Numismatica - 2018-2019 - Modulo A+B - Laurea triennale

Tu sei qui

Italiano
Prerequisiti: 

nessun prerequisito

Obiettivi: 

"Obiettivi formativi”: Il corso porterà gli studenti a conoscere la moneta antica nei suoi numerosi aspetti tecnici, economici e storici e, quindi, alla comprensione della moneta come reperto archeologico e storico partendo dalle fasi premonetali sino alle fasi più recenti. L’obbiettivo è quello di sviluppare le capacità di applicare le conoscenze e la comprensione ai ritrovamenti monetali, al loro uso in ambito culturale e didattico, alla loro valutazione, valorizzazione, conservazione in quanto beni culturali, sviluppando le autonome capacità di giudizio e le capacità di comunicare utilizzando adeguatamente la terminologia scientifica in ambito numismatico anche usando software informatici. Le capacità di apprendere saranno sollecitate anche in vista di attività di ricerca: le lezioni frontali saranno svolte in modo attivo con discussioni per la soluzione di nodi problematici, saranno affiancate dal confronto con le fonti e con la bibliografia scientifica in ambito numismatico-archeologico in italiano ed integrate con visite guidate a Medaglieri e luoghi di interesse numismatico ed archeologici ed alcune ore di Laboratorio.

"Risultati di apprendimento attesi":
Coerentemente con gli obiettivi formativi del Corso di Studio erogante previsti dalla scheda SUA-CdS (quadri A.4.b.2, A.4.c), l'attività formativa di questo modulo si propone di fornire allo studente le seguenti conoscenze e abilità:
Conoscenza e capacità di comprensione: lo studente acquisirà conoscenze articolate e capacità di comprensione delle problematiche relative alla numismatica ed alla moneta grazie ad una adeguata impostazione metodologica, necessaria per l’analisi dei dati storico-archeologici e materiali, nonché per la loro interpretazione e contestualizzazione . Infatti lo studente sarà messo a conoscenza delle più recenti acquisizioni scientifiche e si confronterà con le prospettive attuali della ricerca acquisendo così la conoscenza dei reperti numismatici e capacità del loro inquadramento cronologico, di contestualizzazione  e di interpretazione finalizzate all’attività di catalogazione e tutela. Egli inoltre acquisirà le necessarie conoscenze tecnico scientifiche circa le caratteristiche di questi manufatti e dei loro materiali e delle loro proprietà per una conoscenza completa del manufatto numismatico, della sua funzione economica ma anche documetaria e storica.
 Capacità di applicare conoscenza e comprensione: le conoscenze acquisite sono adeguate sia al completamento della formazione universitaria sia ad una formazione professionale di base che permette la partecipazione ad attività specifiche come scavi archeologici, analisi dei reperti numismatici e loro catalogazioni, ma anche a ricoprire ruoli professionali di medio livello presso Istituzioni ed Enti pubblici e privati, come Soprintendenze, Musei, Biblioteche, Società e le Organizzazioni del lavoro che richiedano competenze coerenti con la tipologia di quelle acquisite durante il corso specifico e nel Corso di laurea. 
Autonomia di giudizio: lo studente sarà in grado di affrontare problemi nuovi partendo dalle conoscenze acquisite durante la frequentazione del corso, formulando autonomamente proprie valutazioni e proposte con particolare riferimento sia a problematiche di carattere storico, sia in relazione alle questioni della catalogazione, conservazione e valorizzazione delle monete, attraverso il confronto diretto e comparativo dei diversi reperti archeologici, documenti e fonti.
 Abilità comunicative: lo studente deve essere in grado di illustrare i risultati del proprio lavoro e le conoscenze acquisite durante la partecipazione al corso in forma orale 
Capacità di apprendere: Lo studente deve dimostrare di essere in grado di apprendere in modo autonomo conoscenze di diversa origine mediante l'interazione con il docente nell'ambito di una didattica di tipo frontale e anche mediante l'utilizzo di testi e di manuali in italiano e almeno in un'altra lingua straniera

Programma: 

Il corso con il modulo A prende spunto dagli esordi e la storia degli studi numismatici, con particolare attenzione per il periodo dell'Umanesimo e del Rinascimento sino ai giorni nostri. Successivamente si passa alla conoscenza ed indagine della moneta attraverso l’approfondimento e l’analisi  del lungo percorso che va dalle fasi premonetali del III millennio a.C. sino all'introduzione della moneta vera e proprio. Il programma prevede lo studio delle varie monetazione, orientali, greche e romane, nonchè bizantine e medievali. Le singole monetazioni vengono indagate sotto vari punti di vista da quello economico a quello storico, a quello archeologico sino a quello artistico. Nell'ultima fase del modulo è previsto un primo approccio in Laboratorio alla catalogazione del materiale con l'ausilio dei cataloghi sia cartacei che informatici. In questo modo lo studente ha la possibilità di osservare e conoscere direttamente il materiale numismatico per poter meglio conoscerne e riconoscere caratteristiche.

Il corso del modulo B prevede un approfondimento sulla moneta ed il suo utilizzo come fonte e documento storici con un confronto tra il Cibquecento, in particolare l’antiquario Pirro Ligorio, e le attuali metodologie di studio come ad esempio le indagini circa i ritrovamenti dal Tevere.

Testi adottati: 

Modulo A:

Manuale: Cantilena, Renata: “La moneta in Grecia e a Roma”, Monduzzi Editore
alcuni articoli di approfondimento su alcune tematiche specifiche da chiedere presso la cattedra e da fotocopiare.

Modulo B:

articoli messi a disposizione dal docente in versione pdf

Inglese
Aims: 

    1. Educational objectives: The course will lead students to learn about the ancient currency in its numerous technical, economic and historical aspects and, therefore, to the understanding of money as an archaeological and historical finding starting from the premonetal phases up to the most recent phases. The aim is to develop the skills to apply knowledge and understanding to the monetary findings, to their use in the cultural and educational, to their enhancement, conservation as cultural heritage, developing the autonomous judgment and the ability to communicate adequately using scientific terminology in the numismatic field also using computer software. The skills to learn will be solicited also in view of research activities: the lectures will be carried out actively with discussions for the solution of problematic knots, will be flanked by the comparison with the sources and the scientific bibliography in the numismatic-archaeological field in Italian and integrated with guided tours to Medaglieri and places of numismatic and archaeological interest and some hours of Laboratory.

    2. Expected results:
"In line with the educational objectives of the Study Program stated in the SUA-CdS (sections A.4.b.2, A.4.c), the training activity aims to provide the student with the following knowledge and skills:
Knowledge and understanding: the student will acquire articulated knowledge and ability to understand the problems related to numismatics and money thanks to an adequate methodological approach, necessary for the analysis of historical-archaeological and material data, as well as for their interpretation and contextualization. In fact, the student will be made aware of the latest scientific acquisitions and will compare with the current research perspectives thus acquiring knowledge of numismatic findings and their chronological framing, contextualization and interpretation aimed at cataloging and protection activities. He will also acquire the necessary technical and scientific knowledge about the characteristics of these artefacts and their materials and their properties for a complete knowledge of the numismatic artefact, of its economic function but also documetary and historical.
Applying knowledge and understanding: the acquired knowledge is adequate both to the completion of university training and to basic professional training that allows participation in specific activities such as archaeological excavations, analysis of numismatic findings and their cataloging, but also to cover medium-level professional roles at Institutions and Institutions public and private, such as Superintendencies, Museums, Libraries, Companies and Labor Organizations that require skills consistent with the type of those acquired during the specific course and in the degree course.
Making judgements: the student will be able to face new problems starting from the knowledge acquired during the course attendance, formulating independently their own evaluations and proposals with particular reference both to historical issues, and in relation to the issues of cataloging, conservation and valorization of coins, through the direct and comparative comparison of the different archaeological finds, documents and sources....
Communication skills: the student must be able to illustrate the results of their work and the knowledge acquired during the course participation in oral form...
Learning skills: The student must demonstrate that he / she is able to autonomously learn knowledge of different origins through interaction with the teacher within a frontal didactics and also through the use of texts and manuals in Italian and at least in a another foreign language.
 

Programme: 

The course of the module A is inspired by the beginning and the history of numismatic studies, with particular attention to the period of Humanism and the Renaissance up to the present day. Then we move on to the knowledge and investigation of the currency through the deepening and analysis of the long path that goes from the premonetal phases of the III millennium BC. until the introduction of the real currency. The program includes the study of the various coins, Eastern, Greek and Roman, as well as Byzantine and medieval. The individual coins are investigated from various points of view from the economic to the historical, to the archaeological to the artistic. In the last phase of the module there is a first approach in the Laboratory to catalog the material with the help of both paper and computer catalogs. In this way the student has the opportunity to directly observe and know the numismatic material in order to better know and recognize characteristics.

The course of the module B includes an in-depth analysis of the currency and its use as a historical source and document with a comparison between the Cinquecento, in particular the Pirro Ligorio antiquarian, and the current study methods, such as investigations into the findings from the Tiber.

Texts adopted: 

Module A:

Cantilena, Renata: “La moneta in Grecia e a Roma”, Monduzzi Editore
some in-depth articles on some specific themes made available by the teacher and to photocopy

articles made available by the teacher in pdf version

Modalità di erogazione: 
Tradizionale
Frequenza: 
Facoltativa
Valutazione: 
Prova orale
Anno Accademico: 
2018-2019
Insegnato a: 
Carico didattico a: 
Ore: 
60
CFU: 
12
Semestre: 
Primo semestre