Geografia, rappresentazione e potere - 2015-2016

Tu sei qui

Anno Accademico: 
2015-2016
Italiano
Prerequisiti: 

.

Obiettivi: 

Il corso intende approfondire alcuni aspetti specifici del rapporto che è intercorso, a partire dall'età moderna fino ai nostri giorni, tra le dinamiche geografiche, la rappresentazione cartografica e il potere in tutte le sue derivazioni. Si individueranno le basi concettuali che concernono la nascita della moderna cartografia, il contesto culturale che ne ha permesso l'emergere e favorito la diffusione, analizzando gli aspetti peculiari e rilevare - in questa direzione - come ciò abbia contribuito all'affermazione del potere (nelle sue differenti espressioni, da quelle politiche a quelle economiche) in alcuni casi specifici di studio. Si studieranno non solo gli aspetti più propriamente concettuali della moderna geografia, con le dinamiche che hanno caratterizzato la storia delle esplorazioni e la nascita, con esse, di una prima forma di globalizzazione moderna anche sollecitata dall'affermazione di un proto capitalismo di stampo europeo, ma anche le sue derivazioni concrete, di cui quella cartografica è un vivido esempio. Si vedrà come le classi dirigenti abbiano sempre utilizzato la rappresentazione cartografica - e ne siano state al contempo influenzate - per specifici fini di dominio o di semplice presenza politica (talvolta coincidente con quella economica), e come ciò si sia de facto tradotto in una forma espressiva che, in alcuni contesti geografici e culturali, ha seguito un percorso affine, talvolta parallelo, a quello delle arti figurative di epoca moderna. In questa prospettiva di studio diacronica, si analizzeranno infine le evoluzioni del rapporto tra dinamiche geografiche, le relative raffigurazioni cartografiche e gli aspetti più propriamente legati al potere, intravedendo le peculiarità specifiche della cartografia anche negli ultimi anni, per decifrarne i mutamenti ed esaminarne i riflessi sulla coscienza sociale, politica e culturale. Non si tralascerà di affrontare le attuali dinamiche geopolitiche, relative allo Stato Islamico e non solo, per evidenziare il carattere dinamico della Geografia e della sua rappresentazione.

Testi adottati: 

Frequentanti
- Dispense, disponibili su didattica web
Non frequentanti
- Dispense, disponibili su didattica web (inserire il corso tra i preferiti)
- Claudio Minca e Luiza Bialasiewicz, Spazio e Politica. Riflessioni di geografia critica, Cedam, Padova.
- Alessandro Ricci, Il Principe ovvero alle origini della geografia politica, Società Geografica Italiana, Roma.

Inglese
Prerequisites: 

.

Aims: 

.

Texts adopted: 

Frequentanti
- Dispense, disponibili su didattica web
Non frequentanti
- Dispense, disponibili su didattica web (inserire il corso tra i preferiti)
- Claudio Minca e Luiza Bialasiewicz, Spazio e Politica. Riflessioni di geografia critica, Cedam, Padova.
- Alessandro Ricci, Il Principe ovvero alle origini della geografia politica, Società Geografica Italiana, Roma.

Allegati: