Storia del teatro dalle origini al barocco - 2016-2017 - Modulo A - Beni Culturali

Tu sei qui

Anno Accademico: 
2016-2017
Secondo semestre
Italiano
Prerequisiti: 

Conoscenze di base della drammaturgia classica e moderna
Capacità di lettura e di analisi interpretativa di un testo
Competenze nell’acquisizione dei linguaggi dello spettacolo

Obiettivi: 

L’obiettivo formativo del corso è quello di fornire le basi per lo studio della storia del teatro con particolare attenzione alla costruzione della messinscena dalla fase progettuale a quella attuativa tecnico-pratica.

Programma: 

TITOLO: I teatri, i materiali e le macchine per la scena: da Leonardo da Vinci a Gian Lorenzo Bernini.
La prima parte del corso, di carattere propedeutico e introduttiva, spazierà dal teatro dell’antica Grecia al Seicento.
La seconda parte del corso sarà focalizzata sull’architettura dei teatri e, in modo particolare, sulle macchine teatrali ideate da grandi artisti rinascimentali, tra i quali Leonardo da Vinci e Gian Lorenzo Bernini. Saranno illustrate le modalità tecniche di realizzazione dei materiali, ad esempio i colori e le colle, creati dagli artisti appositamente per realizzare la scena teatrale.

Testi adottati: 

A. Nicoll, Lo spazio scenico, Bulzoni Editore
N. Borsellino, Rozzi e intronati: esperienze e forme di teatro dal Decameron al Candelaio, Bulzoni 1976
M. Angiolillo, C. Pedretti, Leonardo: Feste e Teatri, Società Ed. Napoletana, 1979.
N. Machiavelli, La mandragola-Clizia, Rusconi Libri, 2005
DISPENSE

Per i NON FREQUENTANTI, oltre ai testi sopra riportati, si aggiunge:
L. Bottoni, La messinscena del Rinascimento: Il segreto del diavolo e "La Mandragola”, F. Angeli Ed., 2006

Inglese
Prerequisites: 

Basic knowledge of classical and modern drama.
Reading ability and interpretive analysis of a text.
Language competences of the performance.

Aims: 

The educational objective of the course is to provide a methodological basis for the study of the history of the theater and to provide the necessary tools for the critical analysis of the dramatic text and its staging.

Programme: 

TITLE: The theaters, the materials and the machines for the scene: from Leonardo da Vinci to Gian Lorenzo Bernini.
The first part of the course has a preparatory and a introduction character and will range from the theater of ancient Greece to the seventeenth century.
The second part of the course is focused on the architecture of theaters and, in particular, on theatrical machines designed by the great Renaissance artists, including Leonardo da Vinci and Gian Lorenzo Bernini. The techniques to produce colors and glues, created by artists specifically for realizing the theater scene, will be illustrated.

Texts adopted: 

A. Nicoll, Lo spazio scenico, Bulzoni Editore
N. Borsellino, Rozzi e intronati: esperienze e forme di teatro dal Decameron al Candelaio, Bulzoni 1976
M. Angiolillo, C. Pedretti, Leonardo: Feste e Teatri, Società Ed. Napoletana, 1979.
N. Machiavelli, La mandragola-Clizia, Rusconi Libri, 2005
DISPENSE

Per i NON FREQUENTANTI, oltre ai testi sopra riportati, si aggiunge:
L. Bottoni, La messinscena del Rinascimento: Il segreto del diavolo e "La Mandragola”, F. Angeli Ed., 2006

Modalità di erogazione: 
Tradizionale
Frequenza: 
Facoltativa
Valutazione: 
Prova orale