Paleografia greca - 2018-2019 - Modulo B - Laurea a Ciclo unico

Tu sei qui

Italiano
Prerequisiti: 

Nessun prerequisito. È utile la conoscenza del greco antico o moderno.

Obiettivi: 

*** OBIETTIVI FORMATIVI: Conoscenza di base della paleografia greca, finalizzata alla valutazione critica dello stato di conservazione di beni librari e archivistici bizantini, e al supporto alla ricerca storica e filologica ad essi relativa.

*** RISULTATI DI APPRENDIMENTO ATTESI:
Coerentemente con gli obiettivi formativi previsti dal Corso di Studio in "Conservazione e restauro dei beni culturali", l'attività formativa di questo modulo si propone di fornire allo studente le seguenti conoscenze e abilità:
- CONOSCENZA E CAPACITÀ DI COMPRENSIONE: il modulo contribuisce all'acquisizione delle conoscenze paleografiche necessarie alla valutazione storica e filologica di beni librari e archivistici bizantini, e di manoscritti e documenti su pergamena, papiro, carta e altri supporti.
- CAPACITÀ DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE: il modulo contribuisce all'acquisizione della capacità: di valutare criticamente le valenze storiche, grafiche, storico-culturali di un dato manufatto librario o documentario bizantino; di promuovere e affiancare la ricerca storica, archivistica, letteraria, codicologica su temi specifici; di valutare la correttezza dal punto di vista storico e codicologico di interventi di conservazione, restauro e manutenzione di beni librari e documentari greco-bizantini.
- ABILITÀ COMUNICATIVE: il modulo contribuisce all'acquisizione dell’abilità di esporre oralmente in maniera efficace e ordinata il proprio punto di vista in relazione a questioni paleografiche, storiche e conservative di manufatti archivistico-librari greci antichi, medievali e moderni, utilizzando una corretta e non ambigua terminologia paleografica secondo gli standards scientifici internazionali vigenti.

Programma: 

PALEOGRAFIA GRECA, MODULO B: "STORIA DELLA SCRITTURA GRECA DAL SEC. X AL RINASCIMENTO"

Il corso offre un panorama della storia della scrittura greca libraria e degli stili grafici dal X al XVI secolo, con esercitazioni di lettura di facsimili di manoscritti greci.

METODI DIDATTICI:
Lezioni frontali, seminari. Analisi paleografica e decifrazione di testi da fotografie di manoscritti greci.

METODI E CRITERI DI VERIFICA DEI RISULTATI DI APPRENDIMENTO:
*** La prova orale, consistente in un colloquio, si concentrerà sulla verifica delle conoscenze teoriche e pratiche apprese durante il corso. L’esame si svolge in due momenti: i) analisi paleografica e lettura del testo di fotografie di pagien di manoscritti greci; ii) esposizione sintetica e ragionata degli argomenti affrontati nel corso, secondo i materiali didattici e la bibliografia forniti in classe.
*** La prova orale sarà valutata secondo i criteri di: i) capacità di commento e analisi delle immagini e di lettura dei testi in ese contenuti, ii) competenza contenutistica, di sintesi e di analisi di temi e concetti relativi al programma, iii) uso del linguaggio tecnico appropriato alla materia.

I voti saranno espressi secondo questo schema orientativo:
- ECCELLENTE (28-30): perfetta capacità di decifrazione dei testi greci e di riconoscimento paleografico delle scritture presenti nei facsimili; ottima capacità di orientamento nei temi paleografici affrontati a lezione e contenuti nella bibliografia; capacità di linguaggio specifico e di ottima espressione.
- DISCRETO (24-27): conoscenza meccanica della materia e capacità di decifrazione e/o riconoscimento paleografico buona; buona capacità di sintesi ed analisi; buona capacità di espressione e uso della terminologia specialistica.
- SUFFICIENTE (18-23): conoscenza minimale del materiale d’esame e scarsa capacità di decifrazione; limitata capacità di sintesi e di analisi; scarsa capacità nell’uso del linguaggio specialistico.
- NEGATIVO (esame non superato): mancata conoscenza del materiale d’esame; mancata capacità di lettura delle riproduzioni di manoscritti; mancata capacità nell’uso del linguaggio specialistico.

Testi adottati: 

*** L. PERRIA, "Graphis. Per una storia della scrittura greca libraria", Roma-Città del Vaticano 2011 (Quaderni di Nea Rhome, 1), pp. 97-219
*** facsimili, scelti nel corso delle lezioni, tratti da diverse raccolte di riproduzioni fotografiche, soprattutto:
- H. FOLLIERI, "Codices graeci Bibliothecae Vaticanae selecti", apud Bibliothecam Vaticanam 1969 (Exempla scripturarum, 4).
- P. CANART - A. JACOB - S. LUCÀ - L. PERRIA (a cura di), "Facsimili di codici greci della Biblioteca Vaticana", I: "Tavole", Città del Vaticano 1998
 

Inglese
Prerequisites: 

No pre-requisites. A basic knowledge of ancient or modern Greek can be of use.

Aims: 

*** EDUCATIONAL OBJECTIVES: A basic knowledge of Greek palaeography, aimed at the critical evaluation of the state of conservation of ancient to early modern manuscripts and archival documents, and as a support to historical and philological research.

*** EXPECTED RESULTS:
In line with the educational objectives of the Study Program in "Conservation and Restauration of Cultural Heritage", this training activity aims to provide the student with the following knowledge and skills:
- KNOWLEDGE AND UNDERSTANDING: this course contributes to the acquisition of the palaeographcal knowledge that is necessary for a correct historical and philological evaluation of manuscripts and archival documents written on parchment, papyrus, paper and other writing supports.
- APPLYING KNOWLEDGE AND UNDERSTANDING: this course contributes to the acquisition of the abilities: i) to critically evaluate the historical, palaeographical, and historical-cultural aspects of a given manuscript or document dating from the Byzantine period; ii) to promote and support historical, archival, literary, codicological research on specific topics; iii) to evaluate the correctness – from a historical and palaeographical point of view – of conservation, restoration, and maintenance procedures applied to Byzantine manuscripts and documents.
- COMMUNICATION SKILLS: this course contributes to the acquisition of the ability to express one’s opinion in an effective and orderly manner about palaeographical, historical and conservative issues of ancient, medieval, and modern manuscripts or archival documents in Greek, using a correct and unambiguous palaeographiical terminology according to the current international scientific standards.

Programme: 

GREEK PALAEOGRAPHY, MOD. B: "HISTORY OF GREEK WRITING FORM THE 10th CENTURY TO THE RENAISSANCE"

A brief historical introduction to the Greek bookhands and script types from the 10th century to the Renaissance. The classes include practical reading sessions from pictures taken from pages of mediaeval to early modern Greek manuscripts.

DIDACTIC METHODS:
Lectures, seminars. Palaeographical analysis and deciphering of texts from pictures of pages of Greek manuscripts.

METHODS AND CRITERIA FOR VERIFICATION OF LEARNING OUTCOMES
*** The oral exam will assess the student's command of the material studied in the course. The oral exam includes two different moments: i) a palaeograohical commentary and reading the text of selected pictures of pages taken from Greek manuscripts; and ii) questions, where his/her ability to summarise and critically discuss topics raised in the course, making use of the course tools and bibliography provided, will be assessed.
*** The assessment will thus consider the student's: i) competence in commenting on the selected images of Greek manuscripts and in reading/deciphering their Greek texts; ii) knowledge and understanding of the relevant topics, and ability to summarise and analyse themes and concepts; iii) familiarity with the technical terminology associated with the subject and ability to use it effectively.

Assessments will be awarded following these principles:
- TOP MARKS (28-30): the student deciphers and reads the various Greek scripts brilliantly, an recognizes the various script types that are represented in the facsimiles; shows an overall excellent understanding of the topics discussed during the lectures; displays a critical approach to the material and a confident and effective use of the appropriate terminology.
- AVERAGE MARKS (24-27): the student has memorized the main points of the course material, and reads/recognizes the various Greek scripts quite confidently; he/she is able to summarise the main points satisfactorily and to provide an effective critical commentary; he/she displays an average command of the appropriate terminology.
- LOW MARKS (18-23): the student knows very sparsely the exam material, and has a barely sufficient ability to decipher the various Greek scripts; he/she is barely able to summarise and provide a general critical commentary; he/she displays a limited command of the appropriate terminology.
- FAILED EXAM: the student displays significant errors in his understanding of the exam material, and cannot read or recognize the various Greek script types; he/she displays no command of the appropriate terminology.

Texts adopted: 

*** L. PERRIA, "Graphis. Per una storia della scrittura greca libraria", Roma-Città del Vaticano 2011 (Quaderni di Nea Rhome, 1), pp. 97-219
*** photographic reproductions of Greek manuscripts, chosen by the teacher during the classes, taken from various palaeographic albums, such as:
- H. FOLLIERI, "Codices graeci Bibliothecae Vaticanae selecti", apud Bibliothecam Vaticanam 1969 (Exempla scripturarum, 4).
- P. CANART - A. JACOB - S. LUCÀ - L. PERRIA (a cura di), "Facsimili di codici greci della Biblioteca Vaticana", I: "Tavole", Città del Vaticano 1998
 

Anno Accademico: 
2018-2019
Ore: 
30
CFU: 
6
Semestre: 
Secondo semestre