Storia dell'arte contemporanea - 2017-2018 - Modulo A - Laurea magistrale

Tu sei qui

Italiano
Prerequisiti: 

Aver sostenuto l’esame di Storia dell’Arte Contemporanea del corso di laurea triennale
Gli studenti della laurea magistrale in Progettazione e gestione dei sistemi turistici, che non avessero sostenuto l'esame di storia dell'arte contemporanea nel loro precedente corso di laurea triennale, porteranno come programma d'esame il programma di Storia dell'arte contemporanea del triennio, del prof. Gallo, che è suddiviso in due moduli, per complessivi 12 cfu.

Obiettivi: 

Il modulo  si propone di sviluppare approfondimenti  su tre ambiti:
1)personalità e momenti della storia dell'arte europea della prima metà del Novecento e degli anni Cinquanta e Sessanta
2)personalità e momenti della storia delle arti applicate e dell'industrial design degli inizi del Novecento
3)aspetti particolarmente importanti della riflessione critica e teorica sull'arte dalla fine dell'Ottocento agli anni Sessanta del Novecento

Programma: 

Il corso porrà al centro dell'attenzione la formazione del linguaggio della pittura metafisica di Giorgio de Chirico agli inizi degli anni Dieci del Novecento. A lato di questo tema vi sarà un approfondimento delle nuove idee sull'arte che si sviluppano alla fine dell'Ottocento, in Francia con Stephane Mallarmé e in Germania con Konrad Fiedler. Queste idee saranno discusse come basilari per l'arte moderna del XX secolo. In questa direzione si analizzerà il saggio di W. Kandinsky, Il problema delle forme, nell'Almanacco del Cavaliere Azzurro. Nell'ambito di queste osservazioni relative alle idee sull'arte si presterà molta attenzione anche agli orientamenti dell'architetto Adolf Loos riguardo al rapporto tra architettura e arte, avendo sullo sfondo le esperienze che si sviluppano in Germania nell'industrial design tra anni Dieci e Venti e in Austria negli anni Dieci con l'azienda  Wiener Werkstaette. Sul tema dell'industrial design si ritornerà infine per gli anni Cinquanta-Sessanta, prendendo in considerazione lo sviluppo del pensiero dello storico dell'arte italiano G: C. Argan. Connessa a questo tema sarà l'introduzione all'attività grafica dell'artista Pasquale Santoro, con cui il corso giunge a conclusione.

Testi adottati: 

1) S. Gallo, M. Mirolla, G. Zucconi, Arte del Novecento, ed.  Mondadori Università, Milano 2002. Il primo volume interamente (inclusa la parte di storia dell’architettura), il secondo volume fino agli anni sessanta  (incluse le parti di storia dell’architettura fino agli anni sessanta)  
2) Il tempo di Santoro, in Pasquale Ninì Santoro. Racconto, Exorma edizioni, Roma 2014.  
3) I testi commentati a lezione, che saranno forniti in dispensa  o allegati in formato pdf 
4) Ciascuno studente deve preparare una tesina su un artista o architetto o designer, il cui lavoro ricada nel periodo preso in considerazione dal corso. La scelta deve essere approvata dal professore.

 

Inglese
Prerequisites: 

Examination of Contemporary  Art  History of the undergraduate program

Aims: 

The course aims to develop insights on three areas:
1) personalities and moments in the history of European art from the first half of the twentieth century to the fifties and sixties
2) personalities and moments in the history of applied arts and industrial design from the beginning of the twentieth century
3) especially important aspects of theoretical and critical reflection on art from the late nineteenth century to the sixties of the twentieth century

Programme: 

This class will be focusing on the development of Giorgio de Chirico's metaphysical painting at the beginning of the second decade of the twentieth century. Parallely, will be carried out an in depth study of the new thoughts on art developed at the end oh the nineteenth century, by Stephane Mallarmé in France and by Konrad Fiedler in Germany. These ideas will be discussed as foundamentals in modern arts of the twentieth century. In this direction will be analysed W. Kandinsky essey, On the problem of the form, in The Blaue Reiter Almanac. From this perspective about art, the direction of thoughts of the architect Adolf Loos regarding the relationship between architecture and arts will be carefully considered. Keeping in mind the experiences developed in Germany in the industrial design between the 1910 and the 1920 and in Austria in the first decade by the Wiener Wekstaette company. The theme of the industrial design will be brought back at the end, in relation to the Fifties-Sixties, where it will be taken into consideration the thinking of the italian art historian G. C. Argan. Connected to this topic there will be an introduction to Pasquale Santoro graphical work, with wich the class will end.

 

Texts adopted: 

1) S. Gallo, M. Mirolla, G. Zucconi, Arte del Novecento, ed.  Mondadori Università, Milano 2002. The first volume in full (including the part of the history of architecture), the second volume until sixties (including the part of  history of architecture until sixties).  
2) Il tempo di Santoro, in Pasquale Ninì Santoro. Racconto, Exorma edizioni, Roma 2014.  
3) Texts discussed during the course collected in a file of photocopies  
4) Each student will prepare a written report on an artist or architect or designer whose work falls within the period covered by the course. The choice will be agreed with the professor.

Modalità di erogazione: 
Tradizionale
Frequenza: 
Consigliata
Valutazione: 
Prova scritta
Prova orale
Anno Accademico: 
2017-2018
Docente: 
Carico didattico a: 
Ore: 
30
CFU: 
6
Semestre: 
Secondo semestre