Lingua tedesca 2 - 2016-17 - Modulo A

Tu sei qui

Anno Accademico: 
2016-2017
Secondo semestre
Italiano
Programma: 

 Storia della traduzione in Germania. Da Lutero ai Romantici
 
Come indica la traduzione della Bibbia di Lutero, la lingua tedesca si è andata formando in un constante dialogo con l’attività di traduzione. La diffusione di una prassi traduttiva ad ampio raggio ha avuto il suo apice fra il Settecento e l’Ottocento, l’epoca di affermazione del tedesco moderno e del suo prestigio culturale come lingua europea. Il modulo affronterà le teorie della traduzione che accompagnano in quest’epoca una vasta prassi traduttiva rendendo evidente come l’identità linguistica nazionale non possa prescindere da uno scambio linguistico e culturale con le altre lingue e culture. 

Testi adottati: 

Letteratura:
M. Lutero, Lettera del tradurre, a cura di E. Bonfatti, Marsilio, Venezia 2006.
A. Berman, La prova dell’estraneo. Cultura e traduzione nella Germania romantica, Quodlibet, Macerata 1997.
M. Koch, Illuminazione tedesca dell’universo o globalizzazione delle idee?, in La nascita del concetto moderno di traduzione, a cura di G. Catalano e F. Scotto,  Artemide, Roma 2001 pp. 102-114.
G. Catalano, Il concetto di traduzione in August Wilhelm Schlegel, in La nascita del concetto moderno di traduzione, a cura di G. Catalano e F. Scotto, Artemide, Roma 2001 pp. 139-149.
Per altro materiale vedi la voce Materiali nel sito (Saggi di Goethe, Humboldt, Schleiermacher, Kurz)