Popolazione e risorse ambientali - 2017-2018 - Modulo B - Laurea triennale

Tu sei qui

Italiano
Prerequisiti: 

Conoscenza essenziale sulla distribuzione dei principali oggetti e fenomeni geografici, così come del contesto storico contemporaneo. È altresì fondamentale possedere una cognizione dei concetti di base della geografia fisica ed antropica e dell'evoluzione del pensiero geografico. Come ulteriore prerequisito si ritiene indispensabile comprendere l'organizzazione degli spazi geografici.

Programma: 

Il modulo B del corso di Geografia (Popolazione e risorse ambientali), potendo contare sulla base teorico-metodologica acquisita nell'ambito del modulo A del corso, intende approfondire la problematica inerente alla sostenibilità ambientale, con particolare riguardo alla pressione demografica, al fenomeno migratorio e alla disponibilità delle risorse, ai quali sarà dedicato un apposito seminario.

Testi adottati: 

Letture vivamente raccomandate per la preparazione delle prove di esame del Corso di Geografia
 
Modulo B «Popolazione e risorse ambientali»

- Giovannini C., Torresani S., Geografie, Milano, Bruno Mondadori, 2004, pp. 1-25 (Geografia urbana);

- Squarcina E. (edizione italiana a cura di), Geografia umana (testo originale: Fellmann J. D., Bjelland M. D., Getis A., Getis J., Human geography: landscapes of human activities), Milano, McGraw-Hill, 2016, pp. 277-301 (Sistemi urbani e strutture urbane);

- Fouberg E. H., Murphy A. B., de Blij H. J., Geografia umana. Cultura, società, spazio, Bologna, Zanichelli, 2010, pp. 256-279 (Lo sviluppo), pp. 334-359 (L’ambiente umano), pp. 360-371 (I fenomeni planetari e la geografia delle reti).

 

 

Seminario del modulo B «Popolazioni, migrazioni e risorse alimentari»

 

- Bagliani M., Pietta A., All’origine della biodiversità e della produzione di cibo: una proposta metodologica per analizzare le migrazioni, in Aru S., Corsale A., Tanca M., (a cura di), “Percorsi migratori della contemporaneità. Forme, pratiche, territori”, Cagliari, CUEC editore, 2013, pp. 55-64;

- Belluso R., I food-scapes del Lazio, la geografia dei piatti tipici regionali tra cultura e tradizione, Roma, Carocci editore, 2012, pp. 17-65;

- Belluso R., Agricoltura, food-security e volatilià dei prezzi dei beni alimentari: lo scenario europeo, in Bollettino della Società Geografica Italiana, serie XIII-vol. VI, fascicolo 1, gennaio-marzo 2013, pp. 21-32;

- Belluso R., L’agricoltura e la sicurezza alimentare, in Pollice F. (a cura di), “Rapporto 2012-I nuovi spazi dell’agricoltura internazionale, Società Geografica Italiana, 2012, pp. 27-29.

 

 

NB Tutti coloro (anche gli iscritti ai corsi singoli) che non hanno sostenuto o non hanno superato il test di Geografia zero e non hanno frequantato le lezioni del corso di Geografia zero sono tenuti, in sede di esame, a sostenere un pre-esame da preparsri sul seguente materiale didattico:

 

- Effetto Terra- Scienze della Terra per il biennio, Istituto Geografico De Agostini, Novara, 2000, pp 18, 32-34, 46-48;

- Le Scienze della Terra e l’universo intorno a noi, Italo Bovolenta Editore, 2005, pp 21-24, 43-44, 84-86, 90-91, 98-103, 142-149, 159, 162, 166, 182-184, 206-209, 212-214, 261, 264, 270, 273, 278, 284-290, 294, 303, 306-308, 314-316, 319, 333-335, 436-437

- Passaporto per il Mondo, De Agostini, Novara, 2008, pp 16-17, 284-300

 

Inglese
Prerequisites: 

The knowledge of the distribution of the major geographical phenomena, as well as the contemporary historical context. It is also important to have a cognition of the basic concepts of physical and human geography and of the evolution of the geographical thought. As a further requirement, it is essential to identify the organisation of geographical spaces.

Programme: 

The module B of the Geography’s course (Population and environmental resources), relying on the theoretical and methodological basis reached in the module A of course, will analyse the environmental sustainability related, with especially regard to population pressure, to migration and the availability of resources, with a specific seminar.

 

Modalità di erogazione: 
Tradizionale
Frequenza: 
Facoltativa
Valutazione: 
Prova scritta
Prova orale
Valutazione in itinere
Anno Accademico: 
2017-2018
Insegnato a: 
Carico didattico a: 
Ore: 
30
CFU: 
6