Estetica e filosofia della musica - 2016-2017 - Modulo B

Tu sei qui

Anno Accademico: 
2016-2017
Secondo semestre
Italiano
Prerequisiti: 

Nessuno

Obiettivi: 

Il corso introduce gli studenti alle conoscenze di base relative al pensiero estetico e filosofico sulla musica nell’età medievale. Non sono richiesti prerequisiti specifici e competenze linguistiche o musicologiche.

Programma: 

La filosofia della musica nel Medioevo

Il corso è suddiviso in due parti, integrate in ogni lezione: 1) introduzione ai temi principali del pensiero medievale (secoli V-XIV) relativo alla musica; 2) lettura commentata di testi relativi ai concetti di base dell’estetica musicale (bello, forma, melodia, suono, ecc.) e ascolto di esempi musicali.

Testi adottati: 

1) Cecilia Panti, Filosofia della musica. Tarda antichità e medioevo, Carocci, Roma, 2007

Testi di riferimento:

- Storia dei concetti musicali. Vol. 1 (Armonia, tempo), vol. 2 (Espressione, forma, opera), vol. 3 (Melodia, Stile, Suono), a cura di Gianmario Borio, Roma, Carocci 2007-2009 (selezione di alcuni studi)

- Maria Teresa Beonio Brocchieri Fumagalli, L’estetica medievale, Bologna, Il Mulino 2002

- Enrico Fubini, L’estetica musicale dall’antichità al settecento, Torino, Einaudi, 1976

- Carl Dalhaus – H.H. Eggebrecht, Che cos’è la musica?, Bologna, Il Mulino 1988

- Hans Heinrich Eggebrecht, Musica in Occidente. Dal Medioevo a oggi, Firenze, La Nuova Italia, 1996 (fino a p. 235)

- Mario Carrozzo – Cristina Cimagalli, Storia della musica occidentale, vol. 1, Roma, Armando Editore 1997

La frequenza è vivamente raccomandata. Gli studenti non frequentanti devono concordare con la docente le integrazioni bibliografiche, da reperire fra i testi segnalati e altri che verranno specificati alla fine del corso.

Inglese
Prerequisites: 

None

Aims: 

The course introduces the students to a basic knowledge of the main issues of Western medieval theory and aesthetics of music. There are no entrance requirements.

Programme: 

Philosophy of Music in the Middle Ages

The course is divided in two parts, equally integrated in each lesson: 1) general introduction to the main issues of medieval thought on music and music making; 2) commented readings of the most significant texts related to the notions of the aesthetic of music (beauty, form, melody, sound, etc.) and guided listening to examples from the medieval musical repertory.

Texts adopted: 

1) Cecilia Panti, Filosofia della musica. Tarda antichità e medioevo, Carocci, Roma, 2007

 

Testi di riferimento:

- Storia dei concetti musicali. Vol. 1 (Armonia, tempo), vol. 2 (Espressione, forma, opera), vol. 3 (Melodia, Stile, Suono), a cura di Gianmario Borio, Roma, Carocci 2007-2009 (selezione di alcuni studi)

- Maria Teresa Beonio Brocchieri Fumagalli, L’estetica medievale, Bologna, Il Mulino 2002

- Enrico Fubini, L’estetica musicale dall’antichità al settecento, Torino, Einaudi, 1976

- Carl Dalhaus – H.H. Eggebrecht, Che cos’è la musica?, Bologna, Il Mulino 1988

- Hans Heinrich Eggebrecht, Musica in Occidente. Dal Medioevo a oggi, Firenze, La Nuova Italia, 1996 (fino a p. 235)

- Mario Carrozzo – Cristina Cimagalli, Storia della musica occidentale, vol. 1, Roma, Armando Editore 1997

Students are strongly recommended to attend. Students not attending the course must contact the teacher for further required study books.

Modalità di erogazione: 
Tradizionale
Frequenza: 
Facoltativa
Valutazione: 
Prova orale
Docente: