Paleografia latina - 2018-2019 - Modulo A - Laurea a Ciclo unico

Tu sei qui

Italiano
Prerequisiti: 

Conoscenze base di storia medievale e latino.

Obiettivi: 

Conoscere metodi e finalità della disciplina nonché le principali tappe del percorso storico-evolutivo dalle origini dell’alfabeto latino alla introduzione della stampa.

Risultati di apprendimento appresi: Coerentemente con gli obiettivi formativi del Corso di Studio erogante previsti dalla scheda SUA-CdS (quadri A.4.b.2, A.4.c), l'attività formativa di questo modulo si propone di fornire allo studente le seguenti conoscenze:

  • conoscenza e capacità di comprensione dei fenomeni grafici necessarie alla valutazione storica (datazione), storicoartistica (decorazione) e dei principali luoghi e processi di produzione e conservazione di fonti scritte dall’antichità alla fine del Medioevo;
  • capacità di applicare conoscenza e comprensione alla valutazione – almeno basilare – in diacronia delle fonti scritte, necessaria alla corretta valutazione storica, estetica e critica di beni librari e archivistici;
  • autonomia di giudizio critico relativo a quanto discusso in classe e derivato dalla bibliografia;
  • abilità comunicative nella capacità di riferire correttamente quanto imparato;
  • capacità di apprendimento ottenuta attraverso gli strumenti critici e didattici forniti.
Programma: 

Breve storia della scrittura latina (dal VII sec. a.C alla introduzione della stampa)

Il corso si propone di presentare in una estrema sintesi il lunghissimo percorso storico-evolutivo della scrittura in alfabeto latino, le diverse tipologie grafiche che si susseguono nel tempo, i problemi metodologici relativi alla loro lettura, datazione, interpretazione, funzione storica e significato sociale. Una selezione di tavole relative alle tipologie grafiche trattate sarà scaricabile dalla pagina personale della docente in Didattica Web. Il modulo A è propedeutico al modulo B.

Lezioni frontali; visite in biblioteca; analisi e studio di riproduzioni di fonti scritte che verranno fornite dalla docente.

Esame orale (ca. 20 minuti). Agli studenti verrà richiesto di discutere la bibliografia e il contenuto del corso. Particolare importanza avrà: l’abilità nel discutere i contenuti del corso; la capacità nel connettere le varie informazioni derivanti dalle lezioni e dalle letture d’esame; la qualità espressiva; la conoscenza del linguaggio tecnico paleografico.

Testi adottati: 

A. Petrucci, Breve storia della scrittura latina, Roma, Bagatto Libri, 1992;

A. Petrucci, Prima lezione di Paleografia, Roma-Bari, Laterza, 2002;

P. Cherubini – A. Pratesi, Paleografia latina. L’avventura grafica del mondo occidentale, Città del Vaticano, Scuola Vaticana di Paleografia, Diplomatica e Archivistica, 2010, pp. 1-25 (= par. 1-2).

Gli studenti di laurea magistrale che non abbiano mai sostenuto un esame di Paleografia latina e che, dunque, frequentano il corso dedicato alla laurea triennale, aggiungeranno un volume a scelta, secondo i loro interessi, tra i seguenti:

              G. Cavallo, Testo, libro, lettura, in Lo spazio letterario di Roma antica, II: La circolazione del testo, Roma, Salerno ed., 1989, pp. 307-341;

              A. Petrucci, La concezione cristiana del libro fra VI e VII secolo, «Studi Medievali», s. III, XIV, 1973, pp. 961-984 (rist. anche in: Libri e lettori nel Medioevo. Guida storica e critica, a cura di G. Cavallo, Bari, Laterza, 1977, pp. 3-26 e 233-238 e in: Scrivere e leggere nell’Italia medievale, a cura di C.M. Radding, Milano, Bonnard, 2007, pp. 43-63);

              A. Petrucci, Il libro manoscritto, in Letteratura italiana, II: Produzione e consumo, Torino, Einaudi, 497-524.

Inglese
Prerequisites: 

Basic knowledge in Medieval history and Latin.

Aims: 

Educational objectives: Students should become acquainted with the methododology and the general purpose of the discipline; and should be able to identify the most important passages in the history of the Latin alphabet up to the introduction of print.

Expected results:

In line with the educational objectives as stated in the Study Program (SUA-CdS, sections A.4.b.2, A.4.c), the training activity aims to provide the student with the following knowledge and skills:

  • Knowledge and understanding of the history of graphic processes. This is necessary to provide the correct historic (dating) and artistic (manuscript decoration) evaluation of manuscripts and documents from Antiquity to the end of the Middle Ages;
  • Applying knowledge and understanding to a basic evaluation of the written sources on chronological grounds in order to correctly estimate books and documents under an historical, aestethic and critical point of view;
  • Making judgements in autonomy with reference to what is discussed in class and learned from biblioghaphy;
  • Communication skills to be able to refer correctly the palaeographic informations learned;
  • Learning skills achieved through the critic and didactic tools provided in class.
Programme: 

A Short  History of Latin Script (from VII century B.C. to the introduction of print)

The course aims at introducing students to the history of Latin script, its development and evolution from classical times to the introduction of print and to the methodology that is connected with the subject: how does one read, date and interpret written sources (books, documents, inscriptions) and assess their historical and social meanings. Specimens of the scripts being studied will be available on the teacher’s personal page on Didattica Web. Module A prepares for module B.

Lectures; analysis and study of photografic material attesting the variety of written sources that will be distributed in class.

Oral exam (approx. 20 minutes). Students will be required to discuss the bibliography and the contents of the course. Markers will assess: the ability to discuss the contents of the course; the capacity in connecting all the informations coming from the lectures and from the exam texts; the standard of verbal expression; the correct use of the specialist language of palaeography.

Texts adopted: 

A. Petrucci, Breve storia della scrittura latina, Roma, Bagatto Libri, 1992;

A. Petrucci, Prima lezione di Paleografia, Roma-Bari, Laterza, 2002;

P. Cherubini – A. Pratesi, Paleografia latina. L’avventura grafica del mondo occidentale, Città del Vaticano, Scuola Vaticana di Paleografia, Diplomatica e Archivistica, 2010, pp. 1-21 (= par. 1-2).

Advanced students should add one text from the list below:

G. Cavallo, Testo, libro, lettura, in Lo spazio letterario di Roma antica, II: La circolazione del testo, Roma, Salerno ed., 1989, pp. 307-341;

A. Petrucci, La concezione cristiana del libro fra VI e VII secolo, «Studi Medievali», s. III, XIV, 1973, pp. 961-984 (newly ed. in: Libri e lettori nel Medioevo. Guida storica e critica, a cura di G. Cavallo, Bari, Laterza, 1977, pp. 3-26 e 233-238 and in: Scrivere e leggere nell’Italia medievale, a cura di C.M. Radding, Milano, Bonnard, 2007, pp. 43-63);

A. Petrucci, Il libro manoscritto, in Letteratura italiana, II: Produzione e consumo, Torino, Einaudi, 497-524.

Modalità di erogazione: 
Tradizionale
Frequenza: 
Consigliata
Valutazione: 
Prova orale
Anno Accademico: 
2018-2019
Ore: 
30
CFU: 
6
Semestre: 
Primo semestre