Geografia dell’Unione europea - 2015-2016

Tu sei qui

Anno Accademico: 
2015-2016
Italiano
Prerequisiti: 

Conoscenza essenziale sulla distribuzione dei principali oggetti e fenomeni geografici, così come del contesto storico contemporaneo. E' altresì fondamentale possedere una cognizione dei concetti di base della geografia fisica e antropica. Come ulteriore prerequisito, si chiede una capacità nell'individuare l'organizzazione degli spazi geografici.

Obiettivi: 

Il corso intende fornire agli studenti strumenti adeguati ad una lettura sistemica del processo di unificazione dell'Europa, cercando di delineare gli scenari di sviluppo in atto attraverso una interpretazione integrata delle trasformazioni territoriali e fornendo una panoramica sui modelli di analisi.

Programma: 

Il corso, partendo da un’idea di Europa come scenario di dialogo e conflitto tra civiltà e culture che hanno determinato assetti territoriali di diversa portata, intende delineare le variazioni in atto anche attraverso comparazioni con altri contesti internazionali. Seguendo il percorso storico e il processo attivato dai padri fondatori sin dal 1957, con la creazione a Roma del MEC (Mercato comune europeo) e la nascita di un primo momenti di integrazione, per poi analizzare le varie tappe che si concretizzeranno alla metà degli anni 70 con l’adesione della Gran Bretagna, Danimarca, Irlanda, nel 1981 con la successiva adesione della Grecia, nel 1986 quella di Spagna e Portogallo e alla metà degli anni 90 con l’Austria, la Svezia e la Finlandia. Per arrivare, quindi, nel 1992, con Maastricht, all’assetto noto come Unione europea. Percorso integrativo che, nel corso, vedrà analizzate anche le successive tappe evolutive della formazione dell’attuale configurazione dell’Unione europea fino alla determinazione dell’Europa a 25, al successivo allargamento a 27 Paesi e l’analisi degli scenari di prossima attuazione. Verranno analizzati, nel dettaglio e nei diversi momenti formativi, i fattori demografici ed economici con le diverse configurazioni geografiche e territoriali, per poi giungere, nella parte finale del corso, ad individuare i fattori culturali e ambientali che sono elemento fondante del concetto di Unione europea.

Testi adottati: 

“Geografie dell’Unione Europea. Temi, problematiche e politiche nella costruzione dello spazio comunitario” a cura di Egidio Dansero, Piero Bonavero e Alberto Vanolo, UTET, 2006. Testo consigliato: “Europa. Un Territorio per l’Unione”, Rapporto Annuale della Società Geografica Italiana, 2006. Dispense

Inglese
Prerequisites: 

Large knowledge of the distribution of the main geographical objects and phenomena, as of the contemporary history. Good knowledge of the basic phisical and anthropic geographical concepts. It’s asked to know the organization of the geographical spaces

Aims: 

The course’s aim is to give the tools in order to read at the best the process of the Europe’s unification, trying to show the development scenarios, through an integrated interpretation of the territorial transformations, based on the analysis models.

Programme: 

The course, starting from an idea of Europe as scenario of dialogue and conflicts among civilizations, aims to analyze the territorial variations, also comparing it with other international contexts. It will start from an historical approach of the development of the unification processes, since 1957, with the creation of MEC in Rome in 1957, and the born of a first integration, and then analyzing the other steps until the middle of the 70s, with the entering of the UK, Denmark, Ireland, in 1981 with the accedence of the of Greece, in 1986 with Spain and Portugal, and in 1992 with Maastricht to the European Union. The last steps will regard the actual configuration of European Unione, from the one of 25 to the one of 27. The course will also analyse the demographic, economic, geographical and territorial factors, until the cultural and environmental ones, basic element of the concept of European Union.

Modalità di erogazione: 
Tradizionale
Frequenza: 
Facoltativa
Valutazione: 
Prova orale
Valutazione in itinere
Docente: