Manifesto e Programmazione Lettere

Tu sei qui

 
ELENCO DEI PERCORSI FORMATIVI CONSIGLIATI:
1. Storia dell'arte
2. Filologia greca e latina
3. Storia antica
4. Archeologia
5. Glottologia e linguistica
6. Documento, libro e cultura scritta del Medioevo e dell’età moderna
7. Storia medievale, moderna e contemporanea
8. Storia religiosa
9. Geografia
10. Filologia e letterature medievali
11. Filologia e letterature moderne
12. Comunicazione letteraria e multimediale
13. Informatica per le scienze del linguaggio e del testo
 
GUIDA AI "PERCORSI FORMATIVI CONSIGLIATI"
(a.a. 2012-2013)
Si presenta qui una serie di possibili percorsi formativi, all'interno della laurea triennale in Lettere, diversificati per ambito di studi.
Ferma restando la possibilità di adottare un piano di studi individuale all’interno di uno dei due curricula proposti dal Corso di laurea ("filologico-letterario" o " storico": entrambi i curricula devono rispettare gli obblighi comuni a tutti gli studenti per 60 + 24 CFU, per i quali si veda più sotto), lo studente è vivamente consigliato di fare riferimento alle proposte contenute in questa Guida, per la costruzione, all'interno della laurea triennale, di un percorso di studi coerentemente orientato.
Ogni percorso consigliato prevede 60 CFU specifici, oltre agli 84 CFU obbligatori per tutti gli studenti iscritti al Corso di laurea in Lettere; i rimanenti 36 CFU lo studente potrà sceglierli tra tutti gli insegnamenti presenti nel Manifesto degli studi del Corso di laurea.
Se nel primo anno non si fosse ancora deciso quale percorso seguire, si consiglia di scegliere comunque un percorso con il proprio docente tutor, e di iniziare a sostenere gli esami obbligatori per tutti.
Nel secondo e terzo anno di corso sarà possibile modificare il piano di studi, e quindi cambiare il percorso inizialmente indicato.
Si ricordano qui gli esami e crediti obbligatori (in totale 84 cfu, a norma di RAD vigente) per tutti gli iscritti alla Laurea triennale in Lettere:
Esami obbligatori per tutti gli iscritti (60 cfu):
  • L-FIL-LET/10 Letteratura italiana (Letteratura italiana) (12 cfu)
  • L-FIL-LET/04 Lingua e letteratura latina (Letteratura latina) (12 cfu)
  • L-FIL-LET/12 Linguistica italiana (Storia della lingua italiana) (12 cfu)
  • L-LIN/01 Glottologia e linguistica (Glottologia) (12 cfu)
  • M-GGR/01 Geografia (Geografia) (12 cfu)
  • Altri crediti obbligatori per tutti gli iscritti (24 cfu):
  • Fondamenti di informatica per umanisti (6 cfu)
  • Lingua straniera UE (6 cfu)
  • Tesina (prova finale) (12 cfu) 
Per la compilazione del piano di studi:
- Si consiglia prima di tutto di individuare il curriculum in cui rientra il percorso consigliato prescelto (si veda in questa Guida più avanti, sotto il titolo della pagina dedicata a ciascun percorso): in entrambi i curricula (filologico-letterario e storico) i crediti obbligatori si trovano nel quadro I (Letteratura italiana, Letteratura latina, Storia della lingua italiana, Glottologia, Fondamenti di informatica per umanisti, Lingua straniera UE, Tesina) e nel quadro VI (Geografia).
- una volta inseriti questi 84 CFU si inizierà a inserire i 60 CFU specifici del percorso consigliato prescelto, e successivamente i 36 CFU a scelta libera dello studente, come segue:
  - per il curriculum filologico-letterario: 12 CFU corrispondenti a un esame di storia vanno inseriti nel quadro III; gli altri 48 CFU del percorso prescelto, così come i 36 CFU a scelta libera, saranno distribuiti tra i quadri II, IV e V;
  - per il curriculum storico: 12 CFU corrispondenti a un esame di storia vanno inseriti nel quadro II; gli altri 48 CFU del percorso prescelto, così come i 36 CFU a scelta libera, saranno distribuiti tra i quadri III, IV e V.
- Si ricorda che il numero massimo di esami che si possono inserire nel piano di studi è di 18. I 12 CFU nelle Attività a scelta dello studente (da inserire nel quadro V) si intendono però convenzionalmente acquisiti con 1 esame, qualunque sia stato il numero delle prove. Non si devono, inoltre, conteggiare tra gli esami né le idoneità (informatica e lingua straniera) né la prova finale.
- Per ogni ulteriore chiarimento si può consultare la Guida dello studente e/o prendere appuntamento con uno dei docenti tutor del Corso di laurea.
Dopo la laurea triennale:
Dopo aver conseguito la laurea triennale in lettere, lo studente ha a disposizione gli strumenti per decidere quale percorso di laurea magistrale sia più consono alle proprie aspettative formative e professionali.
Uno degli sbocchi professionali tradizionalmente associati al Corso di laurea in lettere è quello dell’insegnamento nelle scuole medie inferiori o superiori.
Benché i criteri per l’insegnamento nelle classi di concorso siano stabiliti sulla base di una normativa che prevede il conseguimento di un numero definito di cfu nell'arco del quinquennio (laurea triennale + laurea magistrale), si ritiene utile fornire alcune indicazioni generali valide per tutti i percorsi e altre informazioni particolari riferite a percorsi specifici per facilitare l’impostazione del piano di studi in questa direzione fin dal Corso di laurea triennale.
Oltre a ciò, e nella convinzione che non tutti gli studenti del Corso di laurea in lettere debbano avere come esclusiva prospettiva professionale l’insegnamento, si forniscono anche alcune indicazioni per l’accesso a Corsi di laurea magistrali attualmente attivati nel nostro Ateneo coerenti con una laurea triennale in Lettere.
Tutti i percorsi qui proposti consentono l’accesso diretto ai corsi di laurea magistrale in Lefiling (Letteratura italiana, filologia moderna e linguistica: http://www.lefiling.lettere.uniroma2.it) e in Scienze dell’informazione, della comunicazione e dell’editoria: www.editoriaecomunicazione.uniroma2.it.
A titolo puramente indicativo, vengono segnalati in calce ai singoli percorsi consigliati i corsi di laurea magistrale corrispondenti (ossia quei corsi LM che sarebbero naturale prosecuzione del percorso prescelto e ai quali di norma si può accedere direttamente perché i requisiti per l’ammissione sono in genere già soddisfatti dai CFU conseguiti nel percorso stesso) attivati nel nostro Ateneo.