Storia del Pensiero ontologico - 2018-2019 - Modulo A+B - Laurea triennale

Tu sei qui

Italiano
Prerequisiti: 

Prerequisiti del modulo A:

Buona conoscenza delle linee fondamentali della storia della filosofia antica

Prerequisiti del modulo B:

Buona conoscenza delle linee fondamentali della storia della filosofia contemporanea

Obiettivi: 

Obiettivi del modulo A:

•           

1. Obiettivi formativi: Il modulo si strutturerà in coerenza con gli obiettivi formativi del corso di laurea. Il Corso di laurea triennale in Filosofia vuole coniugare lo studio dei classici orientamenti del pensiero occidentale con l'approfondimento dei nuovi orizzonti che si aprono alla riflessione filosofica contemporanea. La formazione offerta da questo corso è orientata alla acquisizione delle conoscenze di base sulla filosofia nel suo profilo storico e nelle sue varie articolazioni, mediante un primo confronto con i codici elaborati nel corso del tempo nella nostra come in altre tradizioni culturali.

 

2. Risultati di apprendimento attesi:

Coerentemente con gli obiettivi formativi del Corso di Studio erogante previsti dalla scheda SUA-CdS (quadri A.4.b.2, A.4.c), l'attività formativa di questo modulo si propone di fornire allo studente le seguenti conoscenze e abilità:

- Conoscenza e capacità di comprensione: acquisizione delle conoscenze di base sulla storia della filosofia antica, relativamente alle tematiche affrontate nel modulo; sviluppo di un'adeguata sensibilità verso la specificità dell'approccio filosofico.

- Capacità di applicare conoscenza e comprensione: capacità di elaborare argomentazioni che dimostrino la padronanza degli strumenti concettuali e logici tipici del sapere filosofico; capacità di sostenere tesi argomentate sulla scorta della conoscenza delle tematiche filosofiche studiate.

- Autonomia di giudizio: comprensione delle differenze tra diverse ipotesi interpretative su temi di carattere filosofico; capacità di formulare giudizi autonomi.

- Abilità comunicative: padronanza della lingua italiana e, in particolare, impiego del lessico filosofico; sviluppo della capacità di comunicare contenuti informativi e strutture concettuali.

- Capacità di apprendere: sviluppo di un metodo di studio atto a consentire l'apprendimento delle tematiche e l'impiego degli strumenti tipici degli studi in ambito filosofico; acquisizione della capacità di lavoro autonomo adeguate in vista del proseguimento degli studi successivi.

Obiettivi del modulo B:

1. Obiettivi formativi: Il modulo si strutturerà in coerenza con gli obiettivi formativi del corso di laurea. Il Corso di laurea triennale in Filosofia vuole coniugare lo studio dei classici orientamenti del pensiero occidentale con l'approfondimento dei nuovi orizzonti che si aprono alla riflessione filosofica contemporanea. La formazione offerta da questo corso è orientata alla acquisizione delle conoscenze di base sulla filosofia nel suo profilo storico e nelle sue varie articolazioni, mediante un primo confronto con i codici elaborati nel corso del tempo nella nostra come in altre tradizioni culturali.

 

2. Risultati di apprendimento attesi:

Coerentemente con gli obiettivi formativi del Corso di Studio erogante previsti dalla scheda SUA-CdS (quadri A.4.b.2, A.4.c), l'attività formativa di questo modulo si propone di fornire allo studente le seguenti conoscenze e abilità:

- Conoscenza e capacità di comprensione: acquisizione delle conoscenze di base sulla storia della filosofia contemporanea, relativamente alle tematiche affrontate nel modulo; sviluppo di un'adeguata sensibilità verso la specificità dell'approccio filosofico.

- Capacità di applicare conoscenza e comprensione: capacità di elaborare argomentazioni che dimostrino la padronanza degli strumenti concettuali e logici tipici del sapere filosofico; capacità di sostenere tesi argomentate sulla scorta della conoscenza delle tematiche filosofiche studiate.

- Autonomia di giudizio: comprensione delle differenze tra diverse ipotesi interpretative su temi di carattere filosofico; capacità di formulare giudizi autonomi.

- Abilità comunicative: padronanza della lingua italiana e, in particolare, impiego del lessico filosofico; sviluppo della capacità di comunicare contenuti informativi e strutture concettuali.

- Capacità di apprendere: sviluppo di un metodo di studio atto a consentire l'apprendimento delle tematiche e l'impiego degli strumenti tipici degli studi in ambito filosofico; acquisizione della capacità di lavoro autonomo adeguate in vista del proseguimento degli studi successivi.

Programma: 

MODULO A

Titolo del modulo:

Sulla nozione di identità in Platone e Aristotele

 

Descrizione:

Il corso si propone di individuare nel pensiero di due autori classici della filosofia antica la matrice della riflessione e della elaborazione di un motivo concettuale – quello dell’identità – che costituisce uno dei fili conduttori del pensiero occidentale. A tal fine saranno presi in esame, innanzi tutto, alcuni passi rilevanti dei dialoghi platonici, con l’intento di mettere a fuoco il nesso posto dal filosofo fra la natura ontologica dell’identità e il processo gnoseologico dell’identificazione. Successivamente si passerà a considerare passi tratti dai Topici e dalla Metafisica di Aristotele per delineare le modalità con cui lo Stagirita ha concettualizzato la nozione di identità sotto i profili logico-linguistico e ontologico-metafisico.

 

Metodi didattici:

Lezioni frontali; analisi di testi.

 

Metodi e criteri di verifica dei risultati di apprendimento:

Esame orale volto ad accertare se e in quale misura l’esaminando abbia acquisito una buona conoscenza dei testi inclusi nel programma d’esame, una adeguata capacità di cogliere e interpretare le problematiche trattate nei testi, una adeguata competenza nell’impiego del lessico specifico.

 

MODULO B

Titolo del modulo:

Sulla nozione di identità nell’ontologia contemporanea

 

Descrizione:

Il corso si propone di presentare diverse angolazioni teoriche dalle quali è stato messo a fuoco nella riflessione ontologica contemporanea il concetto di identità. Saranno affrontate le tematiche relative al leibniziano principio dell’identità degli indiscernibili, alla persistenza nel tempo e nello spazio, all’identità di ciò che è composto di parti, alla natura degli oggetti concreti nelle prospettive tridimensionaliste e quadridimensionaliste.

Metodi didattici:

Lezioni frontali; analisi di testi.

 

Metodi e criteri di verifica dei risultati di apprendimento:

Esame orale volto ad accertare se e in quale misura l’esaminando abbia acquisito una buona conoscenza dei testi inclusi nel programma d’esame, una adeguata capacità di cogliere e interpretare le problematiche trattate nei testi, una adeguata competenza nell’impiego del lessico specifico.

Testi adottati: 

Testi per il modulo A:

1.    Passi dalle opere di Platone e di Aristotele, che saranno indicati nel corso delle lezioni.

Per i non frequentanti il punto 1 è sostituito dai seguenti testi:

1.1. Platone, Menone, 70a1-79e4

1.2. Platone, Simposio, 198b1-212c3

1.3. Aristotele, Topici, I, 1-9 (100a1-104a2)

2.    F. Ferrari, Introduzione a Platone, Bologna 2018

3.    M. Vegetti-F. Ademollo, Incontro con Aristotele, Torino 2016

4.    G. Galluzzo, Breve storia dell’ontologia, Roma 2011, solo il capitolo 3: “Gli oggetti concreti”, pp. 115-158

Testi per il modulo B:

A. Varzi (a cura di), Metafisica. Classici contemporanei, Roma-Bari 2018, solo i seguenti saggi:

a)      M. Black, L’identità degli indiscernibili

b)      D. Wiggins, Sul trovarsi nello stesso luogo allo stesso tempo

c)       E.J. Lowe, Parti e interi

d)      D. Lewis, La composizione come identità

e)      P.T. Geach, Identità

f)       R.M. Chisolm, L’identità attraverso il tempo

g)      P.F. Strawson, La reidentificazione dei particolari

h)      W.V.O. Quine, Identità, ostensione e ipostasi

 

È vivamente consigliata la lettura della voce “Identity” della Stanford Encyclopedia of Philosophy (https://plato.stanford.edu/entries/identity/).

Inglese
Prerequisites: 

Modulo A

Good knowledge of the key elements of the history of ancient philosophy

 

Modulo B

Good knowledge of the key elements of the history of contemporary philosophy

Aims: 

Modulo A

Expected results:

In line with the educational objectives of the Study Program stated in the SUA-CdS (sections A.4.b.2, A.4.c), the training activity aims to provide the student with the following knowledge and skills:

Knowledge and understanding: Knowledge of the topics that make up the object of the course.

Applying knowledge and understanding: Acquisition of argumentative skills about the topics studied.

Making judgements: Ability to understand and present the topics studied.

Communication skills: Acquisition of a specific vocabulary about the topics studied.

Learning skills: Development of the ability to study philosophical texts.

 

Modulo B

Expected results:

In line with the educational objectives of the Study Program stated in the SUA-CdS (sections A.4.b.2, A.4.c), the training activity aims to provide the student with the following knowledge and skills:

Knowledge and understanding: Knowledge of the topics that make up the object of the course.

Applying knowledge and understanding: Acquisition of argumentative skills about the topics studied.

Making judgements: Ability to understand and present the topics studied.

Communication skills: Acquisition of a specific vocabulary about the topics studied.

Learning skills: Development of the ability to study philosophical texts.

 

Programme: 

Modulo A

Course unit title

Sulla nozione di identità in Platone e Aristotele

 

Didactic methods:

lectures, analysis of texts.

 

Methods and criteria for verification of learning outcomes:

Oral exam aimed at ascertaining the acquisition of a good knowledge of the texts included in the exam program, an adequate ability to grasp and interpret the problems dealt with in the texts, an adequate competence in the use of the specific vocabulary.

 

 

Modulo B

Sulla nozione di identità nell’ontologia contemporanea

 

Didactic methods:

lectures, analysis of texts.

 

Methods and criteria for verification of learning outcomes:

Oral exam aimed at ascertaining the acquisition of a good knowledge of the texts included in the exam program, an adequate ability to grasp and interpret the problems dealt with in the texts, an adequate competence in the use of the specific vocabulary.

Texts adopted: 

Modulo A

1.    Passi dalle opere di Platone e di Aristotele, che saranno indicati nel corso delle lezioni.

Per i non frequentanti il punto 1 è sostituito dai seguenti testi:

a.    Platone, Menone, 70a1-79e4

b.    Platone, Simposio, 198b1-212c3

c.    Aristotele, Topici, I, 1-9 (100a1-104a2)

2.    F. Ferrari, Introduzione a Platone, Bologna 2018

3.    M. Vegetti-F. Ademollo, Incontro con Aristotele, Torino 2016

4.    G. Galluzzo, Breve storia dell’ontologia, Roma 2011, solo il capitolo 3: “Gli oggetti concreti”, pp. 115-158

 

Modulo B

A. Varzi (a cura di), Metafisica. Classici contemporanei, Roma-Bari 2018, solo i seguenti saggi:

a)      M. Black, L’identità degli indiscernibili

b)      D. Wiggins, Sul trovarsi nello stesso luogo allo stesso tempo

c)       E.J. Lowe, Parti e interi

d)      D. Lewis, La composizione come identità

e)      P.T. Geach, Identità

f)       R.M. Chisolm, L’identità attraverso il tempo

g)      P.F. Strawson, La reidentificazione dei particolari

h)      W.V.O. Quine, Identità, ostensione e ipostasi

 

The reading of the entry on “Identity” in the Stanford Encyclopedia of Philosophy is strongly recommended (https://plato.stanford.edu/entries/identity/).

Modalità di erogazione: 
Tradizionale
Frequenza: 
Facoltativa
Valutazione: 
Prova orale
Anno Accademico: 
2018-2019
Carico didattico a: 
Ore: 
60
CFU: 
12
Semestre: 
Primo semestre