Storia del teatro e dello spettacolo - 2018-2019 - Modulo A+B - Laurea triennale

Tu sei qui

Italiano
Prerequisiti: 

Nessun prerequisito 

 

 

Obiettivi: 

L’obiettivo del corso è fornire a ciascuno studente una solida conoscenza di tipo storico, teorico e tecnico di alcuni dei principali modelli di teatro a partire dal Rinascimento e fino alla prima metà del Novecento. 

Risultati attesi

  • Conoscenza e capacità di comprensione: Alla fine del corso lo studente dovrà aver acquisito le competenze di base per saper leggere la struttura complessa di uno spettacolo, non solo relativamente al contenuto, ma anche e soprattutto dal punto di vista delle scelte stilistiche e della relazione fra un dato testo e/o autore e il panorama storico-culturale di riferimento.
  • Capacità di applicare conoscenza e comprensione: Al termine del corso lo studente dovrà essere in grado di porre in relazione le diverse forme spettacolari e letterarie studiate, dimostrando un’adeguata padronanza delle opere analizzate e del contesto storico-politico nel quale sono collocate.
  • Autonomia di giudizio: Gli strumenti metodologici adottati nello svolgimento del corso svilupperanno nello studente una buona autonomia di giudizio critico, nei limiti delle sue conoscenze e competenze.
  • Abilità comunicative e capacità di apprendere: Lo studente dovrà essere in grado di comunicare quanto appreso a lezione, dimostrando le proprie abilità comunicative e mettendo a frutto gli strumenti critico-metodologici forniti durante il corso.

 

Programma: 


Il corsofornirà una ricostruzione analitica di alcuni dei principali modelli di scrittura teatrale a partire dal Rinascimento e fino alla prima metà del Novecento. Scrittura teatrale sarà intesa nella sua accezione ampia e complessa, che va dal testo drammatico allo spazio scenico, dalla recitazione degli attori alle scelte di allestimento.  Filo rosso della riflessione sarà il rapporto fra il concetto finto e quello vero e la loro articolazione sulla scena in relazione ai mutamenti culturali e strutturali.  La lettura analitica dei testi, lo studio delle fonti iconografiche e l’analisi di alcuni emblematici spettacoli anche attraverso la riproduzione video, permetteranno di definire alcuni modelli di scrittura per la scena e le rispettive culture teatrali che li hanno informati. Particolare importanza è data alla relazione che, di volta in volta, si instaura tra la componente testuale originaria, ove presente, e quella scenica (lo spettacolo, scomponibile in molteplici elementi: drammaturgia, attore e recitazione, spazio scenico e scenografia, ecc.). 

Il modulo A sarà dedicato alla storia del teatro occidentale dal Rinascimento all’Ottocento. Il modulo B sarà focalizzato sul Novecento.

Nel corso dell’anno accademico lo studente, per poter sostenere l’esame, è tenuto ad assistere ad almeno due spettacoli dal vivo (escludendo, quindi, filmati ed opere videoregistrate), che possono essere scelti liberamente secondo il gusto e le possibilità individuali. Sugli spettacoli scelti lo studente dovrà essere in grado di riferire brevemente all'esame.

 

Metodi didattici. Lezioni frontali, discussioni collettive per la soluzione di nodi problematici, ricerca di materiali in biblioteca e on-line, studio di testi e materiali audiovisivi, relazioni e esercitazioni individuali, lavori di gruppo con momenti di tutorato tra pari.

 

Metodi e criteri di verifica dei risultati di apprendimento. Esame orale. Solo per i frequentanti è previsto un esonero al termine delle lezioni di ciascun modulo. Per la valutazione e la definizione del voto in trentesimi, la docente terrà conto della proprietà di linguaggio, dell’assimilazione dei contenuti, delle capacità di collegare tra loro ed elaborare criticamente i dati analizzati e gli argomenti trattati.

 

 

 

Testi adottati: 

Modulo A

1). R. Alonge, F. Perelli, Storia del teatro e dello spettacolo, UTET, 2016 (pp. 1---)
2). D. Diderot, Il Paradosso dell’attore
3). N. Machiavelli, La mandragola (ed ​consigliata Rizzoli), - W. Shakespeare, Amleto ​(ed. consigliata Feltrinelli), Molière, Il malato immaginario - C. Goldoni, Trilogia della villeggiatura

 

Modulo B

1). R. Alonge, F. Perelli, Storia del teatro e dello spettacolo, UTET, 2016 (pp. 1---)

2). Peter Szondi, Teoria del dramma moderno (1880-1950), Einaudi PBE
 3). H. Ibsen, Casa di bambola, A. Cechov, Il giardino dei ciliegi, - L. Pirandello, I sei personaggi in cerca d’autore, - B. Brecht, Vita di Galileo, E. De Filippo, Natale in casa Cupiello

 

Inglese
Prerequisites: 

No pre-requisites

Aims: 

Educational objectives

Analitical reconstruction of some of the principals models of Theatre from Reinassance to the XX Century.

 

Expected results

In line with the educational objectives of the Degree Course, the training activity aims to provide the student with the following knowledge and skills:

  • Knowledge and understanding: understanding the different form of theatre in its cultural and historical context.
  • Applying knowledge and understanding: at the end of the course, students will be able to analyze different forms of plays, against their historical, cultural and literary background.
  • Making judgements: Students will be able to understand and independently analyze plays.
  • Communication skills: students will be able to share ideas and communicate what they learnt.
  • Learning skills: students will be able both to further they education, and to successfully find a job.

 

Programme: 

The course will be divided into two parts: the first part will be devoted to the study of Theatre History from Reinassance to the19th Century. The second part will be centred on the 20th Century.

 

Didactic Method. Lectures, problem solving, group and peer tutoring, individual bibliographical research, individual readings and exercice.

 

Methods and criteria for verification of learning outcomes. The exam will be an interview on the bibliography and on the works produced by the student during the course. For the evaluation the communication skills, the knowledge and undestanding of the topics, and the capacity to apply  knowledge  to the analysis of the musical repertoires will be considered

 

 

Texts adopted: 

Modulo A

1). R. Alonge, F. Perelli, Storia del teatro e dello spettacolo, UTET, 2016 (pp. 1---)
2). D. Diderot, Il Paradosso dell’attore
3). N. Machiavelli, La mandragola (ed ​consigliata Rizzoli), - W. Shakespeare, Amleto ​(ed. consigliata Feltrinelli), Molière, Il malato immaginario - C. Goldoni, Trilogia della villeggiatura

 

Modulo B

1). R. Alonge, F. Perelli, Storia del teatro e dello spettacolo, UTET, 2016 (pp. 1---)

2). Peter Szondi, Teoria del dramma moderno (1880-1950), Einaudi PBE
 3). H. Ibsen, Casa di bambola, A. Cechov, Il giardino dei ciliegi, - L. Pirandello, I sei personaggi in cerca d’autore, - B. Brecht, Vita di Galileo, E. De Filippo, Natale in casa Cupiello

 

Modalità di erogazione: 
Tradizionale
Frequenza: 
Consigliata
Valutazione: 
Prova orale
Altre informazioni

Per gli studenti che scelgono una seconda annualità si consiglia di seguire il mod. B e di avvertire a docente per concordare una parte del programma.

 

 

Anno Accademico: 
2018-2019
Carico didattico a: 
Ore: 
60
CFU: 
12
Semestre: 
Annuale