Filologia classica - 2016-2017 - Modulo A - Laurea magistrale

Tu sei qui

Anno Accademico: 
2016-2017
Primo semestre
Italiano
Prerequisiti: 

Capacità di tradurre autonomamente qualunque tipo di testo in greco antico; Capacità di lettura di un apparato critico; Conoscenza, a grandi linee, della vicenda storica di formazione del metodo nella filologia classica; Conoscenza dello statuto metodologico della filologia classica.

Obiettivi: 

L'insegnamento consiste, a partire da testi di tradizione diretta o indiretta, nel descrivere la tradizione e applicare il metodo filologico per definire un assetto testuale e giustificarlo. Il processo prevede anche la dimostrazione dei risultati esegetici che si possono trarre a partire dal lavoro strettamente filologico. Lo scopo è portare lo studente ad applicare gli strumenti della filologia ad alto livello e fargli prendere conoscenza dei risultati a cui tale applicazione può condurre.

Programma: 

ORE DI LEZIONE FRONTALE 30  Teocrito, Idillio XVII Encomio di Tolemeo: problemi critico-testuali ed esegesi di dettaglio. Il corso intende mostrare quali risultati si possono ottenere nella costituzione del testo e nella sua interpretazione minuta, ovvero negli ambiti più immediatamente pertinenti la pratica filologica. L'analisi della situazione testuale è particolarmente interessante per la presenza dell'Idillio, anche se frammentaria, nel Papiro di Antinoe, che rappresenta un filone della tradizione indipendente da quello medievale. I materiali utili per seguire il corso (o almeno parte di essi) saranno disponibili nei “Materiali” a partire da un giorno tra il 30 settembre e il 4 ottobre. Almeno per le prime lezioni è opportuno avere sottomano una edizione di Teocrito integrale con apparato critico attendibile (A. S. F. Gow, Theocritus, Cambridge, Cambridge University Press 1952 oppure Carlo Gallavotti, Theocritus quique feruntur bucolici Graeci, Roma 1993) L'esame verterà su quanto illustrato a lezione. Per l'analisi si metteranno a frutto i seguenti commenti dell'Idillio XVII: A. S. F. Gow, Theocritus, Cambridge, Cambridge University Press 1952 II ed., I pp. 130-139 (testo), II pp. 325-347, 593 (commento) A. M. Rossi, Theocritus' Idyll XVII : a stylistic commentary, Amsterdam, A. M. Hakkert 1989 R. L. Hunter, Theocritus. Encomium of Ptolemy Philadelphus, Berkeley-Los Angeles, CA, University of California Press 2003 L'esame prevede anche la lettura metrica e traduzione di Teocrito, Idillio XVI, tranne che per gli studenti che devono acquisire 5 CFU Per una traduzione dell'intera opera di Teocrito, con testo a fronte (rivisto): B. M. Palumbo Stracca, Teocrito. Idilli e epigrammi, Milano, Rizzoli (B.U.R.) 1993 (più volte ristampato)

Testi adottati: 

Almeno per le prime lezioni è opportuno avere sottomano una edizione di Teocrito integrale con apparato critico attendibile (A. S. F. Gow, Theocritus, Cambridge, Cambridge University Press 1952 oppure Carlo Gallavotti, Theocritus quique feruntur bucolici Graeci, Roma 1993) L'esame verterà su quanto illustrato a lezione. Per l'analisi si metteranno a frutto i seguenti commenti dell'Idillio XVII: A. S. F. Gow, Theocritus, Cambridge, Cambridge University Press 1952 II ed., I pp. 130-139 (testo), II pp. 325-347, 593 (commento) A. M. Rossi, Theocritus' Idyll XVII : a stylistic commentary, Amsterdam, A. M. Hakkert 1989 R. L. Hunter, Theocritus. Encomium of Ptolemy Philadelphus, Berkeley-Los Angeles, CA, University of California Press 2003 L'esame prevede anche la lettura metrica e traduzione di Teocrito, Idillio XVI, tranne che per gli studenti che devono acquisire 5 CFU Per una traduzione dell'intera opera di Teocrito, con testo a fronte (rivisto): B. M. Palumbo Stracca, Teocrito. Idilli e epigrammi, Milano, Rizzoli (B.U.R.) 1993 (più volte ristampato)

Inglese
Prerequisites: 

Ability to face the task of translating every text written in ancient Greek To be able to read a critical apparatus Knowledge of the outlines of the history of the making of the method in the classical scholarship Knowledge of the methodological status of the classical philology

Aims: 

The course consists in describing the textual tradition of a considered literary work and in applying to it the philological method in order to establish a text and to warrant it. The course previews also to show the exegetical results which derive from a strict philological procedure. Aim of the course consists in bringing the student to be able to use the instruments of the classical philology at a high level.

Programme: 

I SEMESTER FRONTAL LESSON HOURS: 30 Theocritus, Idyll XVII Encomium of Ptolemy Philadelphus: problems of textual criticism and interpretation. The aim of the course is to show which results one can obtain in the constitution of the text and in the exegesis through the philological practice. The formal and critical analysis of the text is particularly interesting given the possibility of comparison between the text preserved in the Papyrus of Antinoe and the one resulting from the medieval tradition The hand-outs, which are useful for the lessons (or at least a portion of them) will be available in the “Materiali” starting from a day between the 30 September and 4 october. At least for the first lessons it is necessary to have an integral text of Theocritus with a detailed critical apparate (A. S. F. Gow, Theocritus, Cambridge, Cambridge University Press 1952 or Carlo Gallavotti, Theocritus quique feruntur bucolici Graeci, Roma 1993). For the examination it is required: 1) what was illustrated in the class; 2) metrical reading and translation of Theocritus, Idylls XVI and XVII FOR THE SYSTEM EX 509 The student registered in the system ex 509 and who must acquire only 5 CFU does not read Theocritus, Idyll XVI Commentaries used for the course are: A. S. F. Gow, Theocritus, Cambridge, Cambridge University Press 1952 II ed., I pp. 130-139 (text), II pp. 325-347, 593 (commentary) A. M. Rossi, Theocritus' Idyll XVII : a stylistic commentary, Amsterdam, A. M. Hakkert 1989 R. L. Hunter, Theocritus. Encomium of Ptolemy Philadelphus, Berkeley-Los Angeles, CA, University of California Press 2003 An Italian translation of the entire work of Theocritus with opposite Greek text and notes: B. M. Palumbo Stracca, Teocrito. Idilli e epigrammi, Milano, Rizzoli (B.U.R.) 1993 (many reprints)

Texts adopted: 

At least for the first lessons it is necessary to have an integral text of Theocritus with a detailed critical apparate (A. S. F. Gow, Theocritus, Cambridge, Cambridge University Press 1952 or Carlo Gallavotti, Theocritus quique feruntur bucolici Graeci, Roma 1993). For the examination it is required: 1) what was illustrated in the class; 2) metrical reading and translation of Theocritus, Idylls XVI and XVII FOR THE SYSTEM EX 509 The student registered in the system ex 509 and who must acquire only 5 CFU does not read Theocritus, Idyll XVI Commentaries used for the course are: A. S. F. Gow, Theocritus, Cambridge, Cambridge University Press 1952 II ed., I pp. 130-139 (text), II pp. 325-347, 593 (commentary) A. M. Rossi, Theocritus' Idyll XVII : a stylistic commentary, Amsterdam, A. M. Hakkert 1989 R. L. Hunter, Theocritus. Encomium of Ptolemy Philadelphus, Berkeley-Los Angeles, CA, University of California Press 2003 An Italian translation of the entire work of Theocritus with opposite Greek text and notes: B. M. Palumbo Stracca, Teocrito. Idilli e epigrammi, Milano, Rizzoli (B.U.R.) 1993 (many reprints)

Modalità di erogazione: 
Tradizionale
Frequenza: 
Facoltativa
Valutazione: 
Prova orale
Allegati: