Lingua francese 1 - 2016-2017 - Modulo A+B - Laurea triennale

Tu sei qui

Anno Accademico: 
2016-2017
Secondo semestre
Italiano
Programma: 

MODULO 1A           6cfu                 dal 21 febbraio al 22 marzo  
                                                           Martedì 8-11 aula T29
                                                           Mercoledì 8-11 aula T28
Le parole dell’immaginario
Partendo da alcune suggestioni di lettura il modulo intende riflettere sulle specificità della lingua e della cultura francese contemporanea per analizzare i meccanismi linguistici che concorrono alla costruzione dell’immaginario da un punto di vista interculturale, con particolare attenzione alla codificazione dello stereotipo.
Per seguire le lezioni è necessario procurarsi il volume di Nadine Celotti Mots et culture dans tous les sens. Initiation à la lexiculture pour italophones. Il materiale integrativo è disponibile presso la copisteria Universitalia. La frequenza è consigliata e permette di accedere all’esonero. Chi non frequenta prepara l’esame solo sui libri indicati in programma. Qualora ci fossero problemi nel procurarseli, si possono concordare letture alternative in orario di ricevimento.
PROGRAMMA per studenti non frequentanti:
- Nadine Celotti, Mots et culture dans tous les sens. Initiation à la lexiculture pour italophones, UTET Università, 2015
- Ruth Amossy, Stéréotypes et clichés, Colin, 2005 (o edizioni successive)
- Paolo Proietti, Specchi del letterario: l’imagologia, Sellerio 2008
L’esame è orale, in italiano e in francese. Il voto fa media con quello dell’esame scritto di lettorato. Gli studenti sono invitati a portare all’esame i libri in programma.
 
MODULO 1B           6cfu                 dal 28 marzo (eventuali variazioni saranno comunicate)
                                                           Martedì 8-11 aula T29
                                                           Mercoledì 8-11 aula T28
Lo spazio francofono: variazioni linguistiche e letterarie
Il corso intende fornire alcuni elementi di storia della lingua per inquadrare la variazione linguistica nello spazio francofono attraverso l’analisi di testi di autori che scelgono il francese come lingua di scrittura anche al di là della dimensione post-coloniale.
Il materiale di lavoro fornito dalla docente è disponibile presso la copisteria Universitalia. Gli studenti sono invitati a procurarselo prima dell’inizio del corso. La frequenza è consigliata e permette di accedere all’esonero. Chi non frequenta prepara l’esame solo sui libri indicati in programma. Qualora ci fossero problemi nel procurarseli, si possono concordare letture alternative in orario di ricevimento.
PROGRAMMA per studenti non frequentanti:
- Aurelio Principato, Breve storia della lingua francese, Carocci, 2012
- Agota Kristof, L’analphabète, éd. Zoé, Genève, 2004 
- Nancy Huston, Nord perdu, éd. Actes sud, 1999
- Leila Sebbar, L’arabe comme un chant secret, éd. Bleu autour, 2007
L’esame è orale, in italiano e in francese. Il voto fa media con quello dell’esame scritto di lettorato e con quello del modulo A per chi registra l’esame come unico da 12 cfu. Gli studenti sono invitati a portare all’esame i libri in programma.
 
 

Docente: