in a partial exam to integrate with a group project work, that they should discuss in the final exam scheduled date.

    Modalità di erogazione: 
    Tradizionale
    Frequenza: 
    Consigliata
    Valutazione: 
    Prova scritta
    Valutazione progetto
    Valutazione in itinere
    Altre informazioni

    A partire dall'a.a. 2016-2017 per poter richiedere una tesi in Linguistica generale e sociolinguistica occorrera' aver maturato almeno 12 cfu nella disciplina con una votazione non inferiore a 24/30

     

    Anno Accademico: 
    2018-2019
    Ore: 
    60
    CFU: 
    12
    Semestre: 
    Primo semestre