Metodologia e tecnica della ricerca archeologica - 2018-2019 - Modulo A - Laurea triennale

Tu sei qui

Italiano
Prerequisiti: 

Nessuno

Obiettivi: 

Il corso si propone di offrire una sintesi delle teorie e dei metodi di indagine e interpretazione della disciplina archeologica dal XVIII secolo fino ad oggi. Una seconda parte del corso sarà dedicata alla pratica della ricerca archeologica: scavo, ricognizione, documentazione, studio dei materiali, applicazione delle nuove tecnologie in ambito archeologico.

Risultati di apprendimento attesi

Al termine delle attività formative di questo modulo gli studenti potranno:

  • conoscere la storia della disciplina archeologica;
  • apprendere le basi teoriche dello scavo stratigrafico. e della ricognizione di superficie;
  • orientarsi sui temi della valorizzazione e comunicazione dei beni archeologici.
Programma: 

Il ciclo di lezioni sarà articolato secondo il seguente schema:

  • Teorie, tecniche e metodi di indagine e interpretazione delle testimonianze archeologiche.
  • Lo scavo stratigrafico.
  • La ricognizione di superficie.
  • I sistemi di documentazione.
  • I reperti.
  • Edizione e comunicazione dei risultati di studi e ricerche archeologiche.

Metodi didattici

  • Lezioni frontali con supporto di documentazione fotografica e grafica (planimetrie, sezioni e ricostruzioni) dei contesti analizzati.
  • Visite di studio a contesti, monumenti e musei di Roma antica con particolare attenzione alle tematiche della gestione, valorizzazione e comunicazione dei beni archeologici.

Metodi e criteri di verifica dei risultati di apprendimento

L'esame consisterà in un colloquio, di circa 30 minuti, utile a valutare se lo studente è in grado di orientarsi sulle teorie, sulle tecniche e sui metodi di acquisizione, analisi e interpretazione delle testimonianze archeologiche.

Testi adottati: 
  • R. Francovich, D. Manacorda (a cura di), Dizionario di archeologia. Temi, concetti e metodi, Roma-Bari 2000: Voci: Antiquaria; Storia, archeologia e (premessa di Carandini e Mondo classico di Manacorda); Storia dell’arte, archeologia e; Stile; Iconografia, iconologia; Marxista archeologia; New Archaeology; Post-processuale archeologia; Geoarcheologia; Geografia, archeologia e; Antropologia, archeologia e; Etnoarcheologia; Paradigma indiziario; Contesto; Cultura; Funeraria archeologia antichità classica); Cultura Materiale; Produzione, archeologia della; Ceramica; Consumo, archeologia del; Commercio, archeologia del; Seriazione; Residuo; Scavo archeologico; Scavo, pratica e documentazione; Processi formativi; Architettura, archeologia della; Ricognizione archeologica; Cartografia archeologica; sito non sito; Valutazione; in aggiunta a queste una voce a scelta dello studente.
  • A. Carandini, Storie dalla terra, Torino 1991 (o edizioni successive): capitolo I, Storia e principi della stratigrafia; capitolo II Dalla stratificazione alla stratigrafia; Lo scavo come pratica.
  • LETTURE CONSIGLIATE

  • D. Manacorda, Lezioni di Archeologia, Roma-Bari 2008. Capitolo: IV, Una metafora biologica, pp. 73-147.
  • E. Montagnari-Kokelj, Archeologia teoretica: una breve introduzione, in S. De Martino (a cura di), Storia d’Europa e del Mediterraneo, il mondo antico 1. La preistoria dell’uomo. L’oriente mediterraneo, Salerno 2006, pp. 11-60. (www.academia.edu).
  • E. Giannichedda, Archeologia Teorica, Roma 2002 (nuova edizione 2016).
  • D. Manacorda Lo scavo archeologico. Cenni storici e principi metodologici, in S. Moscati, A. Giuliano, M. Bray (a cura di) Il Mondo dell'Archeologia, Roma 2002    (http://www.treccani.it).
  • A. Guidi, Sviluppi recenti del pensiero archeologico, in S. Moscati, A. Giuliano, M. Bray (a cura di) Il Mondo dell'Archeologia, Roma 2002 (http://www.treccani.it).
  • G. Leonardi (a cura di), Processi formativi della stratificazione archeologica, in Saltuarie dal laboratorio del Piovego”, 3 Padova 1992.
Inglese
Prerequisites: 

None

Aims: 

The Courses aims at providing the student with an historical outline (from the XVIII century to the present day) of the archaeological theories and methods of investigation. The course also aims at providing a basic understanding of archaeological excavation, of survey on the field, documentation, analysis of material remains and application of scientific techniques.

Expected results

The candidate must show an exhaustive knowledge:

  • of the history of Archaeology;
  • of the theoretical basis of stratigraphic excavation and survey.

He must also show a basic understanding in the field of enhancement and communication of archaeological heritage.

Programme: 
  • Theory, technology, method and interpretation of the archaeological remains.
  • Stratigraphic excavation.
  • Archaeological Survey.
  • Documentation.
  • Artifacts.
  • Editing and communication of the outcomes of the archaeological   investigation.

Teaching method

  • frontal lessons indoor with the support of graphic and photographic tools,
  • guided visits to the relevant sites, museums and monuments, mainly focused on the management, implementation and communication of the archaeological assets,
  • all details relevant to the laboratory activities (2/3 credits) will be available to students at the beginning of the course.

Final test

In a discussion of about 30 minutes the candidate must show an exhaustive understanding of theory, technology, method of investigation, analysis and reading of the archaeological remains.

 

Texts adopted: 
  • R. Francovich, D. Manacorda (a cura di), Dizionario di archeologia. Temi, concetti e metodi, Roma-Bari 2000: Voci: Antiquaria; Storia, archeologia e (premessa di Carandini e Mondo classico di Manacorda); Storia dell’arte, archeologia e; Stile; Iconografia, iconologia; Marxista archeologia; New Archaeology; Post-processuale archeologia; Geoarcheologia; Geografia, archeologia e; Antropologia, archeologia e; Etnoarcheologia; Paradigma indiziario; Contesto; Cultura; Funeraria archeologia antichità classica); Cultura Materiale; Produzione, archeologia della; Ceramica; Consumo, archeologia del; Commercio, archeologia del; Seriazione; Residuo; Scavo archeologico; Scavo, pratica e documentazione; Processi formativi; Architettura, archeologia della; Ricognizione archeologica; Cartografia archeologica; sito non sito; Valutazione; Plus another entry at the student’s choice.

 

  • A. Carandini, Storie dalla terra, Torino 1991 (or subsequents): chapter I, Storia e principi della stratigrafia; chapter II Dalla stratificazione alla stratigrafia; Lo scavo come pratica.

SUGGESTED READINGS

  • D. Manacorda, Lezioni di Archeologia, Roma-Bari 2008. Capitolo: IV, Una metafora biologica, pp. 73-147.
  • E. Montagnari-Kokelj, Archeologia teoretica: una breve introduzione, in S. De Martino (a cura di), Storia d’Europa e del Mediterraneo, il mondo antico 1. La preistoria dell’uomo. L’oriente mediterraneo, Salerno 2006, pp. 11-60. (www.academia.edu).
  • E. Giannichedda, Archeologia Teorica, Roma 2002 (nuova edizione 2016).
  • D. Manacorda Lo scavo archeologico. Cenni storici e principi metodologici, in S. Moscati, A. Giuliano, M. Bray (a cura di) Il Mondo dell'Archeologia, Roma 2002    (http://www.treccani.it).
  • A. Guidi, Sviluppi recenti del pensiero archeologico, in S. Moscati, A. Giuliano, M. Bray (a cura di) Il Mondo dell'Archeologia, Roma 2002 (http://www.treccani.it).
  • G. Leonardi (a cura di), Processi formativi della stratificazione archeologica, in Saltuarie dal laboratorio del Piovego”, 3 Padova 1992.

 

Frequenza: 
Consigliata
Altre informazioni

12 crediti sostenendo l’esame e il programma di Topografia di Roma e dell’Italia antica.

12 credits for those who have passed the exam of ‘Topography of Rome ad Ancient Italy’.

Anno Accademico: 
2018-2019
Insegnato a: 
Docente: 
Carico didattico a: 
Ore: 
30
CFU: 
6
Semestre: 
Primo semestre