Diplomatica - 2015-2016 - Modulo A

Tu sei qui

Anno Accademico: 
2015-2016
Italiano
Prerequisiti: 

E' auspicabile una conoscenza di base del latino

Obiettivi: 

Si prevede che lo studente apprenda le principali tematiche della disciplina, in particolare quelle attinenti alla storia della documentazione medievale e ai processi di produzione, conservazione e trasmissione delle fonti documentarie.

Programma: 

Istituzioni di diplomatica e storia della documentazione scritta nell’Occidente latino medievale.

Testi adottati: 

- CESARE PAOLI, Diplomatica. Nuova edizione aggiornata da G.C. Bascapè, Firenze 1987 -ARMANDO PETRUCCI, Fra conservazione ed oblio: segni, tipi e modi della memoria scritta. Per i 120 anni dell’Istituto Storico Italiano per il Medio Evo (Roma, 27 giugno 2003), in Bullettino dell’Istituto storico italiano per il medio evo, 106/1, 2004, pp. 75-92 ( http://www.let.unicas.it/links/didattica/palma/paldimat.html) - CRISTINA CARBONETTI VENDITTELLI, I supporti scrittorii della documentazione: l’uso del papiro, in Jean-Marie Martin, Annick Peters-Custot, Vivien Prigent (dir.), L’héritage byzantin en Italie (VIIIe-XIIe siècle). I. La fabrique documentaire, Roma 2011, pp. 33-48. - ANTONIO SENNIS, “Omnia tollit aetas et cuncta tollit oblivio”. Ricordi smarriti e memorie costruite nei monasteri altomedievali, in «Bullettino dell’Istituto storico italiano per il medio evo», 106/1, 2004, pp. 93-135

Inglese
Aims: 

It is expected that students acquire the basic knowledge of diplomatics and of the main themes concerning the history of medieval documentation.

Programme: 

Institutes in Diplomatics and history of medieval documentation in medieval Latin West.

Texts adopted: 

- CESARE PAOLI, Diplomatica. Nuova edizione aggiornata da G.C. Bascapè, Firenze 1987 -ARMANDO PETRUCCI, Fra conservazione ed oblio: segni, tipi e modi della memoria scritta. Per i 120 anni dell’Istituto Storico Italiano per il Medio Evo (Roma, 27 giugno 2003), in Bullettino dell’Istituto storico italiano per il medio evo, 106/1, 2004, pp. 75-92 ( http://www.let.unicas.it/links/didattica/palma/paldimat.html) - CRISTINA CARBONETTI VENDITTELLI, I supporti scrittorii della documentazione: l’uso del papiro, in Jean-Marie Martin, Annick Peters-Custot, Vivien Prigent (dir.), L’héritage byzantin en Italie (VIIIe-XIIe siècle). I. La fabrique documentaire, Roma 2011, pp. 33-48. - ANTONIO SENNIS, “Omnia tollit aetas et cuncta tollit oblivio”. Ricordi smarriti e memorie costruite nei monasteri altomedievali, in «Bullettino dell’Istituto storico italiano per il medio evo», 106/1, 2004, pp. 93-135

Modalità di erogazione: 
Tradizionale
Frequenza: 
Facoltativa
Valutazione: 
Prova orale
Valutazione in itinere
Altre informazioni
Altre informazioni: 

La frequenza non è obbligatoria ma vivamente consigliata, durante il corso infatti saranno distribuiti riproduzioni e materiali di approfondimento e inoltre saranno letti, tradotti e commentati documenti medievali