Storia dell'Arte Moderna - 2016-2017 - Prosperi Valenti (modulo A) - Agosti (modulo B) - Laurea magistrale

Tu sei qui

Anno Accademico: 
2016-2017
Primo semestre
Italiano
Prerequisiti: 

Si richiedono conoscenze fondamentali in storia dell’arte moderna, particolarmente sugli artisti attivi a Roma nel Seicento trattati nel corso.

Programma: 

 

PROGRAMMA STORIA DELL’ARTE MODERNA

LAUREA MAGISTRALE

 

 

Modulo A: Prof. Simonetta PROSPERI VALENTI

Anno accademico 2016-2017 I semestre

 

Titolo del corso: La pittura a Roma nel Seicento tra classicismo e barocco

 

Painting in Rome XVII Century between classicism and baroque

 

Il corso prenderà in esame la produzione pittorica dei più rappresentativi artisti attivi a Roma nel XVII secolo, in particolare i pittori, ma senza tralasciare scultori ed architetti quali Gian Lorenzo Bernini e Francesco Borromini, che furono i massimi esponenti dell’arte in Europa.

Roma infatti ebbe nel Seicento il suo massimo periodo di splendore artistico, grazie alla presenza nella città di alcune delle più significative personalità di artisti venuti dal Nord d’Italia, che dettero inizio ai tre movimenti caratterizzanti la cultura in tutta Europa: il naturalismo con Caravaggio ed i suoi seguaci italiani e stranieri; il classicismo con il pittore bolognese Annibale Carracci ed i suoi allievi Guido Reni, Domenichino e Lanfranco, proseguita dal più importante pittore del classicismo in Europa, il francese Nicolas Poussin, e perseguita a Roma anche da Andrea Sacchi e dal suo allievo Carlo Maratti; ed infine il barocco con Pietro da Cortona il massimo protagonista della decorazione barocca che grazie anche ai suoi numerosi allievi, iniziò la felice stagione della grande decorazione barocca in palazzo Barberini, palazzo Pamphilj e alla Chiesa Nuova, proseguita poi dal Gaulli nella chiesa del Gesù e da padre Pozzo in Sant’Ignazio, veri modelli della decorazione esportati in tutta l’Europa.

 

Il corso di avvarrà di sopraluoghi a musei, gallerie pubbliche e private presenti a Roma (Galleria Borghese; Galleria d’Arte Antica a Palazzo Barberini e Galleria Corsini; Galleria Doria-Pamphilj; Galleria Colonna), oltre che a chiese e palazzi a Roma, dove sono conservate opere degli artisti considerati nel corso (Palazzi Farnese, Barberini, del Quirinale, Altieri; chiese S. Maria in Vallicella, S. Pietro; S. Andrea della Valle; S. Agostino; il Gesù; Sant’Ignazio etc.).

 

Prerequisiti: Si richiedono conoscenze fondamentali in storia dell’arte moderna, particolarmente sugli artisti attivi a Roma tra Cinque e Seicento trattati nel corso.

 

Obiettivi: Fornire una conoscenza approfondita sui maggiori protagonisti del classicismo e barocco europeo nel Seicento: Carracci ed allievi, Poussin, Rubens, Pietro da Cortona, Sacchi, Maratti, Gaulli, Pozzo.

 

Modalità di accertamento delle competenze: Lo studente dovrà acquisire la capacità di leggere ed interpretare opere e linguaggi della cultura figurativa in esame, tenendo conto del loro contesto storico e del dialogo con la tradizione delle fonti letterarie e storiografiche.

 

Bibliografia di base:

 

L’Idea del bello. Viaggio per Roma nel Seicento con Giovan Pietro Bellori, catalogo della mostra, a cura di E. Borea e C. Gasparri, Roma 2000.

 

 

Modulo B: Prof. Barbara AGOSTI

Il modulo B sviluppa i temi del precedente attraverso lezioni a carattere seminariale, sopralluoghi e visite di studio. Particolare attenzione sarà riservata alla tradizione delle fonti storiografiche e letterarie seicentesche pertinenti il contesto artistico romano.

Ulteriori e specifiche indicazioni bibliografiche saranno disponibili al principio del corso.

 

Bibliografia di base:

R. Wittkower, Arte e architettura in Italia, 1600-1750, edizione italiana Torino, Einaudi, 2005.

 

Argomenti e bibliografia per seminari

 

Annibale Carracci (1560-1609)

Il Camerino di Palazzo Farnese

La Galleria Farnese

La pala di Santa Margherita in Santa Caterina dei Funari

La cappella Herrera in San Giacomo degli Spagnoli

Indicazioni bibliografiche:

G. P. Bellori, Vita di Annibale

S. Ginzburg, Annibale Carracci a Roma. Gli affreschi di Palazzo Farnese, Roma 2000

Annibale Carracci, catalogo della mostra a cura di D. Benati e E. Riccomini, Milano 2006.

S. Ginzburg, La Galleria Farnese. Gli affreschi dei Carracci, Milano 2008.

C. Terzaghi, Caravaggio, Annibale Carracci Guido Reni tra le ricevute del banco Herrera & Costa, Roma 2007.

 

Domenichino (1581-1641)

La cappella di Santa Cecilia in San Luigi dei Francesi

La Comunione di San Girolamo, Pinacoteca Vaticana

La decorazione del coro di Sant’Andrea della Valle

Il ciclo di affreschi di San Carlo ai Catinari

Indicazioni bibliografiche:

E. Borea, Domenichino, Milano 1965

Domenichino, catalogo della mostra a cura di C. Strinati, A. Tantillo Mignosi, R. E. Spear, Milano 1996.

 

 

Lanfranco (1582-1647)

La cappella Bongiovanni in Sant’Agostino

La decorazione della cupola di Sant’Andrea della Valle

L’apparato decorativo della Cappella del Sacramento in San Paolo f.l.m.

Norandino e Lucina, Galleria Borghese

Trasfigurazione, Palazzo Barberini

Crocifissione, Palazzo Barberini

Indicazioni bibliografiche:

G.P. Bellori, Vita di Lanfranco

Giovanni Lanfranco. Un pittore barocco tra Parma, Roma e Napoli, catalogo della mostra a cura di E. Schleier, Milano 2001

 

Pietro da Cortona (1596-1669)

Volta del salone di Palazzo Barberini

Martirio di San Lorenzo, San Lorenzo in Miranda

Cupola della Chiesa Nuova

Galleria di Palazzo Pamphilj

Processione di San Carlo, San Carlo ai Catinari

Indicazioni bibliografiche:

G. Briganti, Pietro da Cortona o della pittura barocca, Firenze 1982.

Pietro da Cortona 1597 – 1669, catalogo della mostra a cura di Anna Lo Bianco, Milano 1997.

 

Andrea Sacchi (1599-1661)

Miracolo di San Gregorio, Pinacoteca Vaticana

Allegoria della Divina Sapienza, Palazzo Barberini

Visione di San Romualdo, Pinacoteca Vaticana

Indicazioni bibliografiche:

G. P. Bellori, Vita di Andrea Sacchi

A. Sutherland Harris, Andrea Sacchi, Oxford 1977

A. Sutherland Harris, Andrea Sacchi and Carlo Maratti, 1630 to 1660, in Maratti e l’Europa, a cura di L. Barroero, S. Prosperi Valenti Rodinò, S. Schütze, Roma 2015, pp. 13-24.

 

Carlo Maratti (1625-1713)

Visitazione, Santa Maria della Pace

Apparizione della Madonna a San Stanislao, Sant’Andrea al Quirinale

Ritratto del cardinale Antonio Barberini, Galleria Nazionale di Palazzo Barberini

Immacolata e Santi, cappella Cybo, Santa Maria del Popolo

Morte di San Francesco Saverio, chiesa del Gesù

Battesimo di Cristo, Santa Maria degli Angeli

Indicazioni bibliografiche:

G.P. Bellori, Vita di Carlo Maratti

Maratti e l’Europa, a cura di L. Barroero, S. Prosperi Valenti Rodinò, S. Schütze, Roma 2015.

 

Andrea Pozzo (1642-1709)

Volta della chiesa di Sant’Ignazio

Altare di Sant’Ignazio nella chiesa del Gesù

Indicazioni bibliografiche: Mirabili disinganni. Andrea Pozzo pittore e architetto gesuita, catalogo della mostra a cura di R. Bösel, L. Salviucci Insolera, Roma 2010.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

The XVII century in Rome was indeed the most significant and rich period for artistic production, thanks to a lot of artists working on the town, coming from North Italy, who promoted the three characterizing cultural movements in Europe: the naturalism with Caravaggio and his Italian and foreign followers, the classicism with the painter Annibale Carracci coming from Bologna and his followers as Guido Reni, Domenichino, Lanfranco, continued by the french Nicolas Poussin, the best classicist painter in Europe, and in Rome by Andrea Sacchi and his pupil Carlo Maratti; and at last the baroque with Pietro da Cortona, one of the chief protagonists of baroque decoration, who thanks to his numerous pupils, achieved the wonderful and innovative baroque decorations in roman Palaces as Barberini, Pamhilj and in the Chiesa Nuova, promoted by Gaulli in the church of Gesù and after by Andrea Pozzo in the church of Sant’Ignazio, works who were cultural models for a modern baroque decorations transferred in in European painting between the end of XVII and the beginning of XVIII century all in Europe.

The program will be supplemented with visits to publish and private museums, galleries (Galleria d’Arte Antica a Palazzo Barberini e Galleria Corsini; galleria Doria-Pamphilj; Galleria Colonna), palaces and Church in Rome, where there are preserved works executed by the mentioned artists (Palaces Farnese, Barberini, del Quirinale; chiese S. Maria in Vallicella, S. Pietro; S. Andrea della Valle; S. Agostino; il Gesù; Sant’Ignazio etc.).

Prerequisiti: Basic knowledges in history of modern art, especially on the classicist and baroque artists working in Rome on XVII century.

Obiettivi: Give a in-depth knowledge on the most representative protagonists of the european classicism and baroque on XVII century: Carracci and his fellowers Domenichino and Lanfranco, Poussin, Rubens, Pietro da Cortona, Sacchi, Maratti, Gaulli, Pozzo.

.

Bibliografia: L’Idea del bello. Viaggio per Roma nel Seicento con Giovan Pietro Bellori, exhibition catalogue ed. by Evelina Borea e Carlo Gasparri, Roma 2000, ed. De Luca

Pietro da Cortona 1597 – 1669, exhibition catalogue ed. by Anna Lo Bianco, Roma 1997, ed. Electa

 

Modalità di accertamento delle competenze: The student will be able to reed and interpret the artistic works and the historiographical sources for a good interpretation of the artistic production in XVII century in Italy.

Testi adottati: 
  • S. Prosperi Valenti Rodinò, Carlo Marchionni caricaturista: tra Roma, Montefranco, Civitavecchia e Ancona, Roma, 2015
  • M. Gobbi, La Caricatura, in  “I disegni di Bernini e della sua Scuola Nella Biblioteca Vaticana”, Città del Vaticano, 2015, pp. 515-529
  • G. Berra, “Il ritratto caricato in forma strana e ridicolosa…”: la nascita della caricatura e i suoi sviluppi in Italia fino al Settecento, in “Mitteilungen des Kunsthistorischen Istitutes in Florenz”, LII, 1, 2009, pp. 73-143.
  • S. Prosperi Valenti Rodinò, La caricatura a Roma nel Settecento, in “Il Settecento e le Arti. Dall’Arcadia all’Illuminismo; Nuove proposte tra le corti, l’aristocrazia e la Borghesia”, atti del convegno internazionale (Roma 23-24 Novembre 2005) , Roma, 2009, pp. 257-282
  • E.Kris, Ricerche psicoanalitiche nell’arte, con prefazione di E.H. Gombrich, Torino,1988
  • W.Hofmamm, Comico e caricatura, in Enciclopedia Universale dell’Arte, III, Roma, 1958, coll.755-759
  • E. H. Gombrich, (with Ernst Kris) The Principles of Caricature, in “British Journal of Medical Psychology,” Vol. 17, 1938, pp.319-342 
  • Un manuale a scelta dello studente per le conoscenze fondamentali della storia dell’arte italiana tra il XVI ed il XVIII secolo.
Modalità di erogazione: 
Tradizionale
Valutazione: 
Prova orale