Storia del diritto medievale e moderno - 2016-2017

Tu sei qui

Anno Accademico: 
2016-2017
Secondo semestre
Italiano
Prerequisiti: 

Nessuno

Obiettivi: 

Il modulo A (Storia del diritto medievale) si propone di illustrare gli aspetti fondamentali della cultura giuridica e istituzionale dell’epoca medievale e di fornire le conoscenze adeguate alla piena comprensione di aspetti rilevanti, anche dal punto di vista sociale, quali la concezione della sovranità e dei pubblici poteri, i diritti reali e i principali contratti agrari, il diritto di famiglia e le successioni. Sarà proposto anche un approccio diretto a testi e fonti documentali allo scopo di introdurre ad un'analisi giuridica degli stessi.
Il modulo B (Storia del diritto moderno) intende offrire un quadro degli ordinamenti e delle fonti normative di Antico regime, anche con riferimento ai principali istituti, per poi seguire le istanze e le riforme dell’epoca illuminista che condussero alle codificazioni moderne. Sarà proposto anche un approccio diretto a testi e fonti documentali allo scopo di introdurre ad un'analisi giuridica degli stessi.
 

Programma: 

Modulo A: Storia del diritto medievale
I) Una prima parte sarà dedicata al contesto istituzionale del tardo Impero, ai Regni romano-barbarici, alla compilazione di Giustiniano. Saranno posti in luce quindi i caratteri salienti del diritto tradizionale delle popolazioni germaniche e le sue peculiarità rispetto a quello romano.
II) Nella seconda parte si esamineranno il diritto e l’ordinamento pubblico del Regno longobardo, la legislazione dei Franchi e la formazione del Sacro Romano Impero. Si studieranno quindi i feudi e le signorie territoriali, la rinascita degli studi giuridici e la scuola dei Glossatori, l’ordinamento della Chiesa e lo sviluppo del diritto canonico.
III) L’ultima parte del modulo sarà dedicata al diritto e alle istituzioni della civiltà comunale italiana, anche con esame diretto di fonti. Si analizzeranno il modello organizzativo comunale, gli statuti dei Comuni e delle corporazioni, il rapporto tra ius proprium e ius commune, i vari aspetti giuridici della documentazione prodotta dai Comuni. Saranno quindi illustrati i caratteri del dominio fondiario e dei principali contratti agrari, per concludere con la lunga e significativa vicenda dei beni comuni nei territori italiani.
 
Modulo B: Storia del diritto moderno
I) Si analizzeranno le strutture istituzionali degli Stati italiani e il sistema delle fonti del diritto dei secoli XVI-XVII.
II) Sarà illustrato un quadro d’insieme della letteratura giuridica di età moderna, delle scuole e dei filoni culturali di cui essa fu espressione. Un particolare approfondimento riguarderà il diritto penale, il processo e l’Inquisizione.
III) Seguiremo l’emergere di posizioni critiche nei confronti dell’ordine giuridico tradizionale, fino agli Illuministi, per esaminare quindi le riforme dell’Assolutismo illuminato tardo-settecentesco e la svolta epocale segnata dalla Rivoluzione francese e dalla codificazione napoleonica.
 

Testi adottati: 

Modulo A: Storia del diritto medievale
Ai frequentanti saranno messe a disposizione dispense in formato PDF durante il corso, sulla base del materiale didattico presentato a lezione in diapositive in Powerpoint. Saranno altresì indicate alcune letture di introduzione e di orientamento generale alle tematiche della disciplina.
Per i non frequentanti si consigliano i seguenti manuali:
M. Ascheri, Introduzione storica al diritto medievale, Torino, Giappichelli Editore, 2007, per intero (pp. 270).
oppure:
G. Diurni, Aspirazioni di giuridicità del Medioevo d’Italia, Torino, Giappichelli Editore, 2011, per intero (pp. 240).
 
Modulo B: Storia del diritto moderno
Ai frequentanti saranno messe a disposizione dispense in formato PDF durante il corso, sulla base del materiale didattico presentato a lezione in diapositive in Powerpoint. Saranno altresì indicate alcune letture di introduzione e di orientamento generale alle tematiche della disciplina.
Per i non frequentanti si consigliano i seguenti manuali:
M. Ascheri, Introduzione storica al diritto moderno e contemporaneo. Lezioni e documenti, Torino, Giappichelli Editore, 2007, limitatamente alle parti I e II (pp. 1-172),
più
M.R. Di Simone,Istituzioni e fonti normative in Italia dall’Antico regime al Fascismo, Torino, Giappichelli Editore, 2007, limitatamente alle parti I e II (pp. 1-141).
 

Modalità di erogazione: 
Tradizionale
Frequenza: 
Facoltativa
Valutazione: 
Prova orale
Docente: